IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy Policy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2017/18

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

ATTIVITA' DELL'ISTITUTO 2015-16

PROGETTO INTERCULTURA "BLU OLTREMARE"

PROGETTO INTERCULTURA: “BLU OLTREMARE”

Dopo la realizzazione de “La prima volta che …”, all’ IC Il Guercino il progetto Intercultura è continuato con le attività “Blu Oltremare”, svolte all’ inizio dell’estate e proposte a tre gruppi di alunni delle scuole primaria e secondaria, con particolare coinvolgimento degli alunni non italofoni: insieme a compagni di classi diverse, nei  primi tre incontri, coordinati dalle maestre e professoresse, hanno potuto consolidare e potenziare la conoscenza della lingua italiana mentre, nelle successive due giornate, seguiti dalle prof. di Arte della secondaria, hanno  “imparato facendo”, realizzando variopinti pannelli che dal mese di luglio abbelliscono la nostra scuola.

Il fare è il miglior modo di imparare ” (Leopardi).

Il Gruppo Rosso dei bambini delle prime classi della primaria,  con la maestra Marina Tinti, ha seguito le avventure  davvero speciali di Abuk, (tratte da il libro “Abuk, il ragazzo che liberava i pesci” di Sandra Sei): gli alunni hanno letto la storia, poi l’hanno suddivisa in sequenze  e ricostruita collettivamente.  Non solo … Ognuno, liberamente, ha scelto una tecnica, tra matite colorate, pastelli a cera, acquerelli, gessetti, carboncino, …, con cui rielaborare graficamente la propria sequenza: i disegni realizzati sono molto suggestivi ed esprimono, grazie alla scelta tra tecniche diverse, le differenti personalità dei bambini. 

La maestra Maria Pellecchia scrive: “ I bambini delle classi quarte del Gruppo Verde del corso di alfabetizzazione “Blu Oltremare” hanno sperimentato attraverso la lettura della fiaba “Il figlio del mare” quanto possa essere divertente e giocoso utilizzare le parole, manipolarle, unirle, incastrarle con altri termini per dare concretezza a nuove immagini e a nuove realtà linguistiche. Gli alunni si sono destreggiati nell’ inventare acrostici, mesostici che si sono poi trasformati in frasi significative che hanno assunto una loro vitalità attraverso l’operoso ritaglio di lettere dai giornali. Le frasi così composte sono servite, in un secondo momento, a decorare i disegni realizzati dagli alunni, che rappresentavano i personaggi della fiaba dalla quale siamo partiti. L’entusiasmo e la volontà dei bambini partecipanti hanno reso questa attività didattica, seppur breve, un importante momento di condivisione nella reciproca collaborazione e scambio di esperienze”.

Gli alunni delle quinte e della secondaria hanno lavorato insieme nel Gruppo Blu, coordinato dalla prof. Beatrice Tassinariche scrive: “ I ragazzi hanno sperimentato un modo divertente e accattivante di rafforzare la padronanza della lingua italiana. Ho proposto ai ragazzi dei giochi enigmistici quali cruciverba, puzzle di parole, indovinelli, proverbi, colmi e barzellette. Inoltre li ho forniti di giochi da tavolo che favoriscono l’interazione verbale e la socializzazione”.

 

Queste creazioni linguistiche sono state poi raccolte nelle successive attività laboratoriali: con le prof. Lucia Alberghini, Stefania Garuti e Simona Cantelli, gli alunni dei tre gruppi hanno realizzato due unici pannelli, con sfondo blu oltremare, decorati con pasta colorata ed altri materiali. I bambini più piccoli, molto dinamici, hanno anche realizzato un video in cui hanno interpretato, a modo loro, la storia di Abuk. Insomma … Un bel lavoro di consolidamento della lingua italiana, veicolata dall’ interazione con i pari, con studenti di differenti età e con gli adulti, in cui ognuno ha trovato il proprio spazio.

Il mare, meta estiva per eccellenza che tanti nostri studenti presto attraverseranno per ricongiungersi alle loro terre lontane, ha fatto da sfondo a questa esperienza estiva dei nostri alunni ma è stata soprattutto la voglia di stare insieme, anche a scuola terminata, e di darsi una mano, ad unire i gruppi: è stato emozionante vedere alcune studentesse della secondaria, terminate le attività del proprio gruppo, rendersi disponibili anche in altre giornate per seguire gli alunni della primaria nella realizzazione delle loro attività artistiche: “ Ogni volta che avrete bisogno di noi, noi ci saremo… “. (da Abuk, il ragazzo che liberava i pesci).

Le professoresse di Arte della secondaria hanno lasciato alcuni commenti: occuparsi anche solo per poche ore degli alunni della primaria, che sono in viaggio verso la conquista di una sempre maggior autonomia, le ha avvicinate a comprendere meglio il lavoro delle colleghe maestre dell’ istituto comprensivo. Provate, ma soddisfatte dell’esperienza, non dimenticheranno tanto facilmente gli abbracci e i baci di arrivederci dei piccoli alunni della primaria con cui hanno lavorato, piuttosto insoliti nella secondaria!

 

Un ringraziamento speciale alle insegnanti, maestre e professoresse, che hanno saputo adattare le attività linguistiche ed artistiche a studenti differenti per età, personalità, bisogni, mettendosi in gioco almeno quanto i loro alunni e alla nostra dirigente sempre disponibile ad ascoltare le nostre proposte. (referenti intercultura: Silvia Marchesini e Giusy Cavallo)

"IL GUERCINO" NON SI E' FERMATO

IL GUERCINO” NON SI E’ FERMATO – ATTIVITA’ DIDATTICA FINO AI PRIMI DI LUGLIO

Finito ufficialmente l’anno scolastico il 6 giugno 2016, l’Istituto comprensivo “Il Guercino” ha proposto ulteriori attività didattiche che si sono svolte per tutto il mese di giugno per concludersi la prima decade di luglio. Sono state svolte infatti presso la sede principale in Via Alighieri 6 varie attività laboratoriali a cui hanno partecipati gli studenti centesi della scuola primaria e della scuola secondaria. La prima proposta è stata l’English Camp, un campo estivo affidato a ragazzi madre lingua provenienti dagli Stati Uniti, dal Canada e dall’Irlanda. Per due settimane, i ragazzi italiani sono stati divisi in gruppi in base all’età ed hanno svolto attività utilizzando esclusivamente come lingua di comunicazione la lingua inglese. I ragazzi si sono trovati insieme dalle 8.30 alle 17.30 ed hanno concluso questa bella esperienza con uno spettacolo finale realizzato nella palestra della scuola primaria “Il Guercino” in presenza dei propri genitori.

Un altro laboratorio concluso i primi di luglio ma che riprenderà a settembre riguarda un’esperienza musicale. Il progetto, cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna, ha portato alla costituzione di una rete tra i comprensivi di Cento e Pieve di Cento che, con l’aiuto di Ferfilò e l’Associazione Culturale Fra le quinte, hanno portato le diverse scuole a sviluppare progettualità che convoleranno in un unico saggio finale a settembre. ”La musica che Fa rete”, il titolo del progetto, ha assegnato al nostro istituto un laboratorio ritmico di “Drum line” cha ha permesso di valorizzare la nostra aula di musica e le nostre dotazioni strumentali.

Infine il laboratorio di peer education che ha visto al lavoro alunni dei diversi ordini di scuola lavorare insieme per il potenziamento delle competenze linguistiche e delle competenze del sapere fare, Anche questo laboratorio si è concluso la prima decade di luglio e ha visto la realizzazione di pannelli, di una rappresentazione teatrale e di un mosaico.

Divertiti gli alunni che hanno partecipato ai laboratori, soddisfatti gli insegnanti che hanno coordinato le diverse attività e orgogliosa la dirigente scolastica.

 

Segue una rassegna di immagini dei tre momenti.

ENGLISH CAMP

Si è conclusa oggi 24 giugno 2016 l'esperienza del campo in inglese per gli alunni delle nostre scuole primarie e secondarie. Il campo prevedeva attività dalla mattina al pomeriggio in piccoli gruppi per età con animatori madre lingua inglese. Nel corso delle due settimane i ragazzi hanno svolto attività di diverso tipo, dal canto alla rappresentazione teatrale, dallo sport al disegno, dai giochi d'acqua alla creazione di cartelloni. Durante il campo, alcune alunne del Liceo "Cevolani" hanno svolto la loro esperienza di alternanza scuola e lavoro. Si è trattato di una bella esperienza che sarà sicuramente ripetuta anche l'anno prossimo e che ha permesso di rinforzare le competenze linguistiche, di socializzare

e di vivere la propria scuola  come un ambiente aperto e accogliente.

Grazie agli educatori, al coordinatore Pasquale, alla prof.ssa Fogli e alla nostra dirigente sempre sensibile alla creatività e all'apertura a nuove esperienze.

PROGETTO INTERCULTURA

La primavolta cheSITO.ppt.pps
Presentazione Microsoft Power Point 37.9 MB

I NOSTRI SUCCESSI : competenze in lingua inglese

CONGRATULATIONS!

 

E’ con grande soddisfazione che annunciamo i nomi degli alunni semifinalisti del concorso Kangourou della Lingua Inglese, la cui gara eliminatoria si è svolta lo scorso 16 Febbraio in tutta Italia. Quest’anno hanno partecipato anche alunni delle classi quinte della scuola primaria, che hanno ottenuto risultati eccellenti: BUSI MICHELE, classificatosi al 96° posto su 2060 partecipanti nella categoria Joey, ADDATI RAFFAELE, PONTE DAVIDE, SHEIKH MUSA, GRASSO SERENA, EL BARAGHI MOHAMED, SAGHIR MUNIB, PANNULLO GIUSEPPE e RAVAZZA DARIO. Tra gli alunni delle classi terze della secondaria, che hanno partecipato nella sezione Wallaby, sono stati ammessi alla semifinale: ALIWY PETRA, classificatasi al 47° posto su 8796 partecipanti! CAPRARA TOMAS, CARLUCCIO REBECCA, CHANDRASEELAN PIRIYANKAN, MALAGUTI MARIA e VERONESI FRANCESCA. Esprimiamo le nostre congratulazioni per il lavoro serio svolto dai nostri studenti, unite ad un “in bocca al lupo” per la prossima gara, che si svolgerà presso il Centro Lingua Point di Reggio Emilia i prossimi 11 e 12 Aprile.   Prof.ssa Fogli Susanna   18 marzo 2016

LA SETTIMANA DEL DIGITALE - NOI C'ERAVAMO...IL MINISTERO CI RINGRAZIA!

Gentile Dirigente,

si è appena conclusa la Settimana del Piano Nazionale per la Scuola Digitale, ricca di iniziative realizzate su tutto il territorio nazionale.

È stato, infatti, un grande successo che ha visto l’adesione e il coinvolgimento di oltre 1.200 scuole!

Nei piccoli così come nei grandi centri, le scuole hanno aperto le loro porte e i loro laboratori a famiglie, associazioni, cittadini per raccontare le proprie esperienze di innovazione e per illustrare le novità e le opportunità del Piano nazionale per la scuola digitale.

Questa Settimana rappresenta, tuttavia, solo l’inizio di un percorso che si intende condividere con le scuole, in cui la stessa scuola deve diventare un potente moltiplicatore di domanda di innovazione e un vero cambiamento per il Paese.

La ringrazio, quindi, vivamente e ringrazio tutti coloro che attivamente hanno lavorato e collaborato per la Settimana del PNSD per la passione, l’impegno e la creatività dimostrati per far crescere l’innovazione del sistema scolastico e l’educazione digitale.

A tal fine, è stato predisposto un attestato di partecipazione, da compilare con la denominazione della Sua Istituzione scolastica e da pubblicare sul sito internet della scuola, quale segno dell’esperienza innovativa realizzata.

 

Cordialmente,

Direttore Generale MIURM

Simona Montesarchio

 

 

ATTESTATO SETTIMANA PNSD.pdf
Documento Adobe Acrobat 382.2 KB

CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

 

 

 

IMPORTANTE INIZIATIVA NATA ALL'INTERNO DEI GRUPPI DI LAVORO ELETTI ALL'INTERNO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE A CUI PARTECIPANO TUTTI GLI ALUNNI DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI DI CENTO. 

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

L’Istituto comprensivo “Il Guercino” in collaborazione con Il Comune di Cento ha organizzato per le scuole del comune una giornata di commemorazione presso la ‘Pandurera’ di Cento, in occasione della giornata della memoria proclamata a livello internazionale per il 27 gennaio con risoluzione dell’Onu 60/7 nel 2005. L’Italia aveva anticipato tale ricorrenza nel 2000 con la legge 211 che stabilisce le finalità e le celebrazioni della giornata della memoria. Viene scelta come data il 27 gennaio in quanto in tale giorno vengono aperti i cancelli di Auschwitz. All’incontro hanno partecipato 17 classi dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino”, 2 classi dell’IC 3 di Renazzo, 2 Classi dell’IC 4 di Buonacompra e una classe del Liceo “Cevolani”.

Dopo il saluto agli ospiti della Dirigente Anna Tassinari e dell’Assessore Maria Rolfini, sono intervenuti come relatori:

il Dirigente Scolastico Mauro Borsarini, dell’Associazione Nazionale Ex Deportati, il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Ferrara, Rav Luciano Meir Caro, la scrittrice centese Tiziana Galuppi, esperta di storia del ghetto ebraico di Cento. Il dirigente Borsarini ha presentato filmati del campo di concentramento di Auschwitz con una sovrapposizione di immagini ieri/oggi evidenziando come il cammino dei deportati scesi dai treni fosse per gli stessi un cammino verso l’ignoto quando in realtà, per vecchi, donne e bambini era un cammino verso la morte.

Molto commovente il racconto in prima persona del Rabbino Capo della Comunità Ebraica, Luciano Meir Caro, che ha raccontato episodi della sua infanzia in cui lo scappare da un luogo all’altro era vissuto quasi come un gioco, con bambini che non erano consapevoli della drammaticità di quanto stesse accadendo e con adulti increduli che cercavano di trasmettere sicurezza. Il padre che ribadiva la sua nazionalità italiana, convinto fino all’ultimo che il “brutto periodo” sarebbe finito, non è tornato da Auschwitz.

La scrittrice centese Galuppi si è soffermata sulla storia degli ebrei a Cento e sullo sviluppo del ghetto centese presentando un excursus storico che ha fornito interessanti spaccati di storia mondiale intersecati con squarci storici della realtà centese.

Gli interventi sono stati intervallati dalla lettura di poesie e di testi di significativi, letti da alunni delle classi quinte della Primaria e alunni della Secondaria. L’alunno della classe III C  Edoardo Beccati ha elaborato un power point con immagini e testi che sono stati proiettati nel corso della conferenza. Tutti i  relatori hanno fatto riflettere sulla correlazione con i fatti storici del presente, che non si possono ignorare con un indifferente disinteresse come se non ci riguardassero, per cui questo momento è stato ancor di più un’occasione di riflessione importante per tutti i presenti.

 

All’interno degli istituti verranno svolte altre attività di riflessione con incontri e proiezioni di film e documentari. Anna Tassinari

Si ringrazia Silvia Roversi per l'organizzazione dell'evento

ENGLISH AT ALIGHIERI SCHOOL

SEMINARIO DI FORMAZIONE ETWINNING

Grande partecipazione di docenti di ogni ordine e grado e di ogni disciplina al seminario di formazione IL PASSO GIUSTO: COMINCIARE CON ETWINNING,tenuto dall’ambasciatrice eTwinning professoressa Emma Giurlani, docente di Lingua Tedesca presso il Liceo Linguistico “Giovanni Pico” di Mirandola. L’ambasciatrice ha illustrato le numerose opportunità di lavoro, di formazione e di collaborazione della piattaforma di didattica e gemellaggi elettronici in Europa, che fa capo, in Italia, all’Agenzia Nazionale Indire. Facendo leva sulla motivazione di docenti e studenti, passando per la sperimentazione degli strumenti delle nuove tecnologie, si aprono le porte della dimensione europea dell’innovazione scolastica, in un contesto multiculturale.   30 novembre 2015 - Susanna Fogli

FORMAZIONE DOCENTI

"Chi osa insegnare non deve mai cessare di imparare." (John Cotton Dana)

Numerosi docenti degli Istituti Comprensivi IC 1 “Il Guercino” Cento 1 e IC "Dante Alighieri" di S. Agostino hanno partecipato, oggi 24 ottobre 2015 al corso di aggiornamento sulle problematiche degli alunni con BES tenuto dalla psicologa e psicoterapeuta dr.ssa Elisa Albieri e dalla logopedista dr.ssa Chiara Marchetti. Molti gli argomenti presi in esame: si è spaziato dall'esame della legislazione all’interpretazione dei codici internazionali ICD-10, dall’esame di alcuni casi esemplificativi ad un excursus sugli strumenti compensativi e dispensativi a disposizione.

Fra le tante riflessioni esposte e discusse è importante sottolineare che:

·         Ogni alunno è una persona distinta, con la propria storia, il proprio vissuto, le proprie esperienze; nessuno può essere assimilato ad un codice. Da qui ne discende, ovviamente, che:

·         A codice identico non corrispondono automaticamente identiche procedure metodologico-didattiche; saranno in primis gli insegnanti, anche procedendo per prove ed errori, in accordo con famiglia e specialisti che seguono il bambino, ad individuare le strategie utili per QUELL’ alunno

·         È di primaria importanza la collaborazione fra scuola, famiglia, specialisti che si occupano dell’alunno, cosa che, per cause diverse, purtroppo spesso non avviene

 

Gli insegnanti presenti porteranno questi ed altri spunti di riflessione ai colleghi che non hanno potuto partecipare,  per continuare insieme l’approfondimento di tali delicate problematiche a livello della realtà in cui quotidianamente ciascuno opera. Si ringrazia la prof.ssa Tieghi che ha coordinato l’incontro.

 

Maria Cristina Tartari

Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione "Il viaggio come metafore della vita" finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cento nell'ambito delle iniziative all'interno del Premio Letteratura Infanzia. Il corso, giunto alla terza annualità, si pone come obiettivo finale la motivazione alla lettura e si avvale di relatori di grosso calibro provenienti dall'Università di Bologna, Ferrara, Trieste e Capodistria.


In allegato il programma, le date e le modalità di iscrizione.

                                                     25 ottobre 2015

Corso di formazione Motivazione alla let
Documento Adobe Acrobat 54.1 KB

FARE MUSICA NELLA SCUOLA PRIMARIA

Il nostro Istituto, insieme a rappresentanze di altri istituti della zona, ha partecipato all’incontro “Fare musica nella scuola primaria” in attuazione del DM8/2011 presso l’Aula Magna della  Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione di Bologna il 1 ottobre 2015.  Il seminario ha approfondito aspetti culturali, pedagogici e didattici della presenza della musica nel curricolo della scuola primaria, alla luce delle sperimentazioni promosse con il DM 8/11 che ha interessato anche il nostro istituto.  Gli interventi dell’ex Ministro all’Istruzione Luigi Berlinguer, del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Stefano Versari e dell’Ispettore Giancarlo Cerini hanno fornito spunto per implementare le iniziative didattiche di ampliamento dell’offerta formativa relativa alla pratica musicale, al canto e al coro.

FORMAZIONE

Chi osa insegnare non deve mai cessare di imparare.
(John Cotton Dana)


docenti degli Istituti Comprensivi IC 1 “Il Guercino” Cento 1 e IC "Dante Alighieri" di S.Agostino, consapevoli dell'importanza della formazione permanente, per incrementare le proprie conoscenze, capacità e competenze  professionali, personali e sociali, hanno iniziato questo anno scolastico con  un corso di aggiornamento tenuto dalla Dr.ssa Enrica Ricciardi, ex docente ed autrice di libri per e con i ragazzi.

Una prima parte del corso ha coinvolto tutti gli insegnanti dei due istituti, che sono stati invitati a riflettere su "Metodo di studio e compiti a casa", tema molto attuale e delicato che spesso vede famiglia e scuola schierati su fronti contrapposti.

La seconda parte del corso invece era rivolta più nello specifico agli insegnanti di lingua, infatti il tema era: "Competenze linguistiche ed esiti degli apprendimenti". A tutti gli insegnanti l'augurio di poter mettere a frutto quanto appreso in questi incontri.

                                                                                                                               Maria Cristina Tartari

UNA MANO PER LA SCUOLA

UNA MANO PER LA SCUOLA è l’iniziativa di solidarietà,  promossa da Coop Adriatica per la  raccolta di materiale didattico destinato alle scuole del territorio; una formula di collaborazione  discreta, non invasiva per l’organizzazione della attività scolastica  e che intende sostenere il valore dei laboratori realizzati nella scuola, anche grazie alla maggiore disponibilità di strumenti e materiali di consumo per le classi.


Oggi 19 settembre 2015  presso la Coop di Cento, i genitori degli istituti comprensivi di Cento Capoluogo, IC 1 e IC 2, hanno raccolto insieme materiali didattici  per le scuole. Fondamentale è stata la collaborazione dei bambini che ha permesso di riempire un carrello per scuola con le donazioni dei clienti  di oggi.


Un grazie particolare al Comitato genitori

FORMAZIONE DOCENTI - UNA RETE PER LE NUOVE INDICAZIONI

DIRE FARE PENSARE – Progettare un curricolo per competenze nelle scuole del  I ciclo 

 

Si pubblica il lavoro conclusivo realizzato dalla rete Nuove Indicazioni costituita tra i 4 istituti comprensivi del Comune di Cento, con scuola capofila IC 1 “Il Guercino”- Il lavoro è stato realizzato da docenti dell’IC 1, IC 2, IC 3 e IC 4, sperimentato nei propri istituti e condiviso in un gruppo di lavoro rappresentato da tutti e quattro gli istituti. La sperimentazione, coordinata dalla Dott.ssa Ivana Summa, è stata realizzata nel periodo marzo 2014 – maggio 2015 grazie ai fondi ministeriali destinati  appunto alle Reti Nuove Indicazioni.

RETE.pdf
Documento Adobe Acrobat 5.4 MB