IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy Policy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2018/19

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

Scuola Secondaria "Il Guercino" 2015-16

I LIBRI DI TESTO

StampePerClassePDF+LIBRI+SECONDARIA+2015
Documento Adobe Acrobat 85.1 KB

RICEVIMENTO DOCENTI

Ricevimento individuale docenti
RICEVIMENTO TUTTE LE CLASSI.pdf
Documento Adobe Acrobat 30.1 KB

SUI PASSI DELLA STORIA

Gita a Cima Grappa 3 e 5 maggio 2016.

 

In occasione delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra, le classi terze del nostro istituto hanno svolto un lungo percorso progettuale di studi e di attività che si è concluso con la gita al Monte Grappa il 3 e il 5 maggio.

 

Gli studenti, accompagnati dall’esperienza e dalla passione della guida, il signor Carlo Grigolon dell’Associazione Monte Grappa, hanno potuto camminare nelle trincee e fortificazioni scavate sull’Andreon, visitare la possente opera difensiva sulla Cima Grappa, la Galleria Vittorio Emanuele, e riflettere sulle motivazioni e conseguenze dalla guerra.

 

Al di là delle date memorabili, riportate dai libri di storia, l’esperienza ha insegnato ai ragazzi che la guerra venne combattuta giorno per giorno, palmo a palmo sulle montagne del fronte e venne decisa dai pensieri e dalle azioni di singoli uomini valorosi che ai più oggi rimangono sconosciuti.

 

Questa è a lezione che il Monte Grappa ha lasciato ai ragazzi. Per ogni arco del Sacrario che rammenta il nome di un soldato morto, ci sono nicchie che contengono centinaia di resti di salme di ignoti, giovani ragazzi senza nome, ma non senza gloria.

 

La neve, il vento e il rombo di un tuono in lontananza hanno ricordato a tutti i partecipanti la sofferenza e la lotta per un territorio che oggi appare sereno e imponente, meta di tanti ciclisti appassionati, a cent'anni da una delle più importanti battaglie della Prima Guerra Mondiale.

 

Prof.ssa Susanna Tieghi

 


LA FESTA DELL'EUROPA

 Oggi, 7 maggio 2016, alla presenza di un pubblico attento e commosso, abbiamo celebrato la nostra Festa dell’Europa: “L’Europa siamo noi: letture senza confini”. I nostri ragazzi della scuola secondaria hanno suonato con il flauto i principali inni nazionali; hanno recitato in lingua inglese brani di Shakespeare in occasione del quarto anniversario dalla sua morte; hanno letto brani di letteratura di artisti provenienti dai paesi europei rappresentati come origine dei nostri alunni. Grazie anche agli alunni musicisti che hanno provveduto a fornire un sottofondo musicale che ha rallegrato tutta la via Alighieri.

FESTA DELL'EUROPA...FESTIVAL DELLA LETTURA

Il 9 maggio è la Festa dell’Europa, festa che celebra la pace e l'unità in Europa. La data è l'anniversario della storica dichiarazione di Schuman. In occasione di un discorso a Parigi, nel 1950, appunto il 9 maggio, l'allora ministro degli Esteri francese Robert Schuman, in un momento di pericolo di esplosione di un’altra guerra mondiale, espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee. La sua idea era di creare un’istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Il trattato, da cui poi si svilupparono altre idee di cooperazione fino ad arrivare ai progetti che coinvolgono anche l’istruzione, fu firmato l’anno successivo e quindi  la proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita dell'Unione europea.

Oggi parlare di Europa può sembrare anacronistico; i fatti di politica internazionale ci portano ad essere critici verso gli ideali dell’Europa sintetizzati nel motto “Uniti nella diversità”. L’istituto comprensivo 1 “Il Guercino”vuole ricordare cosa ha portato l’Europa dalla sua nascita ad oggi con una testimonianza reale: i nostri studenti.

Per la nostra festa dell’Europa, anticipata al 7 maggio per consentire la partecipazione anche dei genitori, i nostri alunni racconteranno le loro radici e la loro Europa leggendo dei brani della letteratura dei paesi da cui provengono (Polonia, Francia, Albania, Romania, Russia, Grecia, Spagna, Portogallo, Svezia, Germania, Inghilterra e, naturalmente, Italia).

Per l’occasione celebreremo anche il quarto centenario della morte di William Shakespeare avvenuta nel 1616 a Stratford-upon-Avon, proponendo la lettura di un estratto tratto da Hamlet e Romeo and Juliet. Alcuni passaggi saranno letti in lingua originale.

Prima della Festa che inizierà alla ore 10.20 presso l’ingresso della scuola Secondaria “Il Guercino” , verranno premiati gli alunni della scuola primaria che si sono distinti in gare di approfondimento delle competenze in lingua inglese.

                                                                         Anna Tassinari

 

 

MANTOVA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA

Dove c'è cultura, l'I.C. 1 c'è! Nell'anno in cui Mantova è stata scelta come Capitale Italiana della Cultura, non poteva mancare una visita alla città ducale da parte di una delegazione del nostro istituto. Le classi 2B e 2C, insieme ai docenti Cervi, Garuti, Mosca e Vecchi, hanno passeggiato per il centro storico sulle orme dei Gonzaga, compiendo un salto indietro nel tempo che è continuato attraverso le straordinarie sale del Palazzo Ducale e quelle di Palazzo Te. Accompagnati da uno splendido sole, ragazzi e insegnanti hanno anche esplorato i laghi del Mincio in motonave, per una giornata all'insegna della cultura... ma anche della natura! di MARCO MOSCA

DAI SUONI AI SEGNI

Come lo scorso anno si rinnova per le classi terze l'appuntamento con l'Arte al Museo Magi di Pieve di Cento. Partendo dai rapporti sinestetici tra musica e pittura, i ragazzi hanno potuto sperimentare con i loro occhi e le loro orecchie la molteplicità di sensazioni che suscitano simultaneamente suoni e segni.

Linee, forme e colori sono diventati attraverso lascolto di brani musicali, meravigliose e originali composizioni astratte fatte di ritmo e armonia.  

L'attività proposta dal Museo ha voluto far capire ai ragazzi come sia facile attivare in un qualsiasi momento l'immaginazione visiva solo restando in "ascolto" della musica  e delle proprie emozioni.

                                         STEFANIA GARUTI

I lavori realizzati dai ragazzi sono visibili anche sulla pagina Fb del Museo Magi

 

https://www.facebook.com/MuseoMagi900/?fref=ts

UN ALTRO PREMIO PER "IL GUERCINO"

Un  altro premio per la scuola secondaria “Il Guercino”

Si è svolta oggi, 20 aprile 2016, presso la Sala Estense, Piazza del Municipio a Ferrara la cerimonia di premiazione del concorso “Essere giovani, tra bellezza e salute”. Il progetto- concorso è stato promosso dall’Ordine dei medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Ferrara. Alla cerimonia, oltre alle classi  finaliste degli  Istituti Comprensivi di Codigoro, Porto Garibaldi, Poggio Renatico, Ferrara,  e del nostro  comprensivo, erano presenti le autorità cittadine, l’assessore all’Istruzione del Comune Annalisa Ferretti e la testimonial modella “curvy” Elisa D’Ospina, da anni impegnata in interventi di sensibilizzazione nelle scuole sulla necessità di sentirsi bene all’interno del proprio corpo e di accettazione del sé.  Il progetto è stato destinato agli studenti delle scuole secondarie di Ferrara e della provincia con l’obiettivo di aiutare gli adolescenti ad avere un corretto rapporto con il proprio corpo e con il concetto di bellezza per evitare insicurezze e disturbi alimentari.

Le scuole hanno presentato i propri lavori alla presenza dell’assessore che ha esordito affermando “La sola bellezza è per chi non ha creatività. Amate i vostri difetti che sono ciò che vi rende unici”. Per l’ufficio Scolastico di Ferrara ha parlato Lorenzo Ceroni che ha rimarcato l’importanza della diversità e della capacità del singolo per distinguersi in base al proprio talento. A consegnare i premi, il Presidente dell’Ordine, Dott. Di Lascio, che ha ringraziato studenti ed insegnanti per il lavoro multidisciplinare svolto”che ci consente di conoscere la vostra percezione di questi concetti cosi importanti” .

Il primo premio (1000 euro per la scuola) è andato alla scuola di Porto Garibaldi; ex quo per  la classe 2 A de “Il Guercino” e la classe 1D di Poggio Renatico. La motivazione del nostro premio è la seguente: “per la mole di ricerca effettuata e l’attenzione data ai pericoli che comporta un esasperato concetto di bellezza. E per avere utilizzato più livelli della creatività e dell’arte, nelle sue varie declinazioni”.

 

Un applauso alla classe 2 A e ai docenti Gavioli e Neri che hanno guidato i ragazzi in questa importante ricerca e, come dice una delle diapositive da loro create con power point, “La bellezza è dentro ognuno di noi; basta cercarla per trovarla”.-  Anna Tassinari

UN'INTENSA GIORNATA TRA LEGALITA' E SOLIDARIETA'

UNA GIORNATA PER LA LEGALITA’ E LA SOLIDARIETA’ PRESSO LA SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO”

 

E’ stata una mattinata intensa alla scuola Secondaria “Il Guercino” alla presenza di importanti ospiti per riflettere insieme di legalità, prevenzione alla delinquenza giovanile e solidarietà. L’occasione è nata all’interno del progetto “Solidarietà e legalità – gli alunni incontrano i detenuti della casa circondariale della Dozza” con gli obiettivi di fare conoscere la realtà detentiva, di comprendere la possibilità di recupero dei detenuti, di prevenire la tossicodipendenza e la delinquenza giovanile, di conoscere la legge, di educare alla solidarietà e di comprendere il perdono. Certamente  si è trattato di un progetto ambizioso, proposto dalla prof.ssa Tarantini e accolto dalla dirigente A. Tassinari, ma grazie agli interventi degli ospiti si può dire che la mattinata è trascorsa veloce con un pubblico attento e partecipe. Il Vice commissario Nicola Ciarlitto ha presentato la storia del Corpo si Polizia Penitenziaria per addentrarsi a spiegare le storie e le vite di quelli che lui chiama “clienti”, giovani che arrivano in carcere molto spesso perché nelle loro vite si è interrotto l’importante dialogo con la famiglia e con le istituzioni. Ha evidenziato il ruolo importante della prevenzione e dell’informazione per non cadere nelle lusinghe e insidie delle “droghe” che ormai sono anche composizioni chimiche che, anche solo ad un uso occasionale” possono portare danni permanenti.

E’ intervenuto il Capitano dell’Arma dei Carabinieri, Dott. Virgillo Eliseo Mattia, con un sentito intervento sulla “cultura della legalità” che altro non è che rispetto di se stessi e degli altri. La scuola svolge un ruolo fondamentale nella diffusione della legalità perché accompagna all’analisi critica, al discernimento tra bene e male e quindi alla capacità di scelta.

Dopo una breve pausa, riprendono i lavori con le parole dell’ispettore capo Antonino Molinaro che illustra la vita in carcere, la giornata tipo dove si trova anche spazio per studiare e lavorare. Si inserisce l’intervento del maestro di rugby che ha creato, all’interno del carcere, la possibilità di praticare questi sport anche come strumento di recupero. L’infermiera del Sert, Simona Alberghini, spiega gli effetti di droghe e della dipendenza.

E’ presente anche il comandante dei vigili, Fabrizio Balderi che, insieme all’ispettore Perrone, rinforza il ruolo di tutto per condividere una cultura della legalità che parte dalla consapevolezza e dal rispetto; anche l’uso improprio dei social network e degli Iphone avviano le nuove generazione su terreni scivolosi verso l’illegalità.

Fra’ Giuseppe, cappellano della casa circondariale, porta la riflessione sul perdono, sulla solidarietà, sul recupero e offre alla platea momenti di commozione raccontando storie. Gli alunni della scuola secondaria intervengono portando piccoli regali costruiti con le loro mani: una cella sorretta da una mongolfiera, un albero di speranza, una scatola chiusa che racchiude un cuore, messaggi di speranza.

Era presente anche la Guardia di Finanza, nella persona del Comandante Verdini Maurizio a confermare l’importanza di un’azione univoca tra tante forze istituzionali e non per aiutare i giovani ad acquisire consapevolezza e strumenti necessari per sviluppare un buon senso critico e discernere tra il bene e il male.

Il filo con la casa circondariale di Dozza continuerà con la visita degli studenti al carcere tra qualche giorno.

Anna Tassinari - 13 aprile 2016

VISITA-LABORATORIO: COME SI FANNO I GELATI

 

 

                                                    Visita Guidata G7

 

Il giorno 17 febbraio ci siamo recati alla fabbrica produttrice di gelati artigianali G7 di Bentivoglio con le prof.sse Cantelli e Reatti per osservarne la produzione.

Per la visita guidata l'azienda ha fornito a noi ragazzi il dovuto abbigliamento per evitare che il luogo di produzione venisse contaminato.

Appena entrati siamo stati divisi in due gruppi che hanno osservato la produzione in diversi momenti. Il primo passaggio per la fabbricazione del gelato è il dosaggio e miscelazione dove le materie prime vengono versate in appositi tini e grazie all'azione di pale, alla temperatura costante di 6° C e al buon dosaggio il risultato finale è una miscela pronta per il passaggio successivo cioè la pastorizzazione. Questo procedimento consiste nell'eliminare i microrganismi con delle temperature a cui sono sensibili cioè +85° C per 30 sec. Segue poi la maturazione che avviene ad una temperatura da 0 a +4° C all'interno di tini refrigerati, la maturazione è come un riposo che serve per assorbire l'acqua. La vera fase della produzione è la mantecazione dove si vede il passaggio da stato liquido/semiliquido a solida tipica del gelato, questa avviene nei freezer che mescolano e raffreddano la miscela, dove esce ad una temperatura di -8'C o meno con una consistenza solida che permette la farcitura e il confezionamento in vaschette o barattoli.

Tale lavorazione viene fatta a mano, gli operai riempono le vaschette di gelato e poi le farciscono.

Infine avviene lo stoccaggio dove il gelato viene confezionato a -18'C, perchè avvenga una corretta conservazione bisogna mantenere la temperatura costante.

Terminata la visita abbiamo degustato i diversi gusti di gelato che erano in lavorazione in quel momento in azienda e poi ce ne hanno regalato una vaschetta a testa.                                            Gioia Lazzari - 2B

SPETTACOLO TEATRALE "IL DONO DELLA DISLESSIA"

 Venerdì 8 aprile le classi 2°F e 3°F della Secondaria e le quinte della Primaria Guercino hanno partecipato allo spettacolo “Il dono della dislessia” promosso dall’Associazione SOS Dislessia di Ferrara.

Interpretato da un gruppo di ragazze e ragazzi, lo spettacolo è stato un modo di mettersi in gioco con ironia e competenza, per rappresentare la loro quotidiana convivenza con la dislessia, improvvisandosi attori, ballerini e cantanti.

La Presidente dell’Associazione, signora Valentina Malagutti ha proposto inoltre un  laboratorio interattivo che ha coinvolto gli studenti presenti con lo scopo di  dare una prima informazione sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. 

I genitori dell’Associazione  hanno contribuito alla realizzazione dello spettacolo provandosi come sceneggiatori, scenografi e tecnici di montaggio.

Un modo piacevole di avvicinarsi alle problematiche e alle risorse relative alla dislessia.

Che sorpresa scoprire che grandi geni della scienza,  dell’arte e della musica erano dei dislessici! 


LA SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO” VINCE IL PRIMO PREMIO AL 18° Concorso Laghese di Narrativa e Poesia

Articolo su Area Centese dell'11 aprile 2016

POTENZIAMENTO LINGUA INGLESE

SEMIFINALI KANGOUOU DELLA LINGUA INGLESE A REGGIO EMILIA

 

Nei giorni 11 e 12 Aprile 2016 si sono svolte a Reggio Emilia le semifinali nazionali delle gare di Kangourou della Lingua Inglese. Per il nostro Istituto hanno partecipato 9 alunni delle classi quinte della scuola primaria per la sezione Joey e 6 alunni delle classi terze della scuola secondaria per la sezione Wallaby. Ci congratuliamo con i nostri ragazzi per essersi classificati tra i semifinalisti di un concorso finalizzato a potenziare i livelli di eccellenza su tutto il territorio nazionale. Buon lavoro e ci auguriamo che qualcuno di loro possa accedere alla finale che si svolgerà a Mirabilandia nella seconda metà di Maggio. Susanna Fogli

TUTTI UGUALI PENSANDOCI TUTTI DIVERSI

Si intitola  "Tutti uguali pensandoci tutti diversi" il progetto che l' ANFFAS  , Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità intellettiva e/o relazionale',  ha rivolto,  tra febbraio e fine marzo, alle classi prime della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo1 “Il Guercino” di Cento. 

Quattro incontri di due ore ciascuno proposti alle singole classi per aiutare i ragazzi a riconoscere  che le caratteristiche di ciasun individuo  possono offrire  belle occasioni    di scambio e crescita collettiva.

A condurre alunni e alunne attraverso le tappe di questo progetto sono state Raffaella Giovanardi e Teresa Taddeo , giovani ma già esperte psicologhe da anni responsabili delle attività educative  all'interno della struttura dell'ANFFAS centese "Coccinella giallla".

Special guest dell'intero progetto, la ventunenne  Chiara Fipertani che da anni, contagiando tutti con la sua simpatia e sensibilità, porta la sua esperienza di vita in varie attività sociali che già altre volte hanno avuto come partner la nostra scuola.

Riconoscersi tutti portatori di caratteri particolari e quindi tutti diversi non significa, naturalmente, negare le difficoltà che alcune condizioni di disabilità motoria, relazionale o cognitiva possono comportare. Più semplicemente vuole stimolare la riflessione sul fatto che ciascuno possiede limiti più o meno evidenti  che possono  essere accettati e a volte superati,  se negli altri  percepiamo un clima di accettazione e disponibilità ad aiutare.

Quindi il Progetto, portando ciascuno a riconoscere le proprie caratteristiche e i propri limiti, ma anche a "mettersi nei panni" di chi vive limiti più evidenti dei nostri, si proponeva di suscitare nei ragazzi un approccio empatico e  collaborativo verso chi si trova in una situazione di maggiore "dipendenza" dagli altri, e magari è timoroso nel chiedere aiuto.

Tutti gli incontri sono stati strutturati in due momenti: uno di introduzione teorica, a volte supportata dalla visione di brevi filmati relativi alla tematica da affrontare e agli obiettivi dell'incontro, l'altro di attività pratiche di espressività grafica, giochi di ruolo e problem solving con conclusivo lavoro di riflessione su quanto prodotto dalla classe in base alle consegne ricevute e ritorno al concetto-base messo a tema dell'incontro : uguaglianza nella diversità,  limiti e risorse, ovvero come superare i  limiti  mettendo in gioco la propria creatività.

Al termine dell'esperienza, le dottoresse Giovanardi e Taddeo hanno manifestato soddisfazione per l'interesse, la partecipazione  e l'impegno che le varie classi hanno dimostrato nelle varie fasi dell'attività ed hanno espresso l'auspicio di poter riproporre il Progetto ad altri alunni  anche il prossimo anno scolastico. Si ringrazia ANFFAS di Cento per la ricca opportunità formative offerta.

 

 

                                                                           prof.ssa  Teresa Gallerani

TEATRO "COSQUILLAS" - "UNITI DAL NULLA"

Grandi emozioni oggi, 2 aprile 2016, tra gli spettatori della rappresentazione finale del progetto teatrale “Orientamento- Anti  dispersione”, dedicato ad un gruppo spontaneo di ragazzi frequentanti la scuola secondaria di I grado “Il Guercino”. Il progetto si è realizzato a classi aperte con la partecipazione di 25 alunni, guidati dal regista Massimo Piva, promotore di un modello di teatro come strumento formativo, ideato dal teatro Cosquillas di Ferrara,  e supportati dalla prof.ssa Gallerani Beatrice. Il gruppo ha seguito un percorso di educazione corporea rivolto all’accettazione di sè e degli altri. Molto semplice la storia presentata sullo sfondo di una scenografia scarna appartenente al vissuto quotidiano della vita degli adolescenti (l’ampio atrio della scuola): gli individui si incontrano per caso, si guardano, si ignorano, si studiano a distanza, si accettano e di rifiutano; si creano i gruppi, si sfaldano, si creano nuove composizioni. Il percorso si conclude quando, attraverso la conoscenza reciproca, passando per l’accettazione di sé e successivamente dell’altro, si arriva alla formazione di un gruppo unico, forte e solidale. “Eravamo piccoli fiorellini; ora siamo un prato” – recita una voce di sottofondo mentre i 25 ragazzi compongono una figura unica al centro della scena, sostenendo un cartello:”UNITI DAL NULLA”.

 

Nei semplici costumi (maglietta bianca e pantaloni neri), nell’ambiente del loro quotidiano, 25 ragazzi hanno raccontato, con il solo linguaggio del corpo, la storia di tanti adolescenti: la paura dell’incontro con l’altro, la diffidenza, il rischio dell’esclusione e la salvezza dell’amicizia, attraverso la semplice conoscenza di sé prima e degli altri dopo. Il breve spettacolo è stato presentato dalla dirigente prof.ssa Anna Tassinari che auspica di potere realizzare altre esperienze del genere. Soddisfatto il registra Massimo Piva ed emozionati i genitori e i compagni che hanno assistito alla performance come pubblico. EmozionatI anche i docenti presenti.    Anna Tassinari

PRIMO PREMIO CONCORSO DI POESIA

UN ALTRO SUCCESSO DELLA SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO” DI CENTO

 

                    Regione Emilia Romagna

Comune di Lagosanto

Ufficio Scolastico Provinciale

 

18° Concorso Laghese di Narrativa e Poesia

Sezione Giovani

2016

 

Tema del Concorso:

                     Nel mondo delle emozioni : “L'ENTUSIASMO'

La cerimonia di premiazione si terrà presso

la Sala Consigliare - Municipio - P.zza 1° Maggio

di Lagosanto

 

SABATO 9 APRILE 2016  ALLE ORE 15,30

 

1° PREMIO – SEZIONE POESIA LINGUA ITALIANA

GIORGIA PASCA, CLASSE 2 A SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO”, CENTO

 

LA PISTA DI PATTINAGGIO

È bastato uno sguardo

per far scattar l’entusiasmo.

La vista della pista

ha destato sospiri d’amor.

Effimera illusione che ha regalato

le ali al nostro cuor.

Splendido miraggio

per l’allegra compagnia.

Pattini bianchi,

luccicanti al sole,

scivolate di ragazzi

che ohibò son tanti!

A volte però,

basta una goccia di pioggia

e come per magia,

l’entusiasmo vola via…

Ma ciò che ci consola

è la voglia di divertirci

che non smetterà mai di stupirci!

 

 

POTENZIAMENTO LINGUA SPAGNOLA

Continua il potenziamento dell’apprendimento della lingua spagnola con l’aiuto di docenti madrelingua, Nella programmazione delle due ore settimanali di lingua spagnola (durante il mese di Aprile ) ,le classi del tempo prolungato avranno ora modo di approfondire le conoscenze della lingua  e cultura spagnola , attraverso una serie di lezioni , tenute da due stagiste spagnole , provenienti da Alicante.

L’attenzione sarà focalizzata sulla Spagna (la storia, la geografia, usi e costumi ) e sulle curiosità che la caratterizzano.

I temi saranno  ponderati in relazione al livello di studio della lingua.

Obiettivo delle lezioni sarà inoltre favorire la interazione degli alunni potenziandone le loro abilità di conversazione in lingua spagnola, mediante attività di gruppo.

Dall’Argentina alla Spagna per avvicinarsi a questa lingua sempre più diffusa nel mondo!!

 

Chiara Marchi

UN IMPORTANTE RICONOSCIMENTO DALL'UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Apprezzamento I.C. n. 1 Cento (1).pdf
Documento Adobe Acrobat 205.3 KB

PRIMO PREMIO CONCORSO INTERNAZIONALE

Sabato 19 marzo presso l’aula magna del Liceo Dante Alighieri di Trieste si è tenuta la prestigiosa cerimonia di premiazione del Concorso Internazionale di poesia e teatro Castello di Duino-XII Edizione. Una delegazione di studenti della 2F dell’Istituto Comprensivo “ Il Guercino” di Cento, a nome dell’intera classe, ha ricevuto dalla relatrice della cerimonia Prof. Gabriella Valera e dai suoi collaboratori, il primo premio ex equo per il progetto “Lezione di volo/Flying Lessons Project”.  

Il progetto, presentato al numeroso pubblico presente, dalla docente responsabile prof.ssa Elena Leone, è stato illustrato dai ragazzi attraverso la lettura di alcune poesie presenti nel Blogbook. Gli studenti, emozionati e commossi, hanno avuto la possibilità non solo di esporre il proprio  lavoro e quello dei compagni, ma anche vivere l’atmosfera di internazionalità che ha caratterizzato questa cerimonia. La poesia in tutte le sue forme, il gesto e la genesi, attraverso le voci di studenti provenienti dalla Macedonia, dalla Spagna e da altri paesi del mondo, a testimonianza che la poesia è un patrimonio anche  delle nuove generazioni, a cui si deve il merito di aver restituito, con nuovo vigore, quell’urgenza comunicativa e creativa che è lo spirito stesso di quest’arte troppo spesso sottovalutata dall’editoria contemporanea.

 

Un’esperienza importante la partecipazione a questo premio e il risultato ottenuto per l’impegno, da sempre dimostrato, dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento nel valorizzare con iniziative didattiche e  formative i propri studenti, nella convinzione che oggi proposte culturali nazionali e internazionali come queste siano una preziosa occasione di confronto e incontro con generi letterari e creativi diversi.  Elena Leone

Articolo de "La Nuova Ferrara" del 20 marzo sulla premiazione a Trieste

IL CASTELLO DI SAMMEZZANO

Tra le tante competenze che il nostro istituto cerca di sviluppare ci sono anche le competenze artistiche e l’apprezzamento del bello e della ricchezza del patrimonio italiano. Per questo, gli alunni della scuola secondaria hanno risposto all’appello del Castello di Sammezzano, uno dei più importanti e notevoli esempi di architettura eclettica d’Italia. Il 24 maggio questo meraviglioso patrimonio andrà all’asta e i nostri ragazzi hanno risposto all’appello di garantirne la conservazione e la fruizione pubblica a prescindere da chi sarà l’acquirente. Nel nostro blog http://creattivolab.jimdo.com/ potrete trovare informazioni più approfondite, intanto apprezzate i versi di Alessandro Govoni della 1 D.

per maggiori informazioni, guarda su   www.facebook.com/savesammezzano/

 LEGGI ANCHE http://www.occhiaperti.net/665/save-sammezzano

 

MOTHER TONGUE LESSONS - LEZIONI  MADRELINGUA

LEZIONI CON IL LETTORE MADRELINGUA INGLESE

 

Si sono concluse le lezioni di potenziamento con il docente madrelingua inglese, dottor Michael Hughes. Obiettivo principale del progetto è di favorire l’interazione degli alunni con un insegnante madrelingua e potenziare le abilità di speaking. Gli alunni partecipano sempre con entusiasmo e sono molto interessati agli argomenti affrontati di volta in volta dal dottor Hughes, che da anni collabora con il nostro Istituto.   Susanna Fogli, 18 marzo 2016

LABORATORIO TEATRALE

E’ iniziato venerdì, 11 marzo 2016, indirizzato agli alunni delle classi seconde, il laboratorio opzionale condotto dal regista Massimiliano Piva, ideatore del Metodo Cosquillas, modello di apprendimento alternativo basato sul teatro, diventato progetto europeo nel 2013 e già positivamente sperimentato all’interno della nostra scuola e da molti altri istituti ferraresi ed europei.

Gli incontri si tengono presso la nostra scuola il Venerdì pomeriggio dalle 14 alle 16 nelle date seguenti: 4 marzo, 11 marzo, 18 marzo, 1 aprile 2016. Sabato 2 Aprile alle ore 11, verranno presentati al pubblico i contenuti del laboratorio.

Auguriamo ai 19 iscritti, di cui inviamo di seguito l’elenco, un’esperienza positiva e produttiva!

IIA - FRANCESCA CENACCHI

IIB - MICHELE MARCHETTI, GIOIA LAZZARI, FABIO DONADEI, ENRICO GOVONI, ILARIA CINTI

IIC - ALESIA DANGELLIU, GIADA MORINI, GAIA BREGOLI, LEONARDO CENACCHI, MARICA PAROLA, CLARA NICOSIA, CLAUDIA PARENTI, LORENZO MORISI

 

IIF- CAROLINA URMANSCHI, KEVIN D’ORONZO, RAIANA NEPOMUCENO, GIORGIA LO BOCCHIARO, DESIREE’ MASCIA

I NOSTRI SUCCESSI : COMPETENZE IN LINGUA INGLESE

CONGRATULATIONS!

 

E’ con grande soddisfazione che annunciamo i nomi degli alunni semifinalisti del concorso Kangourou della Lingua Inglese, la cui gara eliminatoria si è svolta lo scorso 16 Febbraio in tutta Italia. Quest’anno hanno partecipato anche alunni delle classi quinte della scuola primaria, che hanno ottenuto risultati eccellenti: BUSI MICHELE, classificatosi al 96° posto su 2060 partecipanti nella categoria Joey, ADDATI RAFFAELE, PONTE DAVIDE, SHEIKH MUSA, GRASSO SERENA, EL BARAGHI MOHAMED, SAGHIR MUNIB, PANNULLO GIUSEPPE e RAVAZZA DARIO. Tra gli alunni delle classi terze della secondaria, che hanno partecipato nella sezione Wallaby, sono stati ammessi alla semifinale: ALIWY PETRA, classificatasi al 47° posto su 8796 partecipanti! CAPRARA TOMAS, CARLUCCIO REBECCA, CHANDRASEELAN PIRIYANKAN, MALAGUTI MARIA e VERONESI FRANCESCA. Esprimiamo le nostre congratulazioni per il lavoro serio svolto dai nostri studenti, unite ad un “in bocca al lupo” per la prossima gara, che si svolgerà presso il Centro Lingua Point di Reggio Emilia i prossimi 11 e 12 Aprile.   Prof.ssa Fogli Susanna   18 marzo 2016

KANGOUROU DELLA MATEMATICA 2016

Anche quest’anno il nostro Istituto ha aderito alla competizione nazionale di matematica Kangourou, arrivata alla XVII edizione.

E’ con grande entusiasmo che, ormai da 4 anni, i nostri ragazzi si iscrivono sempre numerosi alla gara.

Oggi, 17  marzo, hanno gareggiato  45 allievi alla categoria Benjamin ( I e II media) e 31 alla categoria Cadet (III media).

I quesiti hanno messo alla prova le loro abilità logico-matematiche e presentavano situazioni varie: cartoline affisse ad un frigorifero, posate, centrini di carta, classifiche, età di persone etc.

Gli alunni hanno tutti dimostrato impegno, serietà ed entusiasmo lodevoli e, come auspicato, si sono avvicinati alla matematica in modo giocoso.

 

                                                                               Prof.ssa Lara Stupazzoni

LA NOSTRA TESTIMONIANZA A FOSSOLI

A circa sei chilometri da Carpi (Modena), in località Fossoli, è ancora visibile il Campo costruito nel 1942 dal Regio Esercito per imprigionare i militari nemici. Nel dicembre del 1943 il sito è trasformato dalla Repubblica Sociale Italiana in Campo di concentramento per ebrei. Dal marzo del 1944 diventa Campo poliziesco e di transito (Polizei und Durchgangslager), utilizzato dalle SS come anticamera dei Lager nazisti. I circa 5.000 internati politici e razziali che passarono da Fossoli ebbero come destinazioni i campi di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen, Dachau, Buchenwald, Flossenburg e Ravensbrück. Dodici i convogli che si formarono con gli internati di Fossoli, sul primo diretto ad  Auschwitz, il 22 febbraio, viaggiava anche Primo Levi che rievoca la sua breve esperienza a Fossoli nelle prime pagine di "Se questo e un uomo" e nella poesia "Tramonto a Fossoli".Fossoli è stato il campo nazionale della deportazione razziale e politica dall'Italia. Tra il 1945  e il 1947 è campo per "indesiderabili", ovvero un centro di raccolta per profughi stranieri. Dopo la fine della guerra il Campo è utilizzato a scopo civile. Dal 1947 al 1952 è occupato dalla comunità dei Piccoli Apostoli di Don Zeno Saltini che a Fossoli danno vita a Nomadelfia. Dal 1954 alla fine degli anni '60 vi giungono i profughi giuliani e dalmati provenienti dall'Istria e vi fondano il Villaggio San Marco. Di proprietà dello Stato, il Campo dopo il 1970 cade in uno stato di abbandono. Le classi terze della Scuola Secondaria di I grado sono andati in visita a quanto rimane di questa pagina di storia per non dimenticare l’importanza dei diritti umani e dell’educazione interculturale.

 

 FEBBRAIO 2016 - AT

APPUNTI DI VIAGGIO - RITORNO IN ARGENTINA-MADRELINGUA RACCONTA IN SPAGNOLO

Un favoloso viaggio in Argentina.

Le classi del tempo prolungato della scuola secondaria “Il Guercino”, nella programmazione delle due ore settimanali di lingua spagnola, hanno avuto la possibilità di conoscere, in una serie di lezioni tenute da madrelingua spagnola, l’Argentina. “Appunti di un viaggio- ritorno in Argentina”,  è stato il tema per far conoscere ai ragazzi un paese ricco di splendidi paesaggi naturali, curiosi animali presenti sul territorio, usanze e culture diverse. Tutto ciò descritto e raccontato in lingua madre, un motivo in più per stimolare la curiosità degli studenti e riflettere anche sul tema dell’immigrazione che portò nel dopoguerra tanti giovani italiani, tra cui anche alcuni centesi, in questa terra lontana in cerca di fortuna. Una pagina di storia e di vita, oltre che di geografia, raccontata da Elisabet Patuzzi, centese, nata in Argentina, da madre spagnola. I temi sono stati calibrati in base al livello dello studio della lingua e della classe: in prima  l’accento è stato principalmente su un inquadramento geografico e sulla flora e la fauna; in seconda si è parlato anche di storia mentre il discorso in terza è stato più approfondito: storia, geografia, usi e consumi e l'immigrazione.

PULIAMO CENTO - "IL GUERCINO" C'E'

Si è tenuto oggi 20 febbraio 2016 alle ore 10.30 presso la Sala Zarri del comune di Cento il convegno pubblico per presentare i risultati definitivi del lavoro svolto nel 2015 con il progetto Puliamo Cento 1.0. A conclusione del progetto di educazione ambientale realizzato con successo dal circolo Legambiente Alto Ferrarese, in collaborazione con l'Istituto comprensivo 1 'Il Guercino' di Cento e Cmv Servizi. Nel precedente anno scolastico, avevano partecipato all’iniziativa le classi prime della scuola secondaria e, dopo la presentazione del progetto di Enzo de Ambrogio (circolo Legambiente Alto Ferrarese), i ragazzi, ora in seconda, hanno presentato con orgoglio e competenza le loro azioni di educazione ambientale: cartelloni e segnalazioni fotografiche, a suo tempo inviate on line, di abbandono di rifiuti. Particolarmente interessante è stata l’esperienza della segnalazione fotografica che ha permesso la rimozione da parte di CMV di rifiuti ingombranti e pericolosi. La dirigente Anna Tassinari ha ringraziato Legambiente, Comune di Cento e CMV per la grande opportunità di educazione ambientale data alle nuove generazioni che devono prendersi cura del proprio domani e ha evidenziato l’importanza dei risultati che istituzioni, enti e associazioni possono raggiungere insieme quando si coordinano e condividono azioni comuni, come in questo caso. Ha inoltre evidenziato il ruolo dei docenti che hanno guidato gli alunni in questa “caccia al rifiuto”, in modo particolare la prof.ssa Marina Alberghini che da anni si occupa di educazione ambientale come referente d’istituto. Daniela Tassinari di Cmv Servizi e Cosma Tassinari (presidente Commissione ambiente) per il Comune di Cento hanno spiegato ai ragazzi presenti cosa CMV e Comune fanno a salvaguardia dell’ambiente. Il moderatore del dibattito, Massimo Gilli, ha presentato il nuovo Progetto di educazione ambientale: Puliamo Cento 2.0.

 

Articolo su La Nuova Ferrara

 

SU "LA NUOVA FERRARA" DEL 17 FEBBRAIO PROTAGONISTA LA 2°F DELLA SECONDARIA

PREMIO INTERNAZIONALE PER LA CLASSE 2F TEMPO PROLUNGATO!!

Grande successo della classe II F Tempo prolungato: la classe ha vinto il primo premio al concorso internazionale di poesia “Castello di Duino” che  dal 2000 sostiene la solidarietà a livello interpersonale, intergenerazionale e interculturale. Il premio,  sotto il patrocinio dell’Unesco, è considerato  il premio internazionale più importante tra quelli che si rivolgono ai giovani. Ogni anno vi partecipano ragazzi provenienti da 90 paesi. La nostra classe ha vinto in questa sezione:

“Sezion III: Progetti scuola /Section III School Projects

·         I Premio ex aequo /First prize ex aequo (€500 da dividere fra i due vincitori /to be shared)

·         Istituto Comprensivo Il Guercino (Cento, Ferrara), “Lezione di volo/Flying Lessons Project”, Classe 2F, Docente Responsabile Elena Leone

·         ISISD “Arturo Malignani” (Udine), C lasse II LSA C (Liceo delle scienze applicate) “Microcreazioni quotidiane: ricreare il mondo attraverso i cinque sensi”,  Docente responsabile Antonella Sbuelz

 La giornata dedicata alla premiazione delle scuole sarà  il 19 marzo.

La partecipazione al premio prevedeva di identificare un’associazione importante nel territorio in termini di solidarietà con cui condividere l’eventuale vittoria. I ragazzi e le ragazze della II F hanno pensato all’associazione “Coccinella Gialla”.

Ecco le parole della docente che ha seguito il progetto:

Quando si dice che basta una penna per volare e volare alto, dove non si aspettava di poter arrivare. E’ questo che è accaduto alla classe 2F dell’Istituto comprensivo 1“Il Guercino” di Cento, prima classificata ex equo al Concorso Internazionale di poesia e teatro Castellodi Duino XII Edizione. “Lezione di volo/Flying Lessons Project”, un progetto interdisciplinare, realizzato dagli alunni della classe 2F, coordinati dalla professoressa Elena Leone, conquista la vetta più alta del podio con ventitrè poesie intense e personali, unite dal filo rosso di origami, parole e la voglia di spiccare un primo timido volo poetico in un cielo adolescenziale che, alle volte, spaventa e confonde. Poesie sulle ali degli origami di P. Un progetto, una fusione di due tipologie di comunicazione, E-book e Blog, fortemente sostenuto dalla Dirigente dell’Istituto, Dott.ssa Anna Tassinari, che, fiera del risultato conseguito, da sempre sostiene una didattica aperta ad ogni occasione letteraria e culturale per arricchire un percorso formativo che vede la scuola un punto focale, uno snodo chiave. Ventitrè penne per volare, per non dimenticare che progetti come questo implementano non solo il confronto con nuove occasioni culturali e formative, ma anche l’autostima degli alunni, fondamentale a scuola come nella vita di tutti i giorni. Una sfida per docenti e genitori. Gli alunni della 2F ancora increduli e sorpresi del risultato, successivamente alla premiazione, doneranno come previsto dal regolamento, una quota del premio conseguito ad una associazione del territorio. Poesia e solidarietà ali per volare per una cultura della solidarietà quotidiana”.   Elena Leoni

 

Per maggiori informazioni sul premio:

http://home.castellodiduinopoesia.org/vincitori/concorso-internazionale-di-poesia-e-teatro-castello-di-duino-xii-edizion

CITTADINANZA ATTIVA

GLI ALUNNI: FUTURI CITTADINI SOLIDALI ED ACCOGLIENTI

Tra le competenze che al termine del primo ciclo di istruzione i nostri ragazzi devono possedere, le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione includono anche quelle relative al pieno esercizio della cittadinanza attiva.  Si legge infatti che "l'educazione alla cittadinanza viene promossa attraverso esperienze significative che consentano di apprendere il concreto prendersi cura di se stessi, degli altri e dell'ambiente e che favoriscano forme di cooperazione e di solidarietà".

Una forma di solidarietà che vedrebbe gli alunni impegnati in prima persona nell'esercizio della cittadinanza attiva è quella di cui sono venuti a conoscenza le classi 1A e 1C della Secondaria. Il 28 gennaio, gli alunni,  accompagnati dai prof. Mosca e Gallerani Beatrice, hanno incontrato i volontari della Fondazione Aiutiamoli a Vivere O.N.G. che si occupa di accoglienza estiva di bambini che vivono nelle zone tuttora contaminate dal disastro di Cernobyl. Il 26 aprile 2016 ricorrerà il trentennale di questo evento le cui conseguenze, soprattutto  in termini di malattie oncologiche, continueranno ancora per anni ad essere pagate dai residenti.

I relatori presenti hanno voluto informare gli alunni e, di conseguenza, le loro famiglie, della possibilità di ospitare un loro coetaneo bielorusso nel periodo estivo: ad oggi, l'unico rimedio scientificamente riconosciuto per abbattere parzialmente la radioattività assorbita dall'organismo e quindi ridurre il rischio di contrarre malattie è di allontanarsi periodicamente dalle loro zone di residenza.

 

Infine i relatori hanno sottolineato che, nonostante il periodo di incertezza che vive il nostro Paese, l'Italia si distingue ancora per numero di persone impegnate nel volontariato: un'attività che regala sorrisi in chi riceve e altrettanta gioia in chi dona il proprio tempo e le proprie energie. Siamo certi che i nostri studenti diventeranno futuri cittadini consapevoli ed attenti alle necessità degli altri. (Silvia Marchesini)

PREMIAZIONE "IL PRESEPE PIU' BELLO"

Si sono svolte oggi 30 gennaio 2016 le premiazioni per il concorso della scuola secondaria "Il Presepe più bello".

Ecco come si sono classificati i nostri alunni:

PREMIO sezione Personale (docenti, personale amministrativo ed ausiliario) - vince il Presepe n. 18 della classe IIIC realizzato da : Bisceglie, Galuppi, Calì, Davi - una bella ed originale rivisitazione della tradizionale sacra famiglia con in sottofondo il nostro Palazzo del Governatore);

PREMIO SEZIONE ALUNNI PRIMARIA E SECONDARIA - vince il presepe n. 21 della classe 2B realizzato da Pasca, Cinti, Negrini, D'Apollonio - un presepe tradizionale in cui sono visibili tutte le figure e i contorni dei presepi senza tempo;

PREMIO MENZIONE SPECIALE - presepe n. 13 realizzato da Garelli e Balbonesi della classe III C - un presepe che si distingue per l'originalità, essendo realizzato completamente con materiale di riciclo.

Gli alunni sono stati premiati dalla dirigente e i presepi ricomposti nelle case dei loro autori. Si ricorda che la III C era stata premiata per i propri presepi anche al concorso organizzato dalla Parrocchia di Penzale.

 

CLASSE 3°E SECONDARIA: UN DOCUMENTARIO SUL SISTEMA SOLARE

Nell’ambito del programma di astronomia di scienze, un gruppo di studentesse della classe 3E del tempo prolungato ha colto con grande entusiasmo l’ opportunità di apprendimento alternativo proposto dalla loro insegnante di scienze, prof.ssa Stupazzoni, realizzando un video particolarmente creativo ed originale sul sistema solare.

Le allieve, Afli Ramim, Bissoli Beatrice, Mazzacurati Dominique, Piccaglia Laura e Scirè Alessia, in questo modo hanno imparato divertendosi ed aumentando la stima di sé, mostrando e commentando  il video senza per nulla essere intimidite anche di fronte al pubblico di genitori e bambini che, numeroso, sabato 23 gennaio ha partecipato all’open day del nostro istituto.

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

L’Istituto comprensivo “Il Guercino” in collaborazione con Il Comune di Cento ha organizzato per le scuole del comune una giornata di commemorazione presso la ‘Pandurera’ di Cento, in occasione della giornata della memoria proclamata a livello internazionale per il 27 gennaio con risoluzione dell’Onu 60/7 nel 2005. L’Italia aveva anticipato tale ricorrenza nel 2000 con la legge 211 che stabilisce le finalità e le celebrazioni della giornata della memoria. Viene scelta come data il 27 gennaio in quanto in tale giorno vengono aperti i cancelli di Auschwitz. All’incontro hanno partecipato 17 classi dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino”, 2 classi dell’IC 3 di Renazzo, 2 Classi dell’IC 4 di Buonacompra e una classe del Liceo “Cevolani”.

Dopo il saluto agli ospiti della Dirigente Anna Tassinari e dell’Assessore Maria Rolfini, sono intervenuti come relatori:

il Dirigente Scolastico Mauro Borsarini, dell’Associazione Nazionale Ex Deportati, il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Ferrara, Rav Luciano Meir Caro, la scrittrice centese Tiziana Galuppi, esperta di storia del ghetto ebraico di Cento. Il dirigente Borsarini ha presentato filmati del campo di concentramento di Auschwitz con una sovrapposizione di immagini ieri/oggi evidenziando come il cammino dei deportati scesi dai treni fosse per gli stessi un cammino verso l’ignoto quando in realtà, per vecchi, donne e bambini era un cammino verso la morte.

Molto commovente il racconto in prima persona del Rabbino Capo della Comunità Ebraica, Luciano Meir Caro, che ha raccontato episodi della sua infanzia in cui lo scappare da un luogo all’altro era vissuto quasi come un gioco, con bambini che non erano consapevoli della drammaticità di quanto stesse accadendo e con adulti increduli che cercavano di trasmettere sicurezza. Il padre che ribadiva la sua nazionalità italiana, convinto fino all’ultimo che il “brutto periodo” sarebbe finito, non è tornato da Auschwitz.

La scrittrice centese Galuppi si è soffermata sulla storia degli ebrei a Cento e sullo sviluppo del ghetto centese presentando un excursus storico che ha fornito interessanti spaccati di storia mondiale intersecati con squarci storici della realtà centese.

Gli interventi sono stati intervallati dalla lettura di poesie e di testi di significativi, letti da alunni delle classi quinte della Primaria e alunni della Secondaria. L’alunno della classe III C  Edoardo Beccati ha elaborato un power point con immagini e testi che sono stati proiettati nel corso della conferenza. Tutti i  relatori hanno fatto riflettere sulla correlazione con i fatti storici del presente, che non si possono ignorare con un indifferente disinteresse come se non ci riguardassero, per cui questo momento è stato ancor di più un’occasione di riflessione importante per tutti i presenti.

 

All’interno degli istituti verranno svolte altre attività di riflessione con incontri e proiezioni di film e documentari.

Si ringrazia Silvia Roversi per l'organizzazione.

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA

LABORATORIO DI SCRITTURA

Oggi, 8 gennaio 2016, alle ore 14.30, 24 alunni del nostro Istituto hanno iniziato l’avventura del nuovo LABORATORIO di scrittura creativa, accompagnati per otto incontri da Alice Montagnini, vincitrice di concorsi di scrittura nazionali, seguiti dalla “supervisor” Beatrice Gallerani. Il laboratorio sarà occasione d’incontro e confronto tra i ragazzi, occasione per sviluppare il senso critico e scoprire i punti di forza di coloro che, “lo scrittore”, lo fanno di mestiere. ‘Ci muoveremo come in un’officina: monteremo, smonteremo, rimonteremo un testo’. Questo l’intento di Alice, conduttrice del corso. ‘Dobbiamo capire cosa c’è dietro e dentro una storia, replicarlo e vincere l’imbarazzo della pagina bianca’. In bocca al lupo, scrittori in erba!

 

SOFIA CESARI, ARADHANA CENACCHI, FABIO DONADEI, ENRICO GOVONI, CAMILLA PARMEGGIANI, GAIA BREGOLI, LEONARDO CENACCHI, ALESIA DANGELLIU, GIADA MORINI, MARICA PAROLA, FRANCESCA VANCINI, AMBRA FIORINI, SHEIKH FAJAR, LAMYNA LEBBAN, FRANCESCA VALENTINO, LUCREZIA GRANDI, QUAQUARELLI GIORGIA, STELLA ARCURI, DIOZZI FRANCESCO, IRIS CRISTOFORI, EDOARDO BECCATI, TOMAS CAPRARA, FRANCESCA VERONESI, ANTONIO ZARA

MOSTRA DEI PRESEPI

Particolarmente ricca è stata quest'anno la tradizionale mostra dei presepi che ormai contraddistingue il plesso delle scuola secondaria "Il Guercino" in cui i ragazzi si cimentano in una gara per realizzare il presepe più bello. Molto originali sono state le creazioni di quest'anno: dal presepe tradizionale, al presepe realizzato esclusivamente con materiale di riciclo, al presepe- "ritorno al passato" realizzato completamente in carta per passare al presepe "campanilista" dove la sacra famiglia è posizionata nella nostra cara Piazza Guercino  con un meraviglioso Palazzo del Governatore nello sfondo.

 

Veramente bravi e creativi i ragazzi che hanno realizzato piccoli scorci di poesia che sarà un peccato risistemare in soffitta per l'anno prossimo!   Anna Tassinari

HA VINTO IL PRIMO PREMIO DELLA GARA DEI PRESEPI ORGANIZZATA DALLA PARROCCHIA DI PENZALE LA CLASSE III C A CUI VANNO I NOSTRI COMPLIMENTI.

 

FINO AL 30 GENNAIO 2016 GLI ALUNNI DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA "IL GUERCINO", GLI INSEGNANTI E IL PERSONALE POTRANNO VOTARE IL PRESEPE "PIU' BELLO". I VINCITORI RICEVERANNO UN PICCOLO PREMIO DI RICONOSCIMENTO PER L'IMPEGNO E PER LE COMPETENZE ARTISTICHE.

 

LA DIRIGENTE, 16 GENNAIO 2016

I RAGAZZI INCONTRANO LA CULTURA CLASSICA

Nelle giornate del 18 e 22 dicembre 60 alunni del nostro Istituto, accompagnati dalle prof. Beatrice Gallerani e Veronica Gavioli, hanno partecipato al laboratorio pomeridiano ‘Conoscere per scegliere’ presso il ‘Liceo Cevolani’, guidati dai prof. Ricci e Viscuso. Il primo incontro, a cui hanno partecipato 35 alunni delle classi seconde e terze, ha avuto come tema la persistenza della lingua greca nel lessico moderno. Il secondo incontro, a cui hanno partecipato 25 alunni delle classi prime, ha avuto come tema la mitologia greca. Ringraziamo i nostri ragazzi per aver partecipato a questo potenziamento pomeridiano con entusiasmo, voglia di apprendere e di mettersi in gioco.

Bravi!

Iris Cristofori, Galazzi Anna, Aradhana Cenacchi, Catone Maria, Vancini Francesca, Morini Giada, Colombarini Alessandro, Diozzi Francesco, Arcuri Stella, Malaguti Maria, Orsini Simone, Pyros Govoni, Cenacchi Francesca, Govoni Marco, Garagnani Caterina, Morini Elisa, El Kholti Najoua, Pasca Giorgia, Sarducci Anna, Soriani Arianna, Caceres Samir, Valentino Francesca, Laaouissi Sohaib, Morisi Lorenzo, Serafino Santorelli, Andrea Gabrieli, Rausa Leonardo, Lengu Alessia, Papi Tommaso, Foko Steve, Donati Giulia, Cesari Sofia, Costanzo Maria Rita, Oliva Roberta, Nasr Ibzahim Virginia, Xhafa Oltion, Massimiliano Sabba, Davide Orsini, Tommaso Gargi, Paolo Rivaroli, Mattia Casoni, Alex Bonvicini, Luca Maccaferri,  Mattia Moretti, Anna Barbieri, Irista File, Laura Pesci, Chiara Martelli, Carla Tamburini, Bottazzi Celeste, Cevolani Matilda, Pasca Dalila, Ravazza Emma, Aniello Asia, Girotti Sara, Guaraldi Sofia, Mart Alice, Simone Rolando,  Beatrice Bissoli, Dominique Mazzacurati.

 

                                                                                                                   (Gallerani Beatrice)

BEBRAS - CAMPIONATI MONDIALI DI INFORMATICA

Grande successo dei nostri ragazzi alla gara internazionale Bebras, l'ex Kangourou dell'Informatica.

 

Il Bebras dell'Informatica si è svolto, in concomitanza con le analoghe edizioni nel resto del mondo, la seconda settimana di novembre; nella nostra scuola i ragazzi hanno gareggiato giovedì 12 novembre, divisi in due categorie, MegaBebras al mattino per gli alunni delle classi seconda A ed F, e GigaBebras al pomeriggio per gli alunni di tutte le classi terze. Sono state formate squadre composte da 4 allievi (anche di classi diverse) che hanno giocato nel laboratorio informatico del nostro Istituto, on-line tramite browser alla piattaforma di gara Bebras, per una durata di gara al massimo di 45 minuti.

 

Il Bebras è l'ex Kangourou dell'Informatica; Bebras ("castoro" nella lingua del paese, la Lituania, dove nel 2004 è nata l'iniziativa) è un'organizzazione internazionale che ha lo scopo di promuovere nelle scuole gli aspetti scientifici dell'informatica. I problemi proposti presentano reali situazioni informatiche, che richiedono di interpretare informazioni, manipolare strutture discrete, elaborare dati e ragionare algoritmicamente.

La comunità Bebras ruota intorno a due eventi principali: un workshop internazionale che si svolge a maggio-giugno durante il quale vengono ideati i nuovi giochi; le gare nazionali organizzate contemporaneamente in tutti i paesi aderenti. La comunità Bebras comprende paesi da tutti i continenti: nel 2014 hanno partecipato alle gare nazionali 925'000 studenti di 34 nazionalità. Quest'anno in Italia hanno partecipato 11.974 studenti.

È con orgoglio che festeggiamo l'ottimo risultato della squadra composta da Marco Alfonsi, Edoardo Beccati e Diego Bisceglie, tutti della classe 3C, per la categoria Gigabebras, posizionatasi al 5 posto della classifica nazionale. Grande soddisfazione anche della nostra dirigente Anna Tassinari che promuove attività di questo tipo per valorizzare le nostre piccole eccellenze e che si complimenta con tutti i partecipanti.

                                                               Prof. Massimo Neri

USCITA DIDATTICA A PORDENONE - CLASSI PRIME

La gita alla Fattoria Didattica “Gelindo dei Magredi”, un organizzato e tranquillo centro di turismo rurale situato nel verde della campagna di Vivaro, poco a nord di Pordenone, alla confluenza dei fiumi Cellina e Meduna, è stata un'emozionante occasione per i nostri studenti delle classi prime, per scoprire il cielo, la terra e i segreti della campagna friulana. Una  giornata trascorsa in allegria e spensieratezza, ma allo stesso  tempo istruttiva, a contatto diretto con gli animali della fattoria e alle prese con i coinvolgenti laboratori di cucina condotti dai disponibili e competenti proprietari della struttura. Una giornata dunque originale, un'esperienza autentica, che i nostri ragazzi ricorderanno per molto tempo per la molteplicità di sensazioni vissute in prima persona: i sapori, i colori e i profumi delle tradizioni di una realtà contadina che spesso a parole non si riescono a comunicare alle nuove generazioni. La giornata inoltre è stata fondamentale per conoscere il paesaggio caratteristico della campagna friulana insieme ai prof. accompagnatori ( per la I F/B/D : LUCCHETTA, GARUTI, NERI MELLONI, ( per la I A /C , GALLERANI ,TREVISAN, MOSCA)

 

Ecco alcuni ricordi dei ragazzi (novembre 2015)

LA BANDA RITORNA A SCUOLA

Lezione concerto oggi 14 novembre 2015 per tutte le classi della scuola secondaria "Il Guercino".

 

Anche quest'anno, il Maestro Stefano Caleffi, direttore della Banda "Verdi" di Cento e della Banda "Ariosto" di Ferrara ha presentato ad un attento pubblico di alunni la storia della banda, gli strumenti principale e le attività proposte dalla Banda e dalla scuola di musica della banda stessa. La lezione concerto si inserisce nel programma musicale che il nostro istituto porta avanti dalla sua nascita e che prevede attività di musica dalla scuola dell'infanzia alla scuola secondaria.

 

Non è mancato un minuto di silenzio per i recenti fatti di Parigi.

LA NUOVA FERRARA - 12 NOVEMBRE 2015

PREMIO DI QUALITA' ETWINNING

Il progetto etwinning "LEARNING FROM THE PAST, DISCOVERING OUR PRESENT" ha vinto il premio nazionale di qualità! Un grazie alla prof.ssa Susanna Fogli che ha portato la classe 2 A della scuola secondaria a questo piccolo successo! 11 novembre 2015

etw_pupilcertificate_69992_it.pdf
Documento Adobe Acrobat 145.5 KB
etw_qualitylabel_69992_it.pdf
Documento Adobe Acrobat 162.7 KB

MANIFESTAZIONE SPORTIVA IL PIU' VELOCE

Nella sezione "Educazione fisica e sport" l'articolo e le foto della manifestazione

Il ricevimento settimanale avviene dal 1° al 15 dei mese di novembre, dicembre 2015 e dei mesi di gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio 2016.

LA CLASSE 2 F DEL TEMPO PROLUNGATO A 36 ORE PRESENTA:

Questa istallazione è stata realizzata per dimostrare chi siamo e cosa sappiamo fare. Ognuno di noi, alunni della 2F, ha partecipato alle fasi di realizzazione.

Una cascata di origami, gli origami di Pasquale, alunno della 1F,   hanno dato ali di carta al nostro progetto  per volare ispirati dalla tenacia del  gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach.

Questo progetto rappresenta pienamente “la nostra storia” un timido e curioso volo alla ricerca fiducia in noi stessi, alla scoperta delle nostre infinite possibilità supportati dalle diverse discipline scolastiche e dalla voglia di sperimentare altri generi di comunicazione.

Gli origami sono stati creati con materiali diversi, dalla carta alla plastica. Le gru sono legate da un filo sottile invisibile, forte come l’amicizia che stiamo costruendo in classe anno dopo anno.

Sono disposte a rappresentare il volo, partendo dal basso all’alto, dal bianco alla trasparenza.

Si tratta di un volo informato, per questo alcune gru sono state realizzate con ritagli di quotidiani, in quanto solo l’informazione e la formazione permette di volare sicuri, coscienti del mondo che ci circonda.

Sullo sfondo dell’istallazione c’è una cascata di lettere, che rappresentano un cielo di culture e lingue del mondo, perché la scuola è un meraviglioso giro del mondo, che si rispecchia in tante culture diverse, un insegnamento quotidiano.

Personalmente sono soddisfatta di questo lavoro, come tutti i miei compagni che hanno partecipato a questa avventura artistica imprevista. Alla fine ce l’abbiamo fatta!                                                                                                                            24 ottobre 2015

                                                                                                               Desirée Mascia

                                                                                                               Per  la classe 2F

Nella mattinata di oggi abbiamo presentato l'elaborato finale, una cui parte verrà pubblicizzata in futuro per la riservatezza richiesta dalla partecipazione ad un concorso internazionale,  ai genitori, ai professori e al dirigente scolastico. E' stata una presentazione piena di emozioni e ricca di partecipazione da parte di tutto.Particolarmente intensi i duetti tra figli e genitori. Una bella pagina di scuola.                            Anna Tassinari - Dirigente

GEMELLAGGIO ITALIA - SLOVENIA - BIS

Si è concluso il Progetto Gemellaggio Italia-Slovenia in maniera estremamente positiva con l’esperienza del viaggio di istruzione presso la scuola slovena. Il progetto ha consentito agli alunni di acquisire e dimostrare le proprie competenze linguistiche e sociali e di cittadinanza attiva. Si chiude una bella pagina di scuola, pronti ad aprirne una nuova. Nelle foto, alcune immagini dei luoghi visitati, delle attività svolte nella scuola che ci ha ospitato e delle due dirigenti in fase di “progettazione”.

  24/10/15

IO NON RISCHIO 2015

Sabato 17 ottobre due classi della Secondaria (2°A e 2°F) si sono recate in Piazza Guercino per partecipare alla campagna nazionale IO NON RISCHIO 2015-ALLUVIONE, manifestazione promossa dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.

Presso il gazebo, i Volontari della Sezione di Cento hanno parlato con i ragazzi del rischio  alluvioni presentando il sistema nazionale di protezione civile e accennando ai principali eventi alluvionali dell'ultimo secolo. Hanno mostrato anche grafici e statistiche storiche sulle aree di Cento più soggette ad alluvione.

Gli alunni sono rientrati in classe con un vademecum sul cosa fare e cosa non fare prima/durante/dopo un’ alluvione e  le buone precauzioni da adottare sempre.

L'obiettivo della manifestazione è quello di istruire il cittadino e renderlo consapevole del ruolo attivo che esso ha nel campo della prevenzione dei rischi.

IMPEGNO PER LA PACE

Oggi, sabato 10 ottobre 2015, i ragazzi della classe III C e III F della Scuola Secondaria del nostro Istituto si sono recati a Bologna per il Premio Internazionale ‘Daniele Po’, giunto alla sua nona edizione. Nel corso dell’incontro sono state premiate Yasmeen Al Najjar, palestinese, e Taya Govreen Segal, israeliana. A Yasmeen, di anni 19, è stata amputata una gamba in seguito ad un attacco terroristico e, nonostante tutto, testimonia con una vita di impegno la propria lotta per la pace. Taya, di anni 20, lavora come video reporter ed ha sottoscritto un documento di obiezione al servizio militare nonostante questo sia considerato un reato nel suo paese, Israele.

‘Entrambe testimoniano la legittima aspirazione delle nuove generazioni a risolvere, senza più spargimenti di sangue, una questione conflittuale ed iniqua ormai intollerabile rivendicando il loro diritto ad una vita di pacifica convivenza in due liberi stati’, è stato  comunicato ai presenti dalla giornalista Emanuela Merlo.

I ragazzi sono stati preparati all’incontro dalle proprie docenti di Lettere, prof.ssa Gallerani Beatrice e Tieghi Susanna, attraverso un’attività interdisciplinare che ha toccato aspetti di carattere religioso (la diaspora del popolo ebraico), storico (il conflitto Israele-Palestina), artistico (la street art del writer Banksy come denuncia alla guerra), musicale (il testo della canzone ‘There must be another way’ delle cantanti Noa, israeliana e Mira Awad, palestinese). Pur trattandosi di contenuti molto profondi e complicati per i nostri ragazzi ci è sembrato importante testimoniare attraverso la nostra presenza il nostro impegno personale alla pace, considerando anche che l’appena trascorso 4 ottobre è proclamata la giornata della Pace. ‘Potrebbero essere proprio i giovani, con la forza del loro entusiasmo e la freschezza dei loro sentimenti, a rendere possibile ciò che ancora sembra lontano: due Stati liberi su uno stesso territorio’.  Gallerani Beatrice

GEMELLAGGIO ITALIA - SLOVENIA

Pronti...si parte!! - ottobre 2015


A conclusione di un percorso multidisciplinare che ha visto impegnati in attività pomeridiana extracurricolare i ragazzi delle classi prime della scuola secondaria dello scorso anno scolastico, gli stessi alunni, ora frequentanti le classi seconde, andranno in visita in Slovenia. Durante il percorso didattico, gli alunni hanno effettuato approfondimenti storico-geografici, linguistici e ambientali e ora metteranno in pratica le competenze acquisite incontrando anche dei loro coetanei durante la visita ad una scuola.


Buon viaggio!

Viaggio in Slovenia 2015.docx
Documento Microsoft Word 1.0 MB

FESTA D'AUTUNNO

FESTA D'AUTUNNO, imparando a stare bene insieme

Motivati dalla precedente positiva esperienza della Festa di Primavera, la classe 3°A della scuola secondaria del nostro istituto non poteva non accettare l'invito della 3°E del Liceo Cevolani di Cento. Nelle aule della sede di via Rigone, i ragazzi delle Scienze Umane hanno preparato la Festa d' Autunno, una serie di attività coinvolgenti i ragazzi di poco più giovani di loro. La prima è stata un gioco di gruppo per la cui riuscita è stato indispensabile rispettare al massimo le regole, non suggerire, non barare, non fare la spia, rispettare il silenzio e le indicazioni del conduttore del gioco: quante buone pratiche utili nella vita di tutti i giorni, scaturite da un momento di svago ben gestito!

Successivamente, i ragazzi, divisi in gruppi, hanno partecipato agli esperimenti scientifici proposti dai ragazzi del liceo e scelti, con l'aiuto dei loro docenti,  per la facile realizzazione e l'effetto visivo assicurato. I ragazzi delle medie hanno potuto così affinare le loro capacità di osservazione, di fare ipotesi, dare spiegazioni e trarre conclusioni, applicando cioè il metodo scientifico.

I ragazzi hanno poi dato libero sfogo alla fantasia realizzando dei murales utilizzando la tecnica e i colori più congeniali. Infine si sono cimentati in un gioco legato alla loro recente infanzia, il twister, rivisitato in chiave emozionale.

Per gli alunni della 3°A è stata una mattinata in cui tutti si sono sentiti accolti e coinvolti. Per gli alunni del liceo, che si stanno formando nell'ambito delle discipline umane e sociali, è stata un'occasione per sperimentare sul campo quanto apprendono nello studio teorico. Per tutti, un momento di buone relazioni.

Un grazie speciale agli insegnanti del liceo che hanno guidato gli studenti nella scelta e nella realizzazione delle attività da proporre ai nostri alunni ma soprattutto grazie ai ragazzi della 3°E! (prof. Silvia Marchesini)

 

Dalla penna di una studentessa di 3°A...

Venerdì 2 ottobre  io e i miei compagni di classe siamo andati a visitare la succursale del Liceo Cevolani, indirizzo Scienze Umane per l' Orientamento. Tra esperimenti  scientifici, cartelloni pitturati insieme e giochi divertenti ci siamo divertiti tantissimo, per questo dobbiamo ringraziare i ragazzi della 3°E che sono stati gentilissimi, accoglienti e fantastici tutor. (Rebecca Carluccio, 3°A)

 

FAME' ZENTEISA

Appena iniziata l’attività didattica, gli alunni e i docenti della Scuola Secondaria “Il Guercino” hanno visitato la mostra “Famè Zenteisa: cinquant’anni di storia insieme” allestita presso il Palazzo della Partecipanza Agraria di Cento appositamente aperta per loro. In questo modo gli alunni hanno potuto conoscere  materiale storico che riguarda Cento e l’Associazione nei suoi 50 anni di vita gelosamente conservati dal Prof.  Vancini che, periodicamente, nella rivista locale “Famè Zenteisa” ha mantenuto vivo il legame con Cento, la nostra storia e le nostre radici. Ringraziamo la prof.ssa Vancini per l’interessamento e l’opportunità che ha dato ai suoi ex alunni. 

FATTI SOLO DI MUSICA

Le classi terze della scuola secondaria di I grado hanno partecipato oggi venerdi 25 settembre 2015 presso l’Arena Parco “E. Faccioli “ all’evento “FATTI SOLO DI MUSICA” proposto dall’ ’Associazione Organizzazione Promozione Sport e Tempo Libero di San Pietro in Casale. All’evento era presente  Giorgia Benusiglio,che da più di 10 anni svolge attività di prevenzione alle dipendenze raccontando la sua storia nelle scuole di tutta Italia perché il suo errore possa evitare quello di qualcun altro. Nel corso della mattinata i ragazzi hanno partecipato al dibattito e ascoltato buona musica.


Si ringrazia
 Cristina Stellato,Consigliere Comunale del Comune di San Pietro in Casale per l’invito.

                                                                                                           Marina Alberghini

 

“OGGI è ancora possibile morire per droga.

Ma DOMANI,vorremmo essere “fatti” solo di musica”.