IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2017/18

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

UN VIAGGIO INSIEME DAI 3 AI 14 ANNI

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 "IL GUERCINO"

 

Via Dante Alighieri, 6 – 44042 Cento (Fe)
Tel. 051 904030 – Fax 051 6857738
Mail: feic81800p@istruzione.it
PEC:  feic81800p@pec.istruzione.it
CF: 90012650389

L’Istituto opera sul territorio di Cento ed è composto da cinque plessi dei tre ordini di scuola statale di base:
infanzia - primaria - secondaria di primo grado.
Dirigente: Anna Tassinari

Scuola Infanzia "Pacinotti" - tel/fax 051 901623

Scuola Infanzia "Alighieri" - tel 051 6831372

 Scuola Primaria "Carducci" - tel/fax 051 6832697

                                                                         Scuola Primaria "Il Guercino" - tel/fax 051 6382221

                                                                         Scuola Secondaria "Il Guercino" - tel. 051 90 40 30

NUOVO CONTO DELL'ISTITUTO PER I VERSAMENTI

Nuovo ente tesoriere: BANCA MONTE DEI PASCHI - filiale di Cento, Via Guercino 23

Operazioni di bonifico gratuite se si utilizza servizio homebanking

CODICE IBAN : IT61T0103023401

                          000001313410

Istituto Comprensivo "Il Guercino", via Alighieri 6, Cento

ORARIO UFFICI - DAL 1 SETTEMBRE 2017

 

 

ORARIO DAL 1 SETTEMBRE 2017

 

DAL LUNEDI AL SABATO - DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 14.00

MARTEDI E GIOVEDI - DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 16.30

 

       ORARIO AL PUBBLICO 

 - DAL LUNEDI AL VENERDI - DALLE ORE 11.00 ALLE ORE 13.00

    MARTEDI E GIOVEDI DALLE ORE 15.00 ALLE 16.30

    SABATO DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00

ESAMI DI LICENZA III SECONDARIA

Con la presente si comunica il calendario delle prove scritte esami di stato conclusivi del primo ciclo 2017-2018:

 

14 GIUGNO - ore 8.30-13.00- INGLESE e FRANCESE/SPAGNOLO

15 GIUGNO - ore 8.30-11.30 MATEMATICA

16 GIUGNO – ore 8.30 – 12.30 - ITALIANO

 

Gli alunni osserveranno la massima puntualità. L’ingresso è previsto per le ore 8.15 in modo che le prove possano iniziare all’orario stabilito.

In caso di impedimento, i genitori dovranno comunicare tempestivamente l’assenza all’istituto.
Gli studenti potranno uscire da scuola in anticipo rispetto all'orario indicato, solo se ritirati da un genitore o da un maggiorenne munito di delega. In alternativa gli alunni potranno uscire anticipatamente in autonomia solo se avranno consegnato alla scuola l’apposito modulo, scaricabile dal sito,  ENTRO IL 9 GIUGNO.

Si precisa che, comunque, non sarà possibile uscire prima che sia trascorso metà del tempo dall'inizio di ciascuna prova scritta, come da normativa, se non in casi particolari precedentemente concordati con la dirigente.

.

Le prove orali avranno inizio il giorno 18 giugno. Il calendario delle prove orali sarà disponibile dopo le prove scritte.

autorizzazione uscita esami.docx
Documento Microsoft Word 13.7 KB

PRIVACY - informative e incarichi ex art.13 Dlgs 196/2003 e Reg.Eu 2016/679

Si comunica che sul sito della Scuola, nella sezione “Privacy”, è stata pubblicata la documentazione in oggetto, in ottemperanza a quanto previsto dal Regolamento Europeo n.679/2016. 

 

Si ricorda che gli obblighi di pubblicazione della documentazione sopra citata, aventi effetto di pubblicità legale, si intendono assolti con la pubblicazione, da parte di questa amministrazione, nel proprio sito informatico, nella sezione dedicata 'Privacy'.

ISTRUZIONI PER TRASPORTO SCOLASTICO 2018 - 19

Circolare_genitori_per_trasporto_scolast
Documento Adobe Acrobat 114.7 KB

I NOSTRI CAMPI ESTIVI

iscrizione pon estate.docx
Documento Microsoft Word 17.1 KB
ANAGRAFICA_STUDENTE_CONSENSO_TRATTAMENTO
Documento Microsoft Word 482.6 KB
320 - PON ESTATE.pdf
Documento Adobe Acrobat 290.4 KB

"GIOCOCALCIANDO" ALLA PRIMARIA "IL GUERCINO"

 

Mattinata entusiasmante per le classi 3^A, 4^A e 4^B della scuola primaria “Il Guercino” che hanno concluso il progetto “Valori in rete”- Giococalciando con una festa sportiva che li ha coinvolti in vari giochi a staffetta nei quali gli alunni dovevano mettere in campo la passione e soprattutto il rispetto nello stare insieme, divertendosi. Sotto la guida del prof. Bolognesi dell’Associazione Calcistica Sportiva e dell’ex calciatrice della nazionale femminile italiana Rebecca, tutti i bambini hanno partecipato con entusiasmo ai percorsi preparati per loro nel cortile e nella palestra grande delle scuole medie… grondanti di sudore, ma alla fine carichi di sorrisi. Grazie anche alla maestra Graziella che ha coordinato le attività sportive per tutto il plesso.                                                                                             Maria Pellecchia

L'INFANZIA "ALIGHIERI" ALL' "OASI DELLE CICOGNE"

Riuscitissima  l’uscita didattica presso “L’Oasi Delle Cicogne” di Medolla. I bambini dopo aver ascoltato la Storia della Natura in rima all’ombra di “Maestro Albero” hanno potuto esplorare il  verde parco all’insegna del rispetto della flora e della fauna presente sul territorio. Mentre sugli  alberi  i maestosi nidi delle cicogne   hanno fatto da padrone. I bambini curiosi e attenti alle spiegazioni del sig. Daniele hanno toccato la dura corazza delle tartarughe, i morbidi coniglietti, le leggere farfalle, le piume delle oche e delle galline. Concludendo poi con un ricco pic-nic tutti insieme in compagnia.

LA FESTA DELLO SPORT ALLE "CARDUCCI"

CORRI, TIRA, SALTA, LANCIA … MUOVITI!

 

Ore 8.15: ormai alunne ed alunni  sono  arrivati, il loro outfit è rigorosamente casual e coloratissimo, ognuno in scarpe da tennis e cappellino.

Ore 8.30: ultimi preparativi per allestire una location degna dell’evento: bandierine, attrezzature, diplomi, istruttori pronti, campioni in attesa di esibirsi, bambini in fibrillazione … la FESTA DELLO   SPORT  sta per cominciare!

Ore 8.45: tutti fuori dalle aule! CI PIACE MUOVERCI, VOGLIAMO MUOVERCI: lo sport è vita e noi, oggi, intendiamo vivere una giornata specialissima all’ aria aperta, col sole che ci dà energia  e ci invita a correre, tirare, saltare, lanciare!

A rotazione, ogni classe lavora alla postazione del Minibasket con gli istruttori Mauro Fornaro, Nicolò Violi e Luca Grotto dell’ASD BENEDETTO 1964: canestri a go go e fragorosi applausi!

Poi è la volta del tennis, con i maestri Oliver Schuett e Stefano Stifani del TENNIS CLUB DI CENTO: palline dappertutto e risate a non finire!

Quindi si passa al Minivolley, con l’istruttore Simone Frigato dell’ ASD BENEDETTO 1964: palla di qua, palla di là e super divertimento!

Infine, sulla pedana verde distesa nel salone interno della scuola, il ju jitsu con i maestri Roberto Grandi e Claudio Leprotti del CSR JU JITSU CENTO: bocche spalancate in modalità STUPORE per la loro lezione e per la performance dei due CAMPIONI Gianmarco Iazzetta e Ilaria Barbieri!

Insomma, la PRIMA FESTA DELLO SPORT “carduccina” è stata un vero successone, grazie anche a mamma Francesca Rota che ha provveduto a procurare i graditissimi gadgets per i bambini e a mamma Manuela Balboni della Cucinoteca Signora Emilia che si è occupata dell’omaggio agli istruttori: bottiglie di buon vino che, ci auguriamo, bevano in compagnia per festeggiare la riuscita dell’iniziativa.

Un ringraziamento particolare va alla docente Silvia Travagli che ha coordinato i lavori con scrupolo e professionalità!

 

( Monica Ravasini )

 

 

 

UNA VISITA SPECIALE AL CENTRO STORICO

Nell’anno in cui in tutta Europa si celebra il Patrimonio Culturale, la classe 1E della secondaria è stata condotta in una visita eccezionale del centro storico di Cento, alla scoperta delle bellezze e ricchezze culturali della nostra città, che attraversiamo tutti i giorni, ma di cui conoscevamo ben poco. I ragazzi sono stati condotti in questa visita dalla professoressa Valeria Tassinari, storica dell’arte, docente, curatrice e critica d’arte contemporanea. Gli alunni sono stati accompagnati in un percorso interattivo, dove hanno incontrato o interpretato alcuni personaggi, noti e non, del passato. La visita è iniziata alla Rocca, costruita nella seconda metà del 1300 per volontà del vescovo di Bologna; un tempo presidio militare, oggi è ciò che rimane delle antiche fortificazioni di Cento. Proseguendo su Corso Guercino i nostri studenti hanno potuto ammirare sotto i portici un dipinto che raffigura l’assedio di Cento e la liberazione per il miracoloso intervento di San Michele Arcangelo. Ci siamo soffermati davanti al Teatro Borgatti e al Caffè Italia e alla scuola - laboratorio dell’artista Giovanni Francesco Barbieri, da tutti conosciuto come “IL GUERCINO”. I ragazzi hanno incontrato vari personaggi che hanno reso famosa la nostra città, come il tenore Giuseppe Borgatti, la scrittrice Maria Majocchi Plattis e lo stesso Guercino, che hanno raccontato qualcosa di loro e della loro città natale. Spostandoci in Piazza del Guercino, abbiamo ammirato la statua del GUERCINO, il Palazzo del Governatore ed il Palazzo Comunale. Abbiamo proceduto per il Ghetto Ebraico, per ricordare quanto fosse attiva la comunità ebraica a Cento. Proseguendo su Corso Guercino, abbiamo incontrato un contadino che ci ha parlato della Partecipanza Agraria, che risale a tempi molto antichi. Di fronte alla Chiesa di San Lorenzo, ci siamo fermati ad ammirare gli edifici storici di Cento, come Casa Pannini. Più avanti, gli alunni hanno scoperto una delle tante targhe che raccontano la storia della nostra città, ovvero quella dedicata all’artista centese Aroldo Bonzagni. La visita al centro storico è terminata all’esterno della Basilica Collegiata di San Biagio, dove un grande scrittore tedesco, Wolfgang Goethe, visitò la città del GUERCINO e ne dette testimonianza nel suo libro Viaggio in Italia, come ricordato nella targa posizionata sotto il portico della Collegiata. La visita dei nostri studenti è terminata al Parco del Gigante, dal quale si può osservare in lontananza il campanile di San Biagio, che era una delle prime cose che vedevano i viaggiatori che, in passato, arrivavano a Cento. I nostri studenti hanno partecipato con entusiasmo a questa visita interattiva, che ha permesso di guardare la loro città con occhi più attenti. Ringraziamo sentitamente la professoressa Valeria Tassinari per averci dedicato il suo tempo e la sua professionalità.                            Susanna Fogli

IL CODING APPRODA ALL'INFANZIA

Anche nella scuola dell’infanzia si può essere degli abili programmatori di idee. Da poco  infatti è iniziato il progetto di coding per la scuola dell’infanzia introdotto da un esperto esterno che con l’uso delle api bee-bot ha accattivato la curiosita’ dei bambini  permettendo loro di sperimentare il linguaggio di programmazione sviluppando logica e intuizione.

Il progetto  rivolto prevalentemente ai bambini di 5 anni sarà successivamente sviluppato all’interno delle sezioni come attività laboratoriale .

 

Si ringrazia il maestro Salvatore Dimilta  per la sua disponibilità a giocare al piccolo Robot.

LA FESTA DELL'EUROPA

9 MAGGIO 2018: IL GUERCINO FESTEGGIA L’EUROPA

 

Il 9 maggio è celebrato in tutti gli Stati membri dell’Unione europea come giornata dell’Europa, in ricordo della dichiarazione del 9 maggio 1950 del ministro degli esteri francese Robert Schuman, ritenuta convenzionalmente l'atto di nascita dell'Europa comunitaria. Schuman presentò una proposta per la creazione di un nucleo economico europeo, a partire dalla messa in comune delle riserve di carbone e acciaio, come primo passo verso una futura Europa federale, ritenuta indispensabile al mantenimento della pace.

La data coincide anche con il giorno che segna la fine della Seconda guerra mondiale: il 9 maggio è infatti il giorno successivo alla firma della capitolazione nazista.

Nel 1985 i capi di Stato e di governo, riuniti a Milano, decisero di dedicare il 9 maggio alla Festa dell'Europa: una giornata di informazione, orientamento e discussione sulle tematiche dell’UE, con attività di particolare contenuto culturale ed educativo.

 

Anche quest’anno nel nostro Istituto si celebrerà questo importante momento della nostra storia recente con due diverse iniziative: I GIOCHI DELL’EUROPA UNITA, dove le squadre delle classi seconde si fronteggeranno su temi di cittadinanza europea e di cultura generale sull’Europa, dalla geografia, alla letteratura, all’arte. Il secondo momento è dedicato alle LETTURE DALL’EUROPA, dove i nostri studenti leggeranno brani, poesie, aforismi in Italiano ed in molte altre lingue dei loro Paesi di origine. Nel 2018 si celebra L’ANNO EUROPEO DEL PATRIMONIO CULTURALE, il cui obiettivo è quello “di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e lasciarsi coinvolgere dal patrimonio culturale dell'Europa e rafforzare il senso di appartenenza a un comune spazio europeo.” (dal sito ufficiale del patrimonio dell’anno europeo del patrimonio culturale). In questo anno molto significativo e ricco di celebrazioni, il nostro Istituto vuole sottolineare quanto le differenze siano una ricchezza e vadano condivise. L’istruzione e la cultura sono le vie da percorrere per abbattere pregiudizi e rispettare l’identità culturale di chi ci sta accanto.

C COME....CARDUCCI: ATTIVITA' DELLE CLASSI PRIME

B COME...BOXE

E  ADESSO  TIRIAMO  DI  BOXE  !

 

Lo sport è sempre praticato alle “Carducci”, tanto che durante i mesi di marzo e aprile bambine e bambini di ogni classe si sono avvicinati alla NOBILE ARTE della BOXE, guidati dai Maestri Carlo e Mattia dell’ A.S.D. SERIO BOXING TEAM, associazione affiliata alla Federazione Pugilistica Italiana.

Con l’ allenamento a contatto leggero, adatto a tutti, massimamente ai bambini sia maschi che femmine, non solo si fa attività fisica, ma si impara anche a vincere la timidezza, la paura e l’insicurezza.

Si migliora la coordinazione, si allungano i muscoli, si rinforzano l’autocontrollo e la consapevolezza di sé e del proprio corpo.

 

Altro  aspetto  molto  positivo  è quello della riduzione

dell’ aggressività  e  della  prevenzione  della  violenza!

 

“Costruite ponti, abbattete muri”

è il motto del Maestro Mattia che, ovviamente, 

ben volentieri noi condividiamo.

 

( Monica Ravasini )

A COME...ATLETICA

Durante il mese di marzo, tutte le classi della scuola “Carducci” , grazie alla Polisportiva Centese, hanno partecipato al Progetto Atletica guidati dai bravissimi istruttori Stefano e Alessia.

E così anche l’atletica, disciplina sportiva legatissima alle origini del movimento umano, non ha più segreti per alunne ed alunni.

Se anticamente CORRERE, SALTARE e LANCIARE erano attività fondamentali che permettevano all’uomo di sopravvivere, oggi continuano a farci muovere, divertire e rilassare, essendo l’atletica uno degli sport più istintivi e naturali tra tutti.

Ancora grazie a Stefano e Alessia!

 

( Monica  Ravasini )

PRIMARIA E SOCONDARIA "IL GUERCINO" INSIEME ALLO STADIO "MAZZA" DI FERRARA

Martedì 10 Aprile una delegazione di alunni e insegnanti dell’I.C.1 ha avuto il privilegio di assistere allo Stadio “Paolo Mazza” di Ferrara alla partita Italia-Belgio della Nazionale di Calcio Femminile, valida per la qualificazione ai mondiali di Francia  del 2019. A tifare e gridare: “Forza Azzurre”c’erano  gli  alunni della classe 3^A della Scuola Primaria “Guercino” accompagnati dalle loro insegnanti: Graziella Borghi e Imma Fusco, alcuni alunni della classe 4^B e 4^A accompagnati dalle docenti: Elisa Palazzolo e Laura Guandalini e i genitori delle tre classi disponibili a “vivere” con noi questo “singolare” evento calcistico. Era presente anche la squadra di calcio femminile della Scuola Media “Guercino”, composta dalle atlete delle classi terze, accompagnate dal loro giovanissimo e atletico prof. di Ed. Fisica e allenatore Luca Zanni. Una presenza corposa ed entusiasta dell’I.C.1  allo stadio, pronta a fare il tifo per la nostra Nazionale, decisa ed agguerrita contro le “gialle” Belghe, altrettanto motivate a vincere. Il 26 Marzo due giocatrici “Azzurre” sono state “ospiti” del nostro Istituto per raccontare la loro esperienza, coinvolgendo  ragazze e ragazzi  con il  loro vissuto impregnato di “fede calcistica” e amore per lo sport. Durante l’intervallo tra il 1^ ed il 2^ tempo della partita c’è stata la premiazione all’interno del campo, delle classi delle varie scuole che hanno partecipato al Progetto “Giococalciando”, promosso dal MIUR e dalla FIGC. 3^A, 4^A e 4^B  hanno aderito al Progetto realizzando un cartellone e svolgendo delle attività on-line riguardante le regole del calcio, suddivise in 4 step. Ogni step era composto da attività didattiche da effettuare a livello teorico in classe e a livello pratico in palestra, da quiz e giochi interattivi. I cartelloni sono stati valutati da esperti del Provveditorato, da operatori della FIGC e dalle atlete della Nazionale. Sono state premiate tre classi: una  per la Scuola Primaria, una per la Scuola Secondaria di 1^ Grado e una per la Scuola Secondaria di 2^ Grado. Per la Scuola Primaria il primo posto è stato assegnato alla classe 3^A della “Scuola Guercino”. Emozionata la nostra zelante referente di motoria del plesso Graziella Borghi, insieme a due alunni della classe ha ritirato i premi: una maglietta azzurra firmata da tutte le giocatrici della squadra, un gagliardetto dell’Italia ed una fornitura di attrezzi per la palestra, con i complimenti per l’ottimo impegno profuso nel  lavoro eseguito, del prof. Giuliano Bolognesi delegato FIGC di Ferrara, coordinatore del Progetto , della dott.ssa M. Grazia Marangoni coordinatrice di Ed. Fisica di Ferrara che ringraziamo per la loro collaborazione e di tutti i dirigenti della FIGC presenti durante la premiazione. Le avversità meteorologiche e la pioggia incalzante  non ci hanno dissuasi dal rimanere allo stadio per continuare ad esultare in maniera calorosa per la Nazionale e uno splendido arcobaleno è apparso nel cielo per “colorare” una memorabile vittoria  delle Azzurre 2-1  che sono riuscite a tessere una buona trama di gioco con 2 reti segnate da Rosucci e Girelli, per gioire di un ennesimo  successo del nostro Istituto  e dell’ottimo risultato raggiunto dagli intraprendenti alunni della 3^A che hanno ben compreso le regole del FAIR PLAY e l’equazione CALCIO=  RISPETTO, COLLABORAZIONE, STARE INSIEME, GIOCARE IN ALLEGRIA,DIVERTIMENTO, AMICIZIA e soprattutto SANA COMPETIZIONE, come hanno scritto nel cartellone premiato. Complimenti!!!

 

 

                                                                                                      IMMA FUSCO

MAGI-LABORATORI

Si sono appena conclusi i laboratori svolti dalle classi seconde e terze presso il museo Magi di Pieve di Cento. Quest'anno l'attività si è concentrata sui legami che da sempre caratterizzano musica e pittura. Partendo da semplici parole come: composizione, armonia, ritmo e tonalità, l’obiettivo del laboratorio è stato quello di trasformare dei suoni in paesaggi in un percorso di ascolto ed espressione visiva. Con occhi bendati per “vedere” la musica e colori in mano per rappresentarla, i ragazzi hanno dato forma alle loro sensazioni guidati solo dall'istinto e dal ritmo innato della loro creatività.

 

Come diceva Kandinsky:

 

"Presta le tue orecchie alla musica, apri gli occhi alla pittura, e ... smetti di pensare! Chiediti solamente se lo sforzo ti ha permesso di passeggiare all'interno di un mondo fin qui sconosciuto. Se la risposta è sì, che cosa vuoi di più?"

 

Docenti di Arte e Immagine

 

Stefania Garuti e Lucia Alberghini

IC "IL GUERCINO" SCUOLA ETWINNIG

Il nostro Istituto ha ricevuto un importante riconoscimento: il Certificato di “SCUOLA ETWINNING”.

Etwinning è la piattaforma europea dei gemellaggi elettronici fra le scuole. La nostra scuola partecipa a progetti internazionali già da vari anni, ed ha anche ricevuto il riconoscimento di Certificati di Qualità negli anni 2015 e 2017. Proprio grazie a questi risultati, abbiamo potuto presentare la candidatura per ottenere il Certificato di Scuola eTwinning. Il nuovo riconoscimento è stato introdotto nel 2017 per valorizzare la partecipazione, l’impegno e la dedizione non solo dei singoli docenti eTwinning, ma anche dei dirigenti scolastici e dei team di insegnanti all’interno della stessa scuola. La procedura di candidatura per il Certificato è iniziata a dicembre 2017 e si è chiusa a marzo 2018. I criteri di selezione prevedevano, oltre alla collaborazione in progetti di gemellaggio elettronico o la partecipazione alle attività di sviluppo professionale proposte dalla piattaforma, anche la dimostrazione di attività rivolte alla consapevolezza di insegnanti e studenti circa l’uso responsabile di Internet; inoltre, è stato rilevante dare testimonianza del contributo educativo delle metodologie didattiche innovative proposte nell’ambito dei gemellaggi elettronici e della formazione etwinning.

I risultati delle candidature sono stati resi pubblici dall’Unità eTwinning europea, che ha sede a Bruxelles. Tra le 1211 scuole premiate a livello europeo l’Italia conta il maggior numero di riconoscimenti, con ben 224 istituti premiati (circa il 20% del totale. Questo record conferma il nostro paese come uno tra i più attivi della community eTwinning e costituisce, di fatto, anche un’importante certificazione della qualità di insegnamento delle nostre scuole.

Le Scuole eTwinning sono infatti riconosciute come modelli in aree come: pratica digitaleeSafetyapprocci creativi e innovativi alla pedagogiapromozione dello sviluppo professionale continuo del personalepromozione di pratiche di apprendimento collaborativo con personale e studenti.

 

L’Emilia Romagna ha ottenuto un risultato straordinario: siamo infatti sul podio dei riconoscimenti, al terzo posto dopo Puglia e Lombardia, con ben 25 eTwinning Schools. Siamo felici ed orgogliosi di questo importante riconoscimento, che mette in evidenza ancora una volta la qualità dei nostri metodi di insegnamento, nonché la collaborazione ed il confronto costruttivo fra tutti i membri della nostra comunità scolastica, a partire dalla Dirigente Anna Tassinari, sempre pronta a condividere attività stimolanti per la crescita educativa e professionale.  Susanna Fogli

VIOLENZA? NO, GRAZIE

Per sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto e per prevenire la discriminazione e la violenza di ogni genere, l’Istituto “Il Guercino”, nell’ambito dei progetti di “Cittadinanza e Costituzione”, ha voluto dedicare una mattinata alla riflessione sul femminicidio.

In presenza di Angela Gueli, Assessore pari opportunità del Comune di Crevalcore, di Giorgia Rimondi e Loretta Serra, rappresentanti dell’Unione Donne Italiane e della signora Alla che ha fornito una partecipata e commovente testimonianza di violenza domestica, i ragazzi e le ragazze delle classi III della scuola secondaria hanno potuto riflettere su casi di cronaca ed esperienze personali valorizzando l’importanza del rispetto e della diversità di genere. Come ha ricordato la dirigente Anna Tassinari è nella scuola che si impara a vivere insieme, maschi e femmine, fino all’età del nido, per condividere valori quali il rispetto, la condivisione e la crescita insieme.
L'incontro molto coinvolgente ed emozionante si è concluso con la spiegazione dei centri di accoglienza promossi da vari enti  e l’importanza del mutuo soccorso. Un ringraziamento alla prof.ssa Tarantini che ha reso possibile l’incontro.

Formazione eTwinning per i docenti dell’Istituto IL GUERCINO

La nostra scuola partecipa da vari anni ai progetti internazionali di gemellaggio elettronico con scuole di varie nazioni europee. Numerosi docenti dei vari ordini di scuola sono iscritti alla piattaforma eTwinning. Abbiamo organizzato un incontro di formazione per i docenti del nostro Istituto per coinvolgere sempre più docenti all’internazionalizzazione della nostra scuola e per diffondere le molteplici attività che si possono svolgere nell’ambito di eTwinning, dai progetti alle opportunità di formazione professionale. L’incontro di formazione è stato tenuto dalla professoressa Susanna Fogli, che da anni coinvolge i propri studenti in progetti di partneriato elettronico. La docente ha illustrato in modo pratico i vari passi per partecipare ad un progetto, ma ha anche diffuso le grandi opportunità di formazione professionale offerte da esperti di ogni disciplina. All’incontro di formazione/disseminazione hanno partecipato vari docenti, tutti molto interessati al mondo eTwinning, coinvolgente, motivante ed innovativo. Alcuni insegnanti si sono iscritti successivamente alla piattaforma e stanno cominciando a muovere i primi passi in collaborazioni internazionali e si stanno interessando alle opportunità di sviluppo professionale offerte dalle varie agenzie nazionali ed internazionali. Questo contribuisce ad aprire le porte dell’Europa e delle sue molteplici iniziative di crescita professionale e culturale.

MATEMATICANDO

14-15 MARZO 2018

Si sono svolte le gare del Kangarou della Matematica in occasione della giornata internazionale del Pi Greco, nata in America dove la data 14 marzo si scrive 3/14, prime cifre del Pi Greco. Coincidenze: il 14 marzo è la data di nascita di Albert Einsten e di morte di Stephen Hawking. E' quindi il giorno ideale per promuovere l'apprendimento della matematica. Noi abbiamo dedicato la giornata allo svolgimento dele gare del Kangarou. Dopo un percorso pomeridiano di potenziamento di matematica e la conclusione del modulo "Calcoli a mente" del progetto PON "Inclusione Sociale - Le scuole al Centro", eccoci alla giornata delle gare che hanno impegnato gli alunni della scuola secondaria "Il Guercino". L'iniziativa è finalizzata alla motivazione dell'apprendimento delle discipline scientifiche e al potenziamento delle competenze di imparare ad imparare, del problem solving, dello spirito di iniziativa e dell'organizzazione del proprio lavoro.

CARTAPESTIAMO

Le classi 2A 2B 2C  4B 4E 5A 5C 5E 5F  del nostro istituto hanno aderito a questo divertente progetto presentato dalla società carnevalesca I ragazzi del Guercino.

Con l'aiuto di Cesare Govoni e dei suoi ragazzi,  i nostri alunni si sono cimentati nella costruzione di maschere di cartapesta, che hanno avuto poi l'onore di essere inserite nel loro carro e sfilare lungo il corso facendo bella mostra di sé. Questo ha reso orgogliosi del loro lavoro alunni ed alunne che hanno avuto così l'occasione di provare in prima persona il fascino, sempre attuale, del lavoro del cartapestaio. Si tratta di esperienze pensate apposta per la scuola che i ragazzi fanno sempre con tanta energia e tanto entusiasmo. Crediamo anche che in questo modo si possa mantenere vivo l'affetto per le tradizioni locali da parte di tutti, grandi e piccoli, costantemente nel tempo.  

CONTINUITA' INFANZIA-PRIMARIA

PICCOLI  BIMBI  CRESCONO

Nell’ambito del Progetto Continuità INFANZIA/PRIMARIA, martedì 6 febbraio bambine e bambini della “Giordani” si sono recati in visita alla “Carducci” per incontrare  le alunne e gli alunni delle attuali classi Prime E/F e trascorrere qualche ora insieme.

Al fine di valorizzare i vissuti e i saperi di bimbe e bimbi, è stato realizzato un momento di accoglienza-gioco durante il quale, tutti in cerchio, piccoli e meno piccoli si sono presentati soffiando bolle di sapone e dicendo il proprio nome, quindi in classe è stato attivato un Laboratorio di costruzione-maschere di alcuni animali, da accompagnare poi con una breve filastrocca ciascuno e da nominare in inglese.

Così, soffiando, colorando e ridendo la mattina è volata via veloce ed ognuno ha potuto tenersi come ricordo una buffa maschera decorata di persona, da mostrare orgoglioso/a  a mamma e papà.

I “Primini” e le “Primine” hanno fatto volentieri da tutors ai meno grandicelli, guidandoli non solo nel lavoro, ma anche all’interno della struttura scolastica per farla “esplorare” e conoscere agli ospiti; una semplice merenda ha contribuito alla socializzazione fresca e spontanea, tipica dei bambini.

Ecco le immagini, a coronamento di un’iniziativa dal risultato più che positivo.  Monica RAVASINI

"E TU? DA CHE PARTE STAI?"

LE CLASSI SECONDE DELLA SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO” SUL PALCO DELLA PANDURERA CON “E TU? DA CHE PARTE STAI?”

 

"RICORDO CHE ...Franco e Susanna trattavano male i compagni, ora non fanno più i bulli.

SAPETE, a volte capita che la paura si trasformi in aggressività e , chi prima era vittima, si trasforma in bullo.

Il bullismo, COME VEDRETE, è una specie di catena che rende le persone schiave della paura degli altri; noi quella catena la vogliamo rompere, stando dalla parte di chi NON HA PAURA, contro ogni violenza, contro ogni discriminazione”

Inizia cosi il saggio finale del laboratorio “E tu? Da che parte stai?” realizzato da 32 ragazzi delle classi seconde diretti da Massimo Piva, con il coordinamento della prof.ssa Garuti Stefania  e la collaborazione di Roberto Agnelli, testi scritti dai ragazzi.

Il gruppo, che si è dato il nome di “23 + 9”, ha travolto il pubblico del teatro “La Pandurera” composto da compagni, genitori ed insegnanti in una sequenza di azioni rappresentate con il linguaggio del corpo e intervallate da riflessioni vocali. Di grande effetto la semplice scenografia dove il colore delle magliette, bianco, rosso, nero rappresenta tre tipologie di umanità: i violenti, i non violenti e gli irriducibili violenti. I ragazzi hanno saputo coinvolgere e commuovere il pubblico e, a conclusione dello spettacolo, hanno risposto alle domande dei compagni delle altre classi. Nella sala piena di persone, anche i genitori hanno avuto modo di intervenire, a sostegno del profondo messaggio di tolleranza e condivisione proposto dai “23+9” contro ogni forma di violenza, che si chiami bullismo o intolleranza razziale, religiosa, di genere.

 

L’evento è stato il momento conclusivo di un modulo di 30 ore di laboratorio teatrale all’interno di un progetto più ampio, finanziato dai fondi strutturali europei nell’ambito del Programma Operativo Nazionale del MIUR. Il progetto “Le scuole del centro al centro” prevede attività di teatro, di scrittura creativa, di coro, di recupero linguistico e di attività sportiva estiva che si stanno realizzando in orario extra scolastico nel comprensivo. Nell’introduzione, la dirigente Anna Tassinari, ideatrice del progetto, ha spiegato l’importanza del teatro a scuola; l’istituto  comprensivo “Il Guercino”, fin dalla nascita, ha inserito nel proprio piano formativo il teatro come mezzo per sviluppare le capacità di comunicare, di collaborare, di assumersi responsabilità, di accettare se stessi e gli altri. L’istituto vanta tre gruppi teatrali: uno seguito da Massimiliano Piva, uno da Marco Cantori ed uno interno che propone annualmente una rappresentazione in lingua inglese coordinato dalla prof.ssa Fogli.

.

Massimiliano Piva ha spiegato il metodo che segue, da lui ideato, il metodo “Cosquillas” che consente di prevenire la dispersione scolastica e il disagio giovanile dando spazio alle emozioni.

E queste 23 ragazze insieme ai 9 compagni (e così è svelato l’arcano del nome scelto!) di emozioni ne hanno date davvero a tutto il pubblico presente. “E tu? Da che parte stai?”

 

 

(Abbas Yed Wafa, Agali Esmeralda, Belarbi Yasmine, Bregoli Beatrice, Busi Michele, Calura Tosca, Campanini Alessia, Carposo Mario, Ciaccia Lucrezia, Esposito Francesco Pio, Frabetti Elena, Gamberini Chiara, Govoni Chiara, Govoni Irene, Ille Francesca Elena, Lebban Manal, Mouheli Manar, Palermo Valentina, Pocaterra Irene, Rossi Federico,Santoro Emma, Sciullo Riccardo,  Spadafora Valentina, Stavri Greis, Tabacaru Denisa Mihaela, Taddia Matteo)

PREPARIAMOCI - CONCLUSO IL PRIMO MODULO DEL PROGETTO "LA SCUOLA DEL CENTRO AL CENTRO"

Il laboratorio è il primo modulo “PrepariAMOci” del progetto di inclusione sociale e lotta al disagio finanziato dal programma PON 2014-2020, Fondi Strutturali Europei.  Ha offerto occasione di incontro e confronto per apprezzare la lettura e la scrittura. Ha proposto un percorso di elaborazione personale attraverso esercizi pratici ed esperimenti di immaginazione. La lettura è vista come sviluppo del senso critico e scoperta dei punti di forza di coloro che sono “scrittori” di mestieri. Abbiamo proposta un’officina di lettura: smontare, montare, rimontare un testo per acquisire competenze di analisi e comprensione del testo oltre che di valorizzazione della lettura e della scrittura. Nel percorso proposto, i ragazzi partecipanti hanno prodotto il testo che si allega, dopo le considerazioni finali dell’esperto che ha condotto il laboratorio, Alice Montagnini. Si ringrazia la tutor Milena Borghesani per il coordinamento.

 Dirigente     Anna Tassinari

 

La lettura aiuta a crescere, appassiona, alimenta la fantasia e la creatività. Leggendo si acquisisce anche il potere di entrare nella narrazione e di riscriverla.

Oggi assistiamo, purtroppo, alla crescente perdita di valore del libro e alla disaffezione diffusa alla lettura da parte di bambini e ragazzi. La scuola rappresenta un luogo privilegiato per promuovere itinerari e strategie al fine a suscitare curiosità e amore per il libro, a far emergere il piacere della lettura e la curiosità verso la scrittura.

Il laboratorio di scrittura creativa ha portato a compimento il percorso attraverso una serie di esercizi ed esperimenti d’immaginazione, permettendo ai ragazzi di sviluppare un proprio senso critico.

Tutto il progetto ha visto protagonisti moltissimi titoli di narrativa per ragazzi, alcuni proposti dall’educatore e altri dai ragazzi stessi che si sono confrontati direttamente con la promozione dei libri scelti, agli altri ragazzi del gruppo.

 

I ragazzi hanno lavorato ad un racconto collettivo dal titolo “Pallanuo-TI AMO”, con l’obiettivo di partecipare al concorso nazionale Scrittori di Classe, a tema “Cronisti di sport”. L’impegno del concorso li ha visti partecipi anche nella valutazione di altri racconti provenienti da altre scuole secondarie di primo grado.

 

Una lezione è stata dedicata a “L’incontro con l’autore”, ospitando in classe quattro ragazzi richiedenti asilo residenti a Cento e tre ragazzi italiani che, insieme, hanno lavorato al libro “Viaggio è”, un albo costituito da scrittura e illustrazione, fatto di suggestioni e ispirato dalle esperienze personali di ognuno.

 

Durante l’ultimo incontro è stato organizzato un thè letterario per discutere insieme di letteratura e qualità della scrittura.

 

                                                                                   Alice Montagnini

PallanuoTI-AMO.pdf
Documento Adobe Acrobat 56.7 KB

INCONTRO CON LA CARITAS

AGGRAPPARSI ALLA SPERANZA

OLTRE IL RAZZISMO E IL PREGIUDIZIO

Sognare

Pensando di

Essere come

Rapidi

 Aquiloni che

Navigano in

aZzurri cieli di

Accoglienza

 

Quasi quotidianamente i mass media divulgano e commentano toccanti immagini riguardanti gli sbarchi di immigrati clandestini: uomini, donne, bambini e anziani disperati, in fuga dalla guerra, dalla miseria o da una vita priva di speranza  e di prospettive future serene ; persone disposte ad affrontare grandi pericoli, addirittura pronte a sfidare la morte.

L'incontro con gli operatori della Caritas della Diocesi di Bologna a cui abbiamo partecipato mercoledì 31 gennaio, mi ha evocato  immagini e mi ha sollecitato considerazioni legate ai concetti di solidarietà e compassione : ho immaginato quanta paura e solitudine si possa provare vivendo il dramma degli immigrati, spesso sospesi col cuore in gola nei centri d’identificazione in attesa di un responso riguardante il loro destino, nel bene o nel male.

Fortunatamente il ruolo dei volontari della Caritas rappresenta un'ancora di salvezza per tutti coloro che si trovano a vivere in condizioni disagiate. Ho ammirato, durante l'incontro, il coraggio e l'impegno dimostrati dalle volontarie, che sicuramente combattono contro il pregiudizio e la discriminazione, accogliendo  tutti i giorni le speranze e le richieste d'aiuto di persone molto povere, ma ricchissime dentro, soprattutto di sogni da realizzare.

 

 Paolo Carascoso 3C

VIAGGIO ATTRAVERSO LE EMOZIONI - IL NOSTRO LAPBOOK

Dalla lettura e drammatizzazione di “Che rabbia!” di Mireille d’Allancé, i bambini della 3a E del plesso "Carducci" hanno rivissuto come ci si sente quando si vive una bruttissima giornata, proprio come è capitato a Roberto, il protagonista della storia, in cui un giorno le cose non sono proprio andate per il verso giusto e così, a poco a poco ha sentito salire dentro di sé una Cosa terribile: la rabbia. E allora cosa facciamo quando capita anche a noi? Come cerchiamo di calmarci? Dall’intervento di ogni bambino che ha riportato una “ricetta personale” per risolvere i momenti di rabbia, si è passati alla proposta di costruire tutti assieme un lapbook, in cui rappresentare la più vasta gamma delle emozioni, con gradi diversi di intensità e a cui collegare una faccina e un colore. E allora…a tutt’emozione!      Cecilia Guernelli

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

GRANDE SUCCESSO DELLO SPETTACOLO DELLA TERZA A "CATTIVA MEMORIA"

LEGGI L'ARTICOLO SU AREA CENTESE

http://www.areacentese.com/?p=248943

PROGETTO INCLUSIONE "IO SONO"

Si è concluso il progetto di inclusione “Io sono”, tenuto dalle docenti Maria Pellecchia e Laura Guandalini.

 

Durante i 4 incontri del sabato mattina sono state svolte attività di accoglienza e presentazione, di conoscenza del mondo circostanze, del proprio mondo e di descrizione di se stessi e degli amici. Le attività sono state svolte tramite peer education, dove i bambini si aiutano tra loro nell’apprendimento. I bambini hanno partecipato con entusiasmo a queste attività extracurricolari che rispondono all’esigenza delle famiglie e dei bambini di estendere il tempo scuola e di presentare attività di arricchimento per gruppi di interesse.

LA BELLA E LA BESTIA ALLE "CARDUCCI"!!!

Venerdì 15 Dicembre, le  bambine e i bambini III E e III F, grazie ai genitori che hanno deciso di fare loro questo originale regalo, hanno  assistito allo spettacolo “La Bella e la Bestia”, messo in scena dalla compagnia teatrale “Il Baule Volante” di Ferrara.

E così presso la palestra, senza alcuna  scenografia o effetto speciale, si è creata una magica atmosfera  di fiaba.

Sono bastate le parole, gli sguardi  e la mimica per suscitare l’interesse e la curiosità dei bambini che, pur ricordando il noto film di animazione, hanno apprezzato questa versione teatrale, nella quale due soli attori hanno interpretato vari personaggi.

Ciò ha consentito a ciascuno di loro di immaginare e  creare il proprio  sfondo ideale al racconto.

L’essenzialità della messa in scena ha fatto arrivare in modo diretto il messaggio che la bellezza non sta nel volto, ma  anche “nelle zampe e nella pancia” e che amare significa accettare e prendersi cura anche di chi  è diverso da noi, apparentemente imperfetto, ma forse  dotato di una bellezza interiore che può essere un’opportunità per chi riesce a coglierla.

Meritatissimi gli applausi agli attori che non si sono sottratti alle numerose domande degli emozionati spettatori.

Ancora un sentito grazie  ai genitori      -  Classi III E III F

CHE NESSUN PARLI!!


MUSICA,  LINGUAGGIO  DI  TUTTI

 

Mercoledì 22 novembre, giorno di Santa Cecilia, patrona della musica, di strumentisti e cantanti, l’IC1 ha voluto completamente dedicarsi, appunto, alla musica e sia il plesso il Guercino che il plesso Carducci sono stati gioiosamente impegnati in attività musicali, secondo quanto proposto  dal Miur con l’iniziativa “Nessun parli: musica e arte oltre la parola” svoltasi contemporaneamente in tutte le scuole d’Italia.

Riuniti a turni all’interno della palestra, carduccine e carduccini , insieme ad insegnanti e genitori, hanno assistito entusiasti alle esibizioni dimostrative della Banda Verdi2 diretta dal M° Stefano Caleffi e di alcuni artisti dell’Associazione “Fra le quinte”, tutti bravissimi e molto applauditi.

La mattinata si è conclusa con l’apprezzata performance del “Coro della Quinta C” che ha presentato un repertorio di brani veramente carini, meritando scrosci di applausi dal vivacissimo pubblico.

Inutile aggiungere che lo scopo dell’iniziativa era quello di motivare all’apprendimento della musica e del canto oltre che di valorizzare il lavoro svolto a scuola, ma anche creare un efficace momento di incontro e comunicazione poiché, come sostiene Pascal Quignard, la musica è semplicemente là per parlare di ciò di cui la parola non può parlare.

 

(Monica  Ravasini)






GRANDE SUCCESSO DEL GEMELLAGGIO ITALIA-SPAGNA, il viaggio a Madrid 11-14 ottobre

"IL GUERCINO" IN MUSICA

Anche quest'anno proponiamo i corsi pomeridiani di avviamento alla musica. Nella sezione comunicazioni si trovano le comunicazioni già smistate. I corsi saranno attivati al momento di raggiungimento dei gruppi, per cui le date preventivate possono subire delle variazione.

 

Sarà inoltre attivato un coro d'Istituto grazie al finanziamento del progetto PON "Le scuole al centro".

Seguiranno informazioni più precise.

 

Cordiali saluti, Anna Tassinari, dirigente scolastico (10/10/17)

ITALIA - SPAGNA

Si è concluso il progetto Italia-Spagna con il viaggio a Madrid per 60 alunni delle classi terze della scuola secondaria “Il Guercino” di Cento. I ragazzi hanno visitato la capitale della Spagna dall’11 al 14 ottobre accompagnati dalla dirigente Tassinari e dai docenti Mosca, Gallerani, Garuti, Marchi, Casolari, Neri.

Il progetto ha previsto nel precedente anno scolastico attività pomeridiane volontarie alla scoperta della lingua, della cucina, della geografia, della letteratura e della cultura spagnola. A Madrid gli alunni sono stati accolti dal professor Francisco Josè  Sanchez Cruz che insegna italiano all’università di Madrid e che ha fatto da guida al gruppo per far loro conoscere la città nei giorni di permanenza. Francisco sarà ospite dell’Istituto “Il Guercino”  dal 12 al 24 febbraio 2018, periodo in cui svolgerà attività di lettorato per gli alunni della scuola secondaria e un corso di cultura e storia della Spagna per gli alunni delle classi seconde e terze. Grazie, Francisco, ti aspettiamo!!

 

Il progetto Italia-Spagna fa parte di una serie di attività che l’istituto ha portato avanti in questi anni per motivare allo studio delle lingue, per conoscere l’Europa, per promuovere la cittadinanza attiva  e per avviare all’autonomia personale.

Articoli di Area Centese.com ed Estense.com del 16/10/17

Articolo di Area Centese.com :" Studenti de Il Guercino di Cento a Madrid"

Articolo di Estense.com: : "Gli studenti centesi volano in Spagna"





AVVIO ANNO SCOLASTICO 2017 - 18 -  orario plessi

 

“CARDUCCI”

 

 

CLASSE

ORARIO

GIORNO

I E   I F

8.20 – 12.40

MARTEDÌ, GIOVEDÌ, VENERDÌ

 

8.20 – 16.20

LUNEDÌ, MERCOLEDÌ

 

 

 

II E  II F

8.20 – 12.40

MARTEDI’, GIOVEDI’, VENERDÌ

 

8.20 – 16.20

LUNEDI, MERCOLEDI

 

 

 

III E   III F

8.20 – 12.40

LUNEDI,  MERCOLEDI, VENERDÌ

 

8.20 – 16.20

MARTEDI, GIOVEDI’

 

 

 

IV E  IV F

8.20 – 12.40

MARTEDÌ, GIOVEDI’, VENERDÌ

 

8.20 – 16.20

LUNEDI’, MERCOLEDI’

 

 

 

V E  V F

8.20 – 12.40

LUNEDI’, MERCOLEDI’, VENERDÌ

 

8.20 – 16.20

MARTEDI’, GIOVEDI’

 

 

 

V C

8.20 – 16.20

DA LUNEDI A VENERDI

 

 

 

“IL GUERCINO” PRIMARIA

 

 

TUTTE LE CLASSI

8.20 – 16.20

DA LUNEDI A VENERDI

 

 

 

“IL GUERCINO” SECONDARIA

8.10 – 13.10

TUTTI I GIORNI, SABATO INCL.

 

 

 

TEMPO PROLUNGATO I F II F III F  II D

8.10 – 13.10

TUTTI I GIORNI, SABATO A CASA

 

13.10 – 14.00

PAUSA PRANZO - MENSA

 

14.00 – 16.00

LUNEDI, MARTEDI, MERCOLEDI, GIOVEDI

 

 

 

SCUOLA INFANZIA “ALIGHIERI

SCUOLA INFANZIA “PACINOTTI”

8.00 – 16.30

DA LUNEDI A VENERDI                           

STUDENTI DELLA SCUOLA GUERCINO PREMIATI DAL MIUR

Gli alunni della classe 2 C Scuola Secondaria “Il Guercino”, D’Annunzio Filippo, Cavallaro Amin, Cavallo Lucia e Cevolani Matilda, accompagnati dalla Dirigente Tassinari Anna e dallo docente Gallerani Teresa, si sono recati il 29 maggio 2017 a Roma, presso la Cittadella della Caritas “Santa Giacinta” a ritirare il primo premio del concorso nazionale “La mia vita non è un gioco”,  indetto dal Ministero dell’ Istruzione, dell’ Università e della Ricerca, in collaborazione con Caritas Italiana. L’elemento centrale del concorso era di fare capire ai ragazzi e alle famiglie che il gioco, quello sano, è parte fondamentale della vita e che un progetto di vita non si può basare sulla buona sorte, ma va costruito con responsabilità.

L’elaborato grafico “Pubblicità progresso: Tris di Polli”, pensato come una pubblicità per sensibilizzare sui rischi del gioco d’azzardo, è risultato il vincitore per la categoria della scuola secondaria di I grado. I ragazzi sono stati premiati dal Dirigente MIUR Paolo Sciascia, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, in rappresentanza della dott.ssa Rosa de Pasquale, Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e Formazione; i ragazzi, molto emozionati, hanno spiegato il senso del proprio slogan “ Non farti spennare: usa la testa”.

L’attività, che ha portato alla partecipazione al concorso, è inserita nel percorso “Cittadinanza e Costituzione” a cui il curricolo d’istituto dedica un’ora settimanale per classe.


UN IMPORTANTE RICONOSCIMENTO DALL'UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Apprezzamento I.C. n. 1 Cento (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 205.3 KB