IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2017/18

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

Scuola Secondaria il Guercino 2016-17 bis

PROGETTO ANTI DISPERSIONE - SCOOL MAP

sCOOLmap è un progetto a forte carattere partecipativo e laboratoriale finalizzato alla creazione di una piattaforma digitale per l’orientamento scolastico e le scelte formative. I giovani a cui è indirizzato il progetto sono ragazzi a forte rischio di abbandono scolastico selezionati tramite segnalazioni delle scuole territoriali (Sala Bolognese, Cento, Pieve di Cento), partner attive del progetto. Altri obiettivi riguardano la riduzione del tasso di abbandono scolastico, l’ampliamento dell’offerta formativa e l’incentivazione alla partecipazione attiva dei giovani attraverso attività di proworking. Il portale opensource sarà distribuito gratuitamente generando effetti moltiplicatori. Il progetto condotto dalle Associazioni Ferfilò e Bel Quel si è svolto anche nella nostra scuola. ATTRAVERSO LABORATORI OPERATIVI, SCOOLMAP SOSTIENE I GIOVANI NELLA COMPRENSIONE E PRESA DI CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI TALENTI, VOCAZIONI, E POSSIBILI SCELTE FUTURE. Gli obiettivi principali del progetto sono stati:

-          Inclusione di ragazzi e ragazze a rischio di dispersione scolastica;

-          Collaborazione tra scuola, associazionismo ed enti;

-          Collaborazione tra professionisti e allievi;

-          Creazione della piattaforma scool map;

-          Sostenibilità dello strumento;

-          Acquisizione di nuove competenze;

-          Reti tra scuole: Istituto Comprensivo 1 di Cento, Istituto Comprensivo E. Cavicchi di Pieve di Cento e Castello d’Argile, Istituto Comprensivo A. Ferri di Sala Bolognese. Il progetto è finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cento

Risultati:

-          Supporto a studenti e famiglie;

-          Migliore accesso alle informazioni;

-          Scelta più consapevole;

-          Diminuzione livello di abbandono scolastico.

Fasi:

-          Pianificazione e organizzazione scuole secondarie di I grado.

-          Attraverso la collaborazione con le scuole, individuazione dei destinatari del progetto.

-           Realizzazione dei laboratori durante l'anno scolastico.

-          Il percorso si sviluppa su 10 appuntamenti che propongono attività di making, crafting, videomaking, coding, elettronica e informatica.

-           Individuazione dei contenuti della piattaforma attraverso un'analisi dei bisogni e dei desideri dei partecipanti.

-           Realizzazione di un evento di chiusura con l'obiettivo di illustrare il percorso fatto e condividerlo con la comunità.

-          Creazione della piattaforma, digitalizzazione e messa online.

-          Utilizzo nelle scuole pilota, disseminazione dei risultati e presentazione del portale per ottenere effetti moltiplicatori e creare sostenibilità al termine del periodo di finanziamento. La piattaforma sarà completamente gratuita ed adottabile per le scuole.

Guarda il video:

 

https://www.youtube.com/watch?v=JYPjOs9U7lY#action=share

I ragazzi delle classi terze salutano la fine della scuola con il loro "mannequine challenge"

LABORATORIO DI "POESIA DORSALE"

Fare poesia dorsale significa mettere dei libri uno sopra l'altro in modo che i titoli sovrapposti vadano a costituire altrettanti versi di una poesia un po' casuale e ... un po' no. Si chiama così perché nasce dai dorsi dei libri. L’ha inventata Silvano Belloni, grafico e fotografo,che ha avuto l’ispirazione fissando uno scaffale con dei libri ammucchiati.

Ecco un esempio di poesia dorsale

 

Vieni con me

Non voltarti

Ovunque al mio finaco

Un giorno dopo l'altro

Fino alla fine e poi ancora

 

Alla fine dell’anno scolastico, la prof.ssa Gallerani Teresa ha proposto un concorso che è stato vinto dall’alunna Maria Chiara Bevilacqua della classe 2 B.

 

(giugno 2017)

GARA DI SOLIDARIETA' - GRAZIE ALLE FAMIGLIE E ALLE LORO DONAZIONI PER LA CORSA CONTRO LA FAME

CONCLUSIONE DEI PROGETTI E-TWINNING

Il nostro Istituto ha partecipato anche quest’anno a numerosi progetti e-Twinning, il partneriato elettronico con altre nazioni europeee. Le attività conclusive dei progetti : WE COUNT ON YOU! YOU CAN COUNT ON ME!   e WE ENJOY READING BOOKS, che ha visto coinvolte, rispettivamente, la classe 2D e la classe 2B, sono state particolrmente significative. Il progetto della 2D, con la scuola rumena Liceul Teoretic di Murfatlar, si è concluso con la consegna dei diplomi inviatici dai nostri amici e colleghi. Il progetto della 2B con la collaborazione della Zakladni skola di Plzen, Repubblica Ceca, ha visto nel secondo quadrimestre i ragazzi impegnati in attività di lettura del celebre romanzo di Daniel Defoe “”The Life and Strange Surprising Adventures of Robinson Crusoe”, e di rielaborazione dei capitoli letti di volta in volta assieme agli amici cechi. Al termine dell’attività, i nostri alunni hanno disegnato un fumetto che riassume i momenti principali del libro. Va sottolineato, ancora una volta, che questi progetti “del fare” sono per gli studenti una grande opportunità per venire in contatto con culture diverse e per condividere momenti significativi della nostra vita, scolastica e personale.

 

THE BEAUTY INSIDE

 

Fra le tante attività conclusive dell’anno scolastico, la classe 2 A ha portato  al Teatro “Don Zucchini” la rappresentazione del laboratorio teatrale “The Beauty Inside”. Si tratta di un laboratorio interdisciplinare che si è svolto durante tutto l’anno scolastico e che ha previsto attività di drammatizzazione in lingua 1 e lingua 2 (inglese), e attività di educazione musicale, educazione artistica ed educazione fisica, che hanno contribuito a potenziare le capacità espressive degli alunni. Quest’anno, i ragazzi della 2 A hanno chiesto di poter lavorare sulla diversità, un tema che hanno approfondito fin dalla classe prima e verso il quale si sono sempre dimostrati sensibili. Toccare con mano cosa significa “essere diversi”, “essere dei mostri”, come i protagonisti della storia che hanno interpretato, li ha aiutati a riflettere, a cercare e trovare forme di collaborazione verso tutti, specialmente chi, tra di noi, è più in difficoltà. Ha aiutato tutti a scoprire che “la vera bellezza” è dentro ognuno di noi.

DIVENTARE CITTADINI EUROPEI

Il progetto che è stato presentato alla X edizione del Concorso “Diventare cittadini europei” è frutto del lavoro degli studenti della classe IIIC della Scuola Secondaria di I grado. In occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, veniva chiesto agli studenti di realizzare un video, della durata massima di 90 secondi, esprimendo le proprie considerazioni in merito ai principi e ai valori costitutivi dell'Europa, alle sfide che gli Stati membri si troveranno a dover affrontare nei prossimi sessant'anni e al ruolo delle comunità locali nello scenario di cooperazione internazionale, in cui si chiede ai giovani di essere veri protagonisti, vettori del cambiamento.

Sara Mandrioli

 

Progetto Diventare cittadini europei.pdf
Documento Adobe Acrobat 15.5 KB