IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2017/18

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

Scuola Secondaria "Il Guercino" 2016-17

Scuola Secondaria "IL GUERCINO"

 

 

 

Via Dante Alighieri, 6 - 44042 Cento (FE)

 

 

 

Tel. 051-90.40.30 - Fax 051-685.77.38

 

 

 

E-mail:feic81800p@istruzione.it

 

ASSEGNAZIONE 2016-17.pdf
Documento Adobe Acrobat 131.3 KB
ricevimento genitori 2016-17.xlsx
Tabella Microsoft Excel 22.8 KB

STUDENTI DELLA SCUOLA GUERCINO PREMIATI DAL MIUR

Articolo di Estense.com del 31/05/2017

Articolo di Area  Centese.com del 31/05/2017

Gli alunni della classe 2 C Scuola Secondaria “Il Guercino”, D’Annunzio Filippo, Cavallaro Amin, Cavallo Lucia e Cevolani Matilda, accompagnati dalla Dirigente Tassinari Anna e dallo docente Gallerani Teresa, si sono recati il 29 maggio 2017 a Roma, presso la Cittadella della Caritas “Santa Giacinta” a ritirare il primo premio del concorso nazionale “La mia vita non è un gioco”,  indetto dal Ministero dell’ Istruzione, dell’ Università e della Ricerca, in collaborazione con Caritas Italiana. L’elemento centrale del concorso era di fare capire ai ragazzi e alle famiglie che il gioco, quello sano, è parte fondamentale della vita e che un progetto di vita non si può basare sulla buona sorte, ma va costruito con responsabilità.

L’elaborato grafico “Pubblicità progresso: Tris di Polli”, pensato come una pubblicità per sensibilizzare sui rischi del gioco d’azzardo, è risultato il vincitore per la categoria della scuola secondaria di I grado. I ragazzi sono stati premiati dal Dirigente MIUR Paolo Sciascia, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione, in rappresentanza della dott.ssa Rosa de Pasquale, Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e Formazione; i ragazzi, molto emozionati, hanno spiegato il senso del proprio slogan “ Non farti spennare: usa la testa”.

L’attività, che ha portato alla partecipazione al concorso, è inserita nel percorso “Cittadinanza e Costituzione” a cui il curricolo d’istituto dedica un’ora settimanale per classe.

 

 

 

CALCOLO A MENTE

Sabato 27 maggio si è tenuta la premiazione del torneo di Calcolo a Mente al quale hanno partecipato tutti gli allievi delle classi seconde del nostro istituto. In un primo step, a novembre, sono stati selezionati 20 alunni che hanno poi partecipato, una volta al mese, a lezioni pomeridiane in cui via via sono state fornite varie tecniche per il calcolo a mente. Queste fanno parte dei metodi della matematica vedica, uno strumento di calcolo flessibile e creativo, tratto dai testi sacri indiani, che aiuta a sviluppare una maggiore capacità di ragionamento, dimostrando che non esiste un metodo di calcolo unico ed universale.

Gli allievi hanno così potuto imparare ad esempio come  moltiplicare tra loro 998 x 542 mentalmente in meno di 10 secondi, come calcolare radici quadrate o potenze anche di numeri a tre cifre senza l’utilizzo di calcolatrici e tante altre tecniche di calcolo.

I 20 alunni , nelle scorse settimane, si sono poi cimentati prima nella semifinale poi nella finale che ha visto piazzarsi ai primi tre posti: Francesco Imperato (IID), Nicolò Roncarati (IIA) e Andrea Lambertini (IIC). Complimenti a loro e a tutti gli altri partecipanti!  Lara Stupazzoni

A BOLOGNA, UNIVERSITA', FACOLTA' DI MATEMATICA

Sabato 27 maggio si sono svolte le semifinali della gara KANGOUROU DELLA MATEMATICA.  Vi hanno preso parte anche 13 allievi del nostro Istituto I.C.1 “Il Guercino” e, accompagnati dalla professoressa Lara Stupazzoni, si sono recati al dipartimento di Matematica dell’ Università degli Studi di Bologna.

La tensione che serpeggiava tra tutti i partecipanti era altissima ed i nostri magnifici 13 hanno affrontato questa importante prova con la concentrazione adeguata ed un sano spirito di competizione. L’impegno dei nostri ragazzi è stato lodevole avendo anche seguito, durante l’anno scolastico, le lezioni pomeridiane in preparazione alla gara. Il percorso nel suo insieme ha arricchito il loro bagaglio di competenze matematiche e, sicuramente, quella di oggi sarà una giornata indimenticabile.

 

Per il nostro Istituto avere allievi così motivati e volenterosi è un grande vanto, congratulazioni quindi a :FORTINI COSTANZA, CARASCOSO PAOLO, IMPERATO FRANCESCO, KARAJ ALBERT, LAMBERTINI ANDREA, MALAGUTI STEFANO, RONCARATI NICOLO’, ZHENG LINYI, per la categoria Benjamin, BUSI FRANCESCO, CONTRI FRANCESCO, DONADEI FABIO, GARAGNANI CATERINA, PARENTI CLAUDIA, per la categoria Cadet .

AUGURI SENZA FRONTIERE

Un’emozione grande…sentirsi cittadini del mondo. È ciò che hanno provato gli alunni delle classi 1C,1D, 2B, 2C, 2D, 2F, 3C, 3F, coinvolti in un progetto che prevedeva lo scambio di Christmas Cards e Easter cards, ovvero biglietti d’auguri natalizi e pasquali, con altre scuole europee. Il gemellaggio è stato realizzato attraverso la piattaforma eTwinning, introdotta dalla nostra Dirigente Anna Tassinari, sempre attenta ad offrire agli studenti crescenti opportunità di scambio interculturale. Per scrivere gli auguri è stata impiegata la lingua inglese come lingua veicolare, strumento indispensabile affinché gli alunni potessero volare oltre i propri confini, abbattendo le barriere linguistiche e sentendosi cittadini del mondo!

 

Sara Mandrioli

 

FESTA DELL'EUROPA - FESTIVAL DELLA LETTURA - 2° EDIZIONE

Il 9 Maggio è la Festa dell’Europa, festa che celebra la pace e l’unità in Europa. La ricorrenza di quest’anno è particolarmente significativa, in quanto si celebra il 60° anniversario dei trattati di Roma, ovvero Il trattato che istituisce la Comunità Economica Europea, ed il Trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica. Lo scorso 25 Marzo, i capi di Stato o di governo dell’Unione Europea si sono incontrati a Roma per celebrare questo momento importante della nostra storia recente. È stata un'occasione per compiere una riflessione sullo stato dell'Unione europea e guardare al futuro del processo di integrazione. Il Presidente del Consiglio Europeo Donald Tusk, ha così commentato questo evento: “L'Unione europea non è fatta di slogan, non è fatta di procedure, non è fatta di regolamenti. La nostra Unione è una garanzia che la libertà, la dignità, la democrazia e l'indipendenza non sono più soltanto i nostri sogni, ma la nostra realtà quotidiana." Il nostro istituto promuove l’educazione alla cittadinanza e alla cultura europea e anche quest’anno celebra la Festa dell’Europa in un clima di integrazione e di unione. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 17:00, i nostri studenti leggeranno dei brani della letteratura dei loro Paesi di origine (Francia, Spagna, Germania, Romania, Albania ed altri ancora), per rimarcare le loro radici e la loro integrazione nel nostro Paese e per riconoscere nell’unione un’opportunità di pace e democrazia che in altri contesti appare lontana.

 

FESTA D'EUROPA...FESTIVAL DELLA LETTURA 2° EDIZIONE: Articolo su Area Centese.com

SPETTACOLO TEATRALE "PURA RAZZA" - 5 MAGGIO 2017 - PANDURERERA - ORE 21

Visto il grande successo ottenuto dalla rappresentazione finale del laboratorio teatrale effettuato dalla classe III F della scuola secondaria “Il Guercino”, lo spettacolo viene replicato in orario serale.  La pièce è stata appositamente creata dagli alunni sotto la magistrale guida di due registi di professione Marco Cantori e Luca Dal Pozzo. Il laboratorio teatrale “Pura Razza” è nato da un’idea della docente della scuola Silvia Roversi che da alcuni anni si occupa della Giornata della Memoria all’interno dell’Istituto e per questo anno ha proposto questa innovativa attività. Per tre mesi, in un potenziamento di arte, i ragazzi, con l’aiuto della prof.ssa Garuti Stefania, hanno costruito un elaborato  che non racconta una storia, ma presenta quadri del tempo, spaccati di un periodo storico buio da non rivivere.  La tematica affrontata afferma il ruolo fondamentale della scuola che deve portare alla tolleranza, all’inclusione e al dialogo. Le giovani generazioni, con una dose di umiltà, nella scuola, crescono con valori fondanti di una vera società libera, dove nessuno è migliore, nessuno è diverso, ma nella diversità si trova l’unicità per creare una società libera dal pregiudizio e dallo stereotipo. Come hanno spiegato i  due registi hanno spiegato  durante la realizzazione del laboratorio,  il senso dell’attività svolta   è  un viaggio verso la conoscenza di sé per potere memorizzare “par coeur”, a memoria, con il cuore, come dicono i francesi, alcune parole, alcune storie emerse da documenti dal tempo, ma anche da considerazioni dei ragazzi, in un tempo che in realtà non si è fermato, come dimostrano gli eventi ormai quotidiani nel mondo.

 

VALE LA PENA ESSERE PRESENTI IL 5 MAGGIO 2017 ALLE ORE 21 AL TEATRO PANDUDERA DI CENTO

PANDURERA...ARRIVA PURA RAZZA

Articolo su RadioCento.it

CENTO, TORNA "PURA RAZZA" ALLA PANDURERA...

Articolo su Area Centese .com

CENTO, "PURA RAZZA" REPLICA ALLA PANDURERA IN ORARIO SERALE: Articolo su Area Centese.com

LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA

Oggi, 20 aprile 2017, si è concluso il laboratorio di scrittura creativa con il gioco finale ‘LETTORI SI DIVENTA’. Il laboratorio, condotto per otto incontri da Alice Montagnini, scrittrice vincitrice di concorsi nazionali ed europei di scrittura, è stato frequentato da 25 alunni di classe seconda e terza della nostra scuola. Gli alunni hanno letto con cura i libri ‘L’autobus del brivido’ di Van Loon Paul e ‘L’isola in via degli uccelli’ di Uri Orlev: oggi, suddivisi a squadre, si sono ‘affrontati’ attraverso un confronto serrato tra domande, mimi, ricerca di particolari nascosti tra le righe. Il laboratorio a classi aperte è stato occasione d’incontro e confronto tra i ragazzi, ha contribuito a  sviluppare il senso critico e a cogliere la ricchezza degli elementi che compongono le storie che ci appassionano. Grazie ad Alice per la sua competenza e all’impegno dei nostri ragazzi che si sono messi in gioco!

 

                                                                      Beatrice Gallerani

UNA CORSA CONTRO LA FAME

Ieri 5 Aprile 2017 tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo IC1 di Cento hanno partecipato al primo incontro con un referente dell’organizzazione “AZIONE CONTRO LA FAME” nel mondo.

www.azionecontrolafame.it/

Per la prima volta l’Istituto ha aderito al progetto internazionale di Azione Contro la Fame.

ACF è un’organizzazione umanitaria internazionale impegnata a eliminare la fame nel mondo. Riconosciuta leader nella lotta contro la malnutrizione, Azione contro la Fame salva la vita dei bambini malnutriti e, al tempo stesso, fornisce accesso all’acqua potabile e soluzioni sostenibili per combattere la mancanza di cibo. 

Lo staff di Azione contro la Fame ha svolto un intervento didattico di circa un’ora per ognuno dei 4 gruppi di classi riunite in aula magna.  Ogni intervento ha avuto come obbiettivo la sensibilizzazione dei ragazzi verso il tema della fame nel mondo. Si è parlato anche di educazione alimentare, spreco di acqua e cibo, clima e cambiamenti climatici, volontariato. È stato proiettato un video girato da ACF con le testimonianze della popolazione; adulti e bambini hanno raccontato come la loro vita è migliorata grazie agli interventi dell’organizzazione.

Gli alunni avranno un secondo appuntamento con ACF

il 17 Maggio 2017

si impegneranno in una corsa di solidarietà!!!

I ragazzi entrano in Azione attraverso l’uso del proprio passaporto solidale, con il quale potranno coinvolgere le persone attorno a loro raccontando il problema della fame nel mondo e chiedendo un piccolo contributo per ogni tappa che si impegneranno a percorre il giorno della corsa.

Didattica, solidarietà e sport:

La Corsa è il più grande progetto didattico solidale di Azione contro la Fame

La Corsa è un appuntamento fisso per circa 2000 scuole nel mondo; si è svolta per la prima volta in Francia nel 1997 e continua ancora oggi rafforzandosi ogni anno di più. L'obiettivo è quello di informare e sensibilizzare gli alunni delle scuole sulle cause della fame nel mondo e di spingerli a diventare loro stessi parte della soluzione.

 

Noi ci saremo… Saremo i primi nel Territorio Ferrarese!!!

Vi aspettiamo numerosi!!!!

 

                                                       Elisa Volpini e Luca Zanni

TUTTI IN GIPSOTECA

Le classi 1B-1C-1F e 2F si sono recate nel mese di marzo in visita alla Gipsoteca Vitali di Cento. Questo spazio espositivo polivalente, insolito ed originale e  ancora sconosciuto a molti centesi, è diventato per una mattinata il luogo in cui i ragazzi hanno potuto conoscere e confrontarsi con riproduzioni, alcune a grandezza reale, di famose opere del passato che spaziano dalla scultura greca e romana come la Nike di Samotracia fino al Nudo Femminile del Canova, passando per i capolavori michelangioleschi come la Pietà Vaticana e la Pietà Rondanini a grandezza naturale, al David di Donatello, ai bassorilievi del Ghiberti o di Della Robbia.

La Gipsoteca Vitali, nata dalla passione del pittore Guerrino Vitali nel collezionare calchi in gesso, ci ha ospitati in diverse giornate grazie alla disponibilità della Dott.ssa Linda Cavicchi, la quale ci ha fatto conoscere attraverso le tante opere esposte la storia di questa moderna " Wunderkammer" e ci ha permesso poi di realizzare un suggestivo laboratorio di copia dal vero, in cui i ragazzi si sono divertiti a riprodurre in modo rapido e personale schizzi e bozzetti delle opere della collezione. Sorprendente è stato constatare come lo sguardo spontaneo e fantasioso dei ragazzi sia stato in grado di trasformare l'apparente staticità delle opere del passato in qualcosa di attuale e dinamico, ricco di sfumature e contenuti personali.   

 

Prof.ssa Stefania Garuti 

SUL SITO DELLA  GIPSOTECA VITALI PARLANO DI NOI

POTENZIAMENTO LINGUA INGLESE

Per il terzo anno consecutivo, successo dei nostri studenti alle gare nazionali di Kangourou della Lingua Inglese. Questi gli alunni che accederanno alle semifinali delle sezioni Joey, per la quinta elementare, e Wallaby, per la terza media, che si svolgeranno presso il Cambridge Centre di Modena il 3 e 4 Aprile: BAVARONE MARTA, calssificatasi al posto 73 della gradutaoria nazionale su 2468 partecipanti per la sezione Joey; DHROSO EGI, CONTRI LUCIA, BUSATTI ALESSIA e FULCO GABRIELE. Per la sezione Wallaby si sono classificati gli alunni delle claSsi terze della scuola secondaria: MORISI LORENZO, al posto 211 su 9320 partecipanti. PAPI TOMMASO, MARCHETTI MICHELE, CAMPAGNOLI ELISA, DANGELLIU ALESIA e PARENTI CLAUDIA. Congratulazioni a tutti per l’impegno e per gli ottimi risultati ottenuti. WELL DONE!

 

WE LOVE ENGLISH!

 

I nostri alunni meglio classificati nelle sezioni Joey e Wallaby hanno partecipato alle semifinali di Kangourou della Lingua Inglese che si sono svolte a Modena il 3 e 4 Aprile 2017, presso il Cambridge Centre. Per il terzo anno consecutivo, i nostri ragazzi si sono messi alla prova ed hanno ricevuto grande soddisfazione per l’impegno e per gli ottimi risultati ottenuti. WELL DONE!

VISITA ALLA CASA CIRCONDARIALE DELLA DOZZA DI BOLOGNA

La mattina del 22 aprile, alcuni ragazzi delle terze, della scuola secondaria il Guercino, si sono recati in visita al carcere della Dozza, per il progetto " Legalità e Solidarietà".
Credo che per loro la mattinata sia letteralmente volata, alternando il timore iniziale (si andava in visita ad un carcere!) i a momenti di forte commozione durante l'incontro con i detenuti, scelti dall'area trattamentale.
Ebbene si! Detenuti e ragazzi hanno interagito tra loro: i carcerati hanno raccontato le loro tristi, drammatiche storie, e la voglia di recuperare la speranza, che spesso in un carcere si perde!! I detenuti hanno chiesto ai ragazzi,alla fine dell' incontro, di dire apertamente ciò che pensavano.. Beh, i ragazzi mi hanno stupita e commossa: hanno saputo cogliere con maturità il senso dell’esperienza, vincendo il pregiudizio.. "Prof. Sono persone come noi. Hanno sbagliato ed é giusto che paghino, ma noi non li giudichiamo, devono avere un' altra possibilità.."
Lo scopo di questo progetto è pienamente raggiunto.
È stato l'incontro piú significativo che abbia mai svolto da quando collaboro con la casa circondariale, grazie alla sensibilità e maturità dei ragazzi coinvolti.
La mattinata é poi proseguita con un momento di pausa: pizza e acqua nella mensa del carcere... E poi visita al braccio femminile, incontro con tre detenute e visita alla sartoria con  le lavoranti all’opera.
Il ritorno a Cento ci ha visti con un bagaglio nuovo carico di umanità.. per grandi e piccoli.
Ringrazio le colleghe Alberghini Marina, Mandrioli Sara.e Marchi Chiara che hanno condiviso questa toccante esperienza con tutti noi, Ringrazio la dott.ssa Clementi direttrice del carcere , che ringrazia la scuola per questa collaborazione  e Massimo Ziccone, direttore area trattamentale... E grazie a voi Luigi, Fabrizio, Andy, Sergio..e tutti gli altri detenuti  per esservi messi a confronto con dei ragazzi. Infine un ringraziamento alla nostra dirigente, Anna Tassinari che ha condiviso fin dall’inizio questa idea ampliando e arricchendo i progetti di legalità e solidarierà presenti nella scuola.
                                                                                                              Emanuela Tarantini
--

L'ISTITUTO COMPRENSIVO "IL GUERCINO" PROMUOVE LA CULTURA DELLA LEGALITA' E DELLA SOLIDARIETA'

Si è tenuta il 15 marzo 2017 in Pandurera la conferenza “Legalità e Solidarietà” organizzata dall’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento.  Erano presenti gli alunni delle classi terze della scuola secondaria “Il Guercino” e una rappresentanza di ragazzi degli Istituti di II grado di Cento: Liceo “Cevolani, ISIT “Bassi- Burgatti” e IIS “Flli Taddia”. Il progetto, ideato dalla docente Tarantini Emanuela mira a far conoscere ai ragazzi, in maniera graduale ma incisiva, la realtà dura della detenzione e tutti i rischi legati al delinquere senza dimenticare il valore fondamentale del perdono. La mattinata è iniziata con i saluti della dirigente Anna Tassinari che ha ringraziato i numerosi ospiti e spiegato le finalità dell’incontro. La dirigente ha voluto dedicare un saluto particolare  ai ragazzi presenti ricordando che tutto quanto viene organizzato dalle scuole viene fatto per i ragazzi, nella speranza di dare strumenti per costruire loro un futuro. Ha inoltre ringraziato i ragazzi delle superiori e i dirigenti delle loro scuole, Sardini e Pedarzini, per avere voluto partecipare a questa iniziativa che accomuna scuola di primo e secondo grado proprio nel comune valore della legalità. Erano presenti i seguenti relatori:

- GIUDICE LEONARDO GRASSI di Bologna

- DIRETTORE AREA EDUCATIVA-PEDAGOGICA MASSIMO ZICCONE

- EX VICE COMMISSARIO NICOLA CIARLITTO

- ISPETTORE CAPO  CARCERE DELLA DOZZA ANTONIO MOLINARO

- INFERMIERA DEL SERT DEL CARCERE SIMONA BALBONI

- MEDIATRICE CULTURALE MARIA BOKNIF

- CAPPELLANO DELLA CASA CIRCONDARIALE FRATE GIUSEPPE E PADRE MARCELLO MATTE’

- l’allenatore della squadra di rugby del carcere della Dozza di Bologna

 

Vari sono stati gli argomenti trattati:

I diritti e doveri del cittadino,
La devianza,
Le misure alternative alla pena,
Il disagio minorile,
Le diverse figure professionali che operano in carcere,
la vita nel carcere e i percorsi di recupero fino al reinserimento nella società,la costituzione

Ospiti di onore della mattinata: i rappresentanti della legalità nel nostro territorio, il Capitano dei Carabinieri dott. A. Lembo, il Comandante della Finanza dott, Verdini e il comandante della Polizia Municapale, dott. F. Balderi, che hanno illustrato i progetti che i vari corpi presentano nelle scuole per diffondere la cultura della legalità e che hanno illustrato i rischi a cio , a volte per superficialità, i ragazzi vanno incontro.

Era presente anche l’assessore ai servizi scolastici, Cinzia Ferrarini.

 

A conclusione di una mattinata impegnativa e ricca di contenuti, la dirigente Anna Tassinari si è dichiarata soddisfatta della bella pagina di scuola aperta al territorio e di coordinamento fra diverse istituzioni con il compito comune di guidare i giovani verso la legalità considerando la solidarietà un valore fondamentale per una società migliore.

ISTITUTO COMPRENSIVO “IL GUERCINO”


GARA DI SALTO IN ALTO-IC1 “IL GUERCINO” CENTO (FE)

24 FEBBRAIO 2017

 

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-PRIME-MASCHI

1 BUSI MICHELE (1D)

2 GOVONI DEMETRIO (1A)

3 RUSCONI GIOVANNI  (1C)

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-PRIME-FEMMINE

1 COPPA EMMA 81C)

2 GUARDUCCI EMILY (1B)

3 LANZONI ALESSIA (1C)

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-SECONDE-MASCHI

1 CARASCOSO PAOLO (2C)

2 LAMBERTINI ANDREA (2C)

3 CASONI MATTIA (2A)

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-SECONDE- FEMMINE

1 GALLERANI MATILDE (2A)

2 JOUDIR JIHAN (2B)

3 APRILI ALLEGRA (2B)

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-TERZE-MASCHI

1 ULAJ DENIS (3A)

2 FOKO STEVE (3A)

3 DONADEI FABIO (3C)

CLASSIFICA SALTO IN ALTO-TERZE- FEMMINE

1 SORIANI ARIANNA (3F)

2 BREGOLI GAIA (3C)

 

3 D’APOLLONIA GRAZIA (3B)

IL GIORNO DEI GIUSTI

Oggi 11 marzo, per ricordare la celebrazione del Giorno dei Giusti  ( data ufficiale 6 marzo) che fu proclamata dal Parlamento Europeo nel 2012  proposta per commemorare coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi, si è tenuto un incontro per le classi seconde della scuola secondaria “Il Guercino” con il dott. Francesco Manicardi, il nipote di Odoardo Focherini, Giusto fra le Nazioni, Medaglia D’Oro la valor civile e Beato per la Chiesa Cattolica, per aver salvato oltre 105 ebrei dalla deportazione nei campi di sterminio nazisti.  Mentre si trovava all’ospedale di Carpi (MO) per far fuggire in Svizzera un ebreo, Odoardo venne arrestato per tradimento proprio l’11 marzo 1944, tradotto nel campo di concentramento di Fossoli, di qui in quello di Bolzano, quindi a Flossenburg e infine nel sottocampo di Hersbruck, dove morì di stenti e di setticemia il 27 dicembre 1944.

I ragazzi presenti, circa 100 divisi in due gruppi, hanno accolto con molta partecipazione e anche emozione la storia di questo uomo giusto, ma in particolare l’attualità del suo messaggio: avere attenzione per gli altri, in particolare per i più deboli, stare attenti a non emarginare nessuno ma andare verso chi è stato escluso, aiutare chi è in difficoltà, sapendo che seguire la propria coscienza può costare anche la vita.

Il nipote, leggendo loro una celebre frase di Odoardo, pronunciata mentre si trovava in carcere da due mesi in risposta al cognato che lo rimproverava di aver messo in pericolo la sua vita per aiutare sconosciuti di un’altra religione (“Se tu avessi visto, come ho visto io in questo carcere, cosa fanno patire agli ebrei, non rimpiangeresti se non di non averne salvati in numero maggiore”), ha invitato i ragazzi presenti ad essere loro stessi dei “giusti”: infatti giusto è chi si preoccupa e agisce per il più debole, colui che si interessa, colui che è aperto alla conoscenza dell’altro e così riesce ad apprezzare la ricchezza e la creatività che viene dalla diversità.

 

“Condivisione, non divisione!”                      Massimo Neri

LETTERATURA E SCRITTURA CREATIVA

 

ESERCITAZIONI LEOPARDIANE 

 

Dopo avere affrontato il tema del Leopardi nel programma di letteratura italiana, gli alunni della classe III C della scuola secondaria, si sono cimentati, guidati dal prof. Marco Mosca,  in esercitazioni di scrittura creativa. Ecco i risultati

Poesie di ispirazione leopardiana.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB

POTENZIAMENTO LINGUA INGLESE

GARA NAZIONALE KANGOUROU DELLA LINGUA INGLESE

 

Il 14 Febbraio si è svolta la gara nazionale di Kangourou della Lingua Inglese. Gli studenti del nostro Istituto hanno partecipato anche quest’anno in due diverse categorie: JOEY per gli alunni delle classi quinte della scuola primaria e WALLABY per gli alunni delle classi terze della scuola secondaria. Le prove di Listening e Reading sono preparate, per Kangourou Italia, da docenti dalla prestigiosa University of Cambridge, uno dei più noti enti certificatori della conoscenza della lingua inglese. Gli studenti meglio classificati potranno accedere alle semifinali regionali che si terranno in uno dei centri AISLi che collaborano  all’iniziativa. Il nostro Istituto ha organizzato un corso di potenziamento pomeridiano, in preparazione alla gara, che gli alunni hanno frequentato con impegno ed entusiasmo. Per questo ci congratuliamo con tutti loro e auguriamo GOOD LUCK per una buona riuscita nelle prove. Susanna Fogli

INCONTRO CON GUARDIA DI FINANZA PER PROGETTO : EDUCAZIONE ALLA LEGALITA' ECONOMICA

Articolo del 16 febbraio su Area Centese : Educazione alla legalità economica

"SOLIDARIETA' E MISERICORDIA - VALORI DELL'UMANITA' : INCONTRO CON IL VESCOVO MONSIGNOR ZUPPI

 

“Solidarietà e misericordia: Valori dell’umanità” – questo il titolo dell’incontro avvenuto nella mattinata del 9 febbraio 2017 alle ore 11 presso la sede della scuola secondaria “Il Guercino” alla presenza di S.E. Monsignore Matteo Maria Zuppi, Vescovo di Bologna, invitato dagli alunni delle classi terze del nostro istituto e di una rappresentanza degli alunni della scuola Secondaria di San Matteo della Decima. Perché parlare di solidarietà e misericordia in una scuola secondaria? La dirigente Anna Tassinari ha evidenziato l’importanza di tali valori per i giovani d’oggi in un mondo che sembra essersene dimenticato e la centralità della scuola, soprattutto di una scuola dove sono rappresentate diverse nazionalità, nella trasmissione di questi valori che sono la speranza di un futuro migliore. Il vescovo Zuppi, con la semplicità che lo caratterizza, ha ascoltato con commozione le domande dei ragazzi, preparati dalla prof.ssa Tarantini e ha affrontato temi come il dialogo interculturale, l’accoglienza, il perdono e la misericordia. Ha raccontato alcuni episodi della sua esperienza a contatto con i bisognosi e ha scherzato con i presenti su alcuni possibili fraintesi sul termine “misericordia” suscitando il sorriso dei presenti (“Prof, abbia misericordia di me, mi dia 6!”).

All’incontro era presente anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico di Ferrara, dott. Desco, che ha spiegato ai ragazzi il suo ruolo nelle istituzioni scolastiche e l’importanza della solidarietà come valore di una umanità migliore.

L’assessore ai Servizi Scolastici, C. Ferrarini, ha auspicato la presenza del vescovo anche in altre occasioni.

L’incontro è inserito nel Progetto di Educazione Alla Legalità che si concluderà il 15 marzo 2017 con una conferenza in Pandurera a cui sono invitate le scuole del territorio e che prevede anche la uscita alla Casa Circondariale di Bologna.

 

Grande è stata l’emozione e la partecipazione di tutti gli alunni delle classi terze che hanno voluto lasciare un loro ricordo al Vescovo consegnando lettere con considerazioni personali. 

PREMIAZIONE CONCORSO "IL PRESEPE PIU' BELLO"

Complimenti ai vincitori del concorso “Il Presepe più bello” a cui hanno partecipato tutte le classi della scuola secondaria!

Questi i risultati:

Primo classificato – presepe n. 14 con 65 voti – classe 2 C : Giorgia De Biasi, Dalila Pasca ed Emma Ravazza

Secondo classificato – presepe n. 16 con 31 voti – classe 2 B : Martina De Lauretiis, Alessia Iachini ed Ines Dashja

Terzo classificato- presepe n. 27 con 25 voti – classe 3 B : Alice Pasca, Grazia D’Apollonia, Ilaria Cinti, Valentina Negrini e Camilla Parmeggiani

Alle vincitrici è stato consegnato un piccolo premio a testimonianza dell’apprezzamento dell’impegno e delle competenze artistiche-creative raggiunte.

 

Febbraio 2017

LA GIORNATA DELLA MEMORIA - GENNAIO 2017

Le classi della scuola secondaria hanno partecipato all'inaugurazione della mostra. La mostra si compone di 7 opere di grandi dimensioni, formate da 12 pannelli, che raffigurano eraccontano alcuni aspetti della vita ebraica, il matrimonio, il rabbino, la scuola, il cimitero, e alcune delle principali festività che ricorrono nell’anno ebraico, scandito dal calendario lunare, il Seder diPesachSukkothRosh-ha Shana.

 

 Emanuele Luzzati le ideò e realizzò appositamente in occasione della grande esposizione “Arte e cultura ebraica in Emilia Romagna” del 1988 a Ferrara e successivamente sono entrate a far parte del patrimonio storico-artistico del Museo Ebraico di Bologna. E’ ormai molto nota in Italia, e non solo, l’attività artistica del maestro genovese che nella sua lunga carriera di scenografo e illustratore ha firmato oltre quattrocento lavori per il teatro di prosa, l’opera lirica, il balletto. Ma l’opera di Luzzati è legata anche ai temi dell’ebraismo, tanto che nella sua multiforme produzione ha saputo trasfondere la sua radice culturale ebraica dall’illustrazione libraria, ai manifesti, al teatro, alle ceramiche. In tal contesto, le opere del MEB costituiscono un unicum per i temi trattati ed una sorta di viaggio nel mondo ebraico. In questo percorso nelle feste e nella vita ebraica, Luzzati esprime con un fare personalissimo la sua identità ebraica, per conservarla e tramandarla, cogliendola in alcuni dei suoi momenti più importanti. Egli sa magistralmente trasporre coi suoi colori e in una visione fiabesca il peso delle tradizioni ebraiche, mentre i suoi personaggi echeggiano la saggezza degli antichi maestri.

Giornata   della   Memoria   2017

PURA   RAZZA

Martedì 31 gennaio, noi alunni ed alunne delle Quinte E/F – Carducci siamo andati in Pandurera per vedere lo spettacolo finale del Laboratorio Teatrale realizzato nella classe III F dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino di Cento” con la collaborazione di Marco Cantori, Luca Dal Pozzo, Stefania Garuti, Silvia Roversi e ABBIAMO VISTO:

 

abbiamo visto    la professionalità  di insegnanti e formatori salire sul palco insieme  

                          all’entusiasmo di studenti e studentesse

abbiamo visto   il male danzare tra gli umani

abbiamo visto   rappresentare l’eterna lotta tra il bene e il male

abbiamo visto   l’emozione di un ragazzo aprire la strada alle nostre emozioni

abbiamo visto   la vita fermarsi al fragore degli spari

abbiamo visto   la vita nascondersi all’ululato di una sirena

abbiamo visto   persone abbattute dall’odio dell’uomo per l’uomo

abbiamo visto   qualcuno aiutarle a rialzarsi

abbiamo visto   ragazzi-coraggio, ragazzi-forza, ragazzi-indifferenza

abbiamo visto   mani che si aggrappavano alla speranza

abbiamo visto   ragazzi-prigionieri violati, umiliati, sopraffatti

abbiamo visto   chi prima era un uomo domandarsi se ancora lo fosse

abbiamo visto   il gioco della guerra, ma la guerra non è mai un gioco

abbiamo visto   ragazzi e ragazze metterci la faccia per dire:

Ricordatevi  di  non  dimenticare ! ”

 

 

( Monica Ravasini )

La classe 1 F della scuola secondaria ha partecipato all'incontro approfondendo le conoscenze di storia locale ed incontrando il Rabbino che lo scorso anno ha presenziato all'iniziativa del nostro istituto in Pandurera come tutti gli anni.

All'incontro i ragazzi hanno seguito anche la lezione di importanti studiosi dell'ebraismo e della storia di Cento

 

 

Alcune classi della scuola secondaria hanno assistito al "Don Zucchini" alla proiezione del film "Woman in gold":Maria Altmann, è una donna ebrea fuggita da Vienna poco dopo l'arrivo dei nazisti che saccheggiando la sua abitazione trafugarono un prezioso quadro di Gustav Klimt, la Donna in Oro, in seguito restituito al governo Austriaco. Cinquanta anni dopo la coraggiosa donna decide di sfidare le autorità Austriache con l'aiuto di un giovane avvocato per chiedere che le venga restituito ciò che era suo. Il film racconta una storia vera.

“PURA RAZZA” ALLA PANDURERA DI CENTO

 

 

L’Istituto comprensivo “Il Guercino” di Cento ha voluto celebrare la “Giornata della Memoria” con la messa in scena alla Pandurera di una pièce appositamente creata dalla classe III F della scuola secondaria sotto la magistrale guida di due registi di professione Marco Cantori e Luca Dal Pozzo. Il laboratorio teatrale “Pura Razza” è nato da un’idea della docente della scuola Silvia Roversi che da alcuni anni si occupa della Giornata della Memoria all’interno dell’Istituto. Per tre mesi, in un potenziamento di arte, i ragazzi, con l’aiuto della prof.ssa Garuti Stefania, hanno costruito questo commovente spettacolo che non racconta una storia, ma presenta quadri del tempo, spaccati di un periodo storico buio da non rivivere. Ha presentato la dirigente Anna Tassinari ricordando l’importanza della storia e della memoria per non ricadere nell’errore, nell’indifferenza. Viviamo in una società complessa dove determinante è il ruolo della scuola che deve portare alla tolleranza, all’inclusione e al dialogo. Le giovani generazioni, con una dose di umiltà, nella scuola, crescono con valori fondanti di una vera società libera, dove nessuno è migliore, nessuno è diverso, ma nella diversità si trova l’unicità per creare una società libera dal pregiudizio e dallo stereotipo. Parole sull’importanza della memoria e della trasmissione della storia per non dimenticare sono state pronunciate dall’Assessore ai Servizi Scolastici, presente in sala fino alla fine delle spettacolo. I due registi hanno spiegato al pubblico il senso del laboratorio che è stato un viaggio verso la conoscenza di sé per potere memorizzare “par coeur”, a memoria, con il cuore, come dicono i francesi, alcune parole, alcune storie emerse da documenti dal tempo, ma anche da considerazioni dei ragazzi. Di fronte ad un pubblico silenzioso, attento e commosso, composto da più di 400 ragazzi delle scuole di Cento, la “Giornata della Memoria” ha assunto un valore “oltre” alla commemorazione, come impegno a far si che la storia non si ripeta. Ha concluso la mattinata l’intervento della maestra Silvia Roversi che ha letto il messaggio di Adelmo Franceschini, deportato, anni 92, che non ha potuto essere presente: ”Nei campi di concentramento, chi non sperava, dopo pochi giorni moriva. Ragazzi, non perdete la speranza e studiate la storia affinchè il futuro possa essere migliore”. Il laboratorio teatrale messo in scena è la speranza dei giovani in un futuro migliore che appartenga a tutti.        Hanno realizzato il laboratorio con grande impegno e partecipazione: Wahab Ahmed, Claudio Balboni, Alice Betz, Alice Bretta, Samir Caceres, Kevin d’Oronzo, Ines Dedja, Raiana Nepomuceno Dos Santos, Lucrezia Grandi, Klajdi Hoxha,  Lamyaa Lebban, Giorgia Lo Bocchiaro, Roberto Maccaferri, Desirèe Mascia, Martina Monesi, Samuele Rossi, Fajar Sheikh, Arianna Soriani, Ciro Tortora, Carolina Urmanschi, Maria Francesca Valentino


Articoli dello spettacolo teatrale "Pura Razza" del 31 gennaio

INCONTRO CON L'AUTRICE

Mercoledì 1° Febbraio 2017, alle ore 10.30 presso il Piccolo Teatro “Giuseppe Borselli” a Cento in Via Cremonino 6, nell’ambito della 38° edizione del premio Letteratura Ragazzi, una delegazione degli alunni della scuola secondaria “Il Guercino”, componenti della giuria popolare del premio stesso, ha partecipato all’incontro con l’autrice Irène Cohen-Janca,  nota scrittrice di libri per ragazzi.
La Janca ha vinto il prestigioso premio centese per ben due edizioni: vincitrice del 2° premio nel 2012 con “Il grande cavallo blu”, nella sezione scuola primaria, e lo scorso anno nella sezione scuola secondaria di primo grado con “L’ultimo viaggio”, libro che racconta la storia dei bimbi del dottor Korczak durante il nazismo. I ragazzi hanno partecipato con attenzione e hanno formulato domande in lingua francese e hanno seguito l’incontro in lingua francese, tradotto dal prof. Gianni Cerioli. E’ stata una grande opportunità in cui alcuni alunni hanno svelato le proprie ambizioni letterarie ed altri hanno suggerito il libro che vorrebbero leggere.

LA SINDROME DI MARY POPPINS - INCONTRO CON L'AUTRICE

Gli alunni delle classi terze hanno incontrato, alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità Maria Cristina Barbieri e al Dirigente Scolastico Anna Tassinari, l’autrice del libro “La Sindrome di Mary Poppins”, Luisa Barbieri. L’incontro è stata un’occasione per conoscere un’autrice, per parlare di volontariato, per conoscere storie di donne, per conoscere i disturbi di relazione e per rendere consapevoli i ragazzi dell’importanza di crescere insieme, ragazzi e ragazze, in un ambiente aperto al dialogo,

 

 L’autrice, nota psicoterapeuta, laureata in Medicina e Chirurgia all'Università di Bologna, si avvicina giovanissima allo studio dei Disturbi del comportamento alimentare (DCA); successivamente sperimenta   un nuovo approccio ai DCA, inserendoli nel più ampio quadro dei "Disturbi di relazione". Nel 2001 fonda l'associazione medica NADiR (Nuova Associazione Disturbi di Relazione) che si trasforma in una comunità aperta in cui poter sviluppare un programma rieducativo orientato al riequilibrio e al reinserimento di soggetti affetti da Disturbi di relazione. La sindrome di Mary Poppins (Pendragon 2014) è il suo primo libro. Durante l’incontro, moderato dall’organizzatrice, prof.ssa Tarantini Emanuela, l’autrice ha fatto un excursus sul cambiamento degli stereotipi relativi all’uomo e alla donna nel corso degli ultimi decenni e ai cambiamenti determinati dal passaggio di una società uscita dalla guerra alla società della globalizzazione, con la conseguente complessità di richieste soprattutto verso la figura della donna, che è passata dalla sindrome di Cenerentola (la donna chiusa in casa) alla sindrome di Mary Poppins (la donna tuttofare). Attraverso racconti reali riportati nel libro “La sindrome di Mary Poppins: storie di donne che ce l’hanno fatta”, i ragazzi sono stati portati a riflettere sui ruoli specifici per potere crescere in una società del dialogo che prevenga la violenza di ogni genere. La dirigente ha evidenziato il ruolo fondamentale della scuola dove bambini e bambine, che poi diventano ragazzi e ragazze, si preparano a svolgere il loro futuro ruolo di uomini e donne abituandosi alla convivenza, al rispetto e al dialogo, valori fondamentali per potere crescere insieme senza violenza.

OPEN DAY ALLA SCUOLA SECONDARIA IL GUERCINO

Anche quest’anno l’Istituto comprensivo il Guercino ha aperto le porte alla cittadinanza per la giornata dell’open day. C’è stata grande affluenza di bambini e genitori nel pomeriggio di sabato 21 gennaio.

I nostri alunni della scuola secondaria sono stati i protagonisti dell’accoglienza, hanno fatto da tutor ai gruppetti di visitatori e li  hanno guidati nei vari laboratori.

Nel  gruppo Slovenia si sono presentati i lavori del Progetto di gemellaggio, poi il laboratorio di traforo, le attività di ascolto nel laboratorio linguistico di inglese e le lezioni interattiva alla lim, quindi  il laboratorio di informatica , il laboratorio di scienze con la presentazione di alcuni esperimenti di chimica e di fisica e nell’aula di musica si suonava il flauto! Tutto guidato  dai ragazzi della Scuola secondaria che con entusiasmo e competenza hanno illustrato in prima persona le varie attività: si è creata  un’atmosfera gioiosa ed accogliente per i visitatori e, per noi, una bella occasione per crescere ed imparare!

Valeria Malaguti

L'ASSOCIAZIONE ASTROFILI CENTESI INCONTRA DUE CLASSI TERZE DELLA SECONDARIA

Mercoledì 11 gennaio le classi 3°C e 3°F della Scuola Secondaria hanno potuto assistere ad una lezione sul Sole e il Sistema Solare tenuta con competenza dalla dott.ssa Ferrari Claudia  dell’Associazione Astrofili Centesi. Insieme al sig. Balboni Davide le classi hanno poi potuto visitare l’Osservatorio che è collocato proprio all’interno del cortile della scuola e osservare il Sole al telescopio.

Sono stati diffusi fra i ragazzi i volantini con le date delle serate dedicate all’osservazione del cielo che l’Associazione tiene gratuitamente per la cittadinanza.  

Una bella iniziativa avvincente ed istruttiva.

Valeria Malaguti, Marina Alberghini

ARTICOLI SULLA RASSEGNA DEI PRESEPI

Rassegna dei presepi  all'Istituto Comprensivo "Il Guercino":  Articolo di Area Centese del 4 gennaio 2017

Alla "Guercino oltre 50 presepi : Articolo di Radiocento.it

 

CONCLUDIAMO L'ANNO SULLA PISTA DI PATTINAGGIO IN PIAZZA!!

CONCLUDIAMO L’ANNO SULLA PISTA DI PATTINAGGIO IN PIAZZA !

 

Le classi della scuola secondaria “Il Guercino” hanno accolto l’invito dell’amministrazione comunale ad utilizzare in maniera gratuita la pista di pattinaggio in piazza “Guercino” nell’ambito del progetto “Scuola e Sport” realizzato in tutte le classi della scuola primaria e della scuola secondaria. Tale progetto prevede l’affiancamento di esperti provenienti dalle società sportive operative nel territorio che offrono in compresenza con i docenti di educazione fisica la possibilità di avvicinarsi a diverse discipline sportive, dalla pallavolo al basket, dal ju jitsu al rugby, dal ballo alla danza. Per gli alunni del plesso “Il Guercino”, inoltre,  c’è la possibilità di utilizzare la piscina e i campi da tennis. I giovani del territorio utilizzano inoltre quotidianamente il campo di atletica…sicuramente si tratta di grandi opportunità che il territorio offre alla scuola.

IT'S CHRISTMAS, LET'S SING!

Il Natale richiama in noi valori quali la fratellanza e l'aggregazione. E' proprio con questo spirito che gli alunni delle classi IC, ID, IF, 2F, 2C, 3C, 3F della Scuola Secondaria hanno interpretato quattro noti canti natalizi in lingua inglese: lo studio di una lingua passa anche dalla conoscenza dei fattori distintivi della cultura di un popolo.

Grazie alla nostra Dirigente, Anna Tassinari, sempre pronta a promuovere attività interdisciplinari volte a sviluppare negli studenti abilità trasversali e la loro capacità di team building, fattore indispensabile per formare cittadini attivi e responsabili.

Un ringraziamento particolare alla Vicaria Beatrice Gallerani e ai docenti Gallerani Teresa, Lodi, Neri, Malaguti, Passarini per la collaborazione.

Complimenti a tutti gli studenti che si sono messi in gioco con impegno e grande entusiasmo. Well done! Una lunga  tradizione quella dei canti natalizi, che vanta un ricco repertorio, fonte inesauribile di emozioni e sensazioni per chi lo esegue e soprattutto, speriamo, per chi lo ascolta.

Merry Christmas and Happy New Year!

ESERCITAZIONI FOSCOLIANE

Progetto Letteratura e scrittura creativa

 

Dopo avere affrontato il tema del Foscolo nel programma di letteratura italiana, gli alunni della classe III C della scuola secondaria, si sono cimentati, guidati dal prof. Marco Mosca,  in esercitazioni di scrittura creativa. Ecco i risultati:

Sonetti di ispirazione foscoliana.pdf
Documento Adobe Acrobat 631.7 KB

I LABORATORI DEL FARE

 

 

Si è concluso il laboratorio del fare del prof. Margutti. Attraverso l’uso del “traforo”, i ragazzi hanno potenziato le proprie abilità manuali, coniugandole con le competenze artistiche. Partendo dall’uso del materiale grezzo (compensato), gli alunni hanno costruito e decorato degli alberelli di Natale. Il laboratorio, effettuati in orario extra curricolare, ha visto la partecipazione di un ricco gruppo di alunni delle classi prime della scuola secondaria. Grazie anche ai consigli (e aiuti) del prof. Gualano e della prof.ssa Alberghini, gli elaborato sono piccoli capolavori d’arte.  10 dicembre 2016

IL NO AL BULLISMO DELLA CLASSE III C

NO AL BULLISMO.pptx
Presentazione Microsoft Power Point 9.7 MB

CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL CONCORSO "IL SILENZIO E' DOLO" A CASALECCHIO

Sabato 3 dicembre presso la Sala del municipio di Casalecchio di Reno si è svolta la Cerimonia di premiazione del Concorso Nazionale “Il silenzio è dolo - Siamo l’Italia che sceglie il coraggio” , 1° edizione, dove la classe 3°F della Scuola Secondaria si è aggiudicata il primo premio nella categoria “Fotografiamo il coraggio”  giuria WEB.

In rappresentanza della classe l’alunno Andy Samir Caceres, insieme alle professoresse Stefania Garuti e Grazia Russo, ritira il premio e spiega il significato del lavoro prodotto con la classe.

La cerimonia , in diretta streaming, ha visto la partecipazione delle 34 scuole premiate su circa 240 partecipanti.

Al minuto 57.58 del video l’intervento di Samir!

 

http://www.radiocento.it/il-silenzio-e-dolo-siamo-litalia-che-sceglie-il-coraggio/#more-3167

LA BUSSOLA DELL'ORIENTAMENTO

Anche quest’anno il nostro istituto ha attivato il progetto “La bussola dell’orientamento” per guidare gli  studenti ed i loro genitori a scegliere il percorso scolastico più adatto e funzionale a perseguire il proprio specifico progetto di vita. L'intento è quello di rendere il più possibile 'trasparente' la scuola alla cittadinanza, di coinvolgere i ragazzi e gli insegnanti fornendo un'informazione esauriente, ma anche attenta alla valorizzazione della personalità del singolo. Infatti l’orientamento non va inteso come un semplice scambio di informazioni sulle tante possibilità offerte dal territorio, ma  anche e soprattutto come indicazione  ai genitori e agli alunni su percorsi per comprendere le proprie attitudini e valorizzare i propri talenti. Sabato 26 novembre 2016 la scuola secondaria “Il Guercino” ha ospitato la dott.ssa Erika Bergamini dell’Informagiovani di Cento che ha presentato con sensibilità e competenza le opportunità di formazioni territoriali ad un pubblico di genitori interessati e partecipi. L’informazioni ha realizzato anche il “Bus dell’Orientamento”: una visita ad alcune aziende del territorio da parte degli alunni delle classi terze per confrontarsi con il mondo dell’imprenditorialità sulle possibilità occupazionali per il futuro. La referente prof.ssa Milena Borghesani continuerà a dare agli alunni le informazioni sull’offerta formativa del territorio, sugli open days degli istituti secondari e su tutto quanto possa servire per una scelta consapevole. Nella sezione “Orientamento” del sito, i genitori troveranno tutte le informazioni relative.                                       Dirigente Anna Tassinari

INGLESE - MADRELINGUA

December

 

Nell’ambito delle attività di potenziamento offerte dal nostro Istituto, sono iniziate da alcune settimane le lezioni con la docente madrelingua inglese Sarah Jean Arbia, che ha una lunga esperienza di insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado del nostro territorio. Gli studenti hanno l’opportunità di migliorare le loro competenze nell’uso della lingua inglese, potenziando le abilità di comunicazione interagendo con una docente madrelingua. Gli argomenti trattati riguardano la vita quotidiana dei ragazzi, ma anche la vita di una società multiculturale, potenziando le loro competenze sociali e civiche. We have started the project “English – mother tongue” with the teacher Sarah, very experienced in teaching all aged students. In this ways, our students will improve their competences in communication. They will deal with ordinary life of a multicultural society.

UN IMPORTANTE PROGETTO PER L'INCLUSIONE

VISITA DIDATTICA ALL’ISTITUTO DEI CIECHI FRANCESCO CAVAZZA DI BOLOGNA

La classe 2D della scuola secondaria, il giorno 25 Novembre ha svolto una uscita didattica a Bologna, per visitare l’ “Istituto dei ciechi Francesco Cavazza”, uno dei più quotati centri italiani per l’integrazione e l’autonomia delle persone non vedenti e ipovedenti. La visita è stata svolta nell’ambito del progetto e-Twinning “WE COUNT ON YOU! YOU CAN COUNT ON ME!”, che vede la classe 2D portare avanti un gemellaggio elettronico con il Liceul Teoretic Murflatar, in Romania. Poiché tre alunni della scuola rumena sono non vedenti, ci si è posti il problema di come comunicare al meglio con loro, al fine di renderli partecipi del nostro progetto. Gli alunni della 2D hanno scritto a computer delle lettere ai loro amici non vedenti; il personale dell’Istituto “Cavazza” si è offerto di stampare le nostre lettere in Braille, il sistema di scrittura universale per i non vedenti. Da qui l’idea di visitare l’Istituto per conoscere da vicino gli ausili elettronici ed informatici per non vedenti ed ipovedenti. Siamo stati accolti dal Signor Marco Mattioli e dal Signor Vito La Pietra i quali ci hanno illustrato gli strumenti tiflotecnici, dalle prime tavolette per la scrittura in Braille, alle macchine da scrivere, varie stampanti, i computer ed i telefoni cellulari. Ci hanno mostrato sofisticati strumenti utilizzati dalle persone ipovedenti per poter ingrandire le pagine scritte e poterle leggere. Il signor La Pietra, inoltre, ci ha mostrato un’aula didattica dove gli studenti non vedenti “leggono” con le loro mani le immagini di libri stampate in rilievo, oppure studiano su planisferi mobili, con le nazioni che si incastrano come puzzle. I nostri ragazzi hanno mostrato curiosità e interesse per un mondo che non conoscevano e al quale si sono avvicinati grazie ad un progetto di collaborazione, nel quale possono esprimere le loro competenze sociali e civiche, oltre che competenze digitali e nella lingua inglese.

Ad integrazione delle lettere scritte in Braille, i nostri studenti hanno anche realizzato un breve video di presentazione, affinchè i loro amici non vedenti possano ascoltare le loro voci.

 

Susanna Fogli


GRAZIA D'APOLLONIA-III B- FINALISTA DEL CONCORSO "AAA CERCASI MASCOTTE"

Abbiamo appena appreso che un'alunna di 3B , Scuola Secondaria,  si è classificata tra i 6 finalisti del Concorso indetto dal Centro Commerciale Le Mura di Ferrara.

Siete tutti invitati a votare l'elaborato della nostra brava alunna GRAZIA D'APOLLONIA, direttamente al Centro Commerciale di Ferrara per farle superare anche il secondo step della gara, cioè aggiudicarsi uno dei 6 BUONI SPESA IN MATERIALE DIDATTICO.

Per votare occorre fare una spesa al Centro Commerciale e muniti di scontrino dare la propria preferenza all'elaborato esposto (la nostra Mascotte è la N. 3). Si potra' votare DOMENICA 23-30 OTTOBRE E 6-13-20-27 NOVEMBRE.

Il buono spesa, di qualsiasi valore, lo vorremmo devolvere alle scuole terremotate di Amatrice.

 

Grazie intanto per l'attenzione e la collaborazione!

Prof.ssa Stefania Garuti

 

La lettera del Centro Commerciale
CIRCOLARE RISERVATA C.Guercino Cento.doc
Documento Microsoft Word 753.6 KB

LE CLASSI TERZE DELLA SCUOLA SECONDARIA IN VISITA AL POLO TECNOLOGICO DI FERRARA

Sono state due mattinate speciali, quelle del 12 e 13 ottobre, per noi delle classi terze della scuola secondaria che, in occasione dell’evento Porte aperte al Polo Scientifico tecnologico di Ferrara, abbiamo avuto la possibilità di visitare i laboratori di ricerca dei dipartimenti di Fisica e Scienze della Terra, Ingegneria, Matematica e Informatica,  in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Così durante il Percorso Senior abbiamo scoperto che c’è un tunnel dove vengono “sparati” raggi x, abbiamo visitato la stanza dei calcolatori che “al fresco” elaborano simulazioni di dinamica nei fluidi usando anche la scheda grafica della Playstation 3.

Siamo rimasti sbalorditi e un po’confusi quando, visionando le immagini del 1969, non sapevamo più se veramente l’uomo è sbarcato sulla Luna, ma poi con la realtà virtuale si sono spiegate tante cose … (forse …).

Abbiamo incontrato il Professore che studia gli strati della Terra e la cartografia, che ha studiato le Dolomiti e ha contribuito al loro riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità e infine siamo entrati nella camera anecoica, un ambiente “ovattato” quasi “sospeso” dove ci siamo sentiti tutti un po’ strani. All’interno ogni suono è puro, secco senza essere modificato dall’eco. Meraviglia per lo scoppio di un palloncino : all’interno della camera il botto è durato meno di un secondo!  

Una visita sicuramente da consigliare a tutti, anche alle famiglie, dall’11 al 16 ottobre. http://porteaperte.fe.infn.it/

(Valeria Malaguti insieme alla 3°F)

UN PREMIO PER "IL GUERCINO"

Sabato 8 ottobre nella prestigiosa e suggestiva cornice dell’Abbazia di Pomposa si è svolta la cerimonia di premiazione del premio letterario Caput Gauri, giunto alla trentaduesima edizione.

Il concorso si compone di due sezioni, una dedicata alla poesia edita (che ha visto premiata la poetessa Mariangela Gualtieri con “Le giovani parole”) e una dedicata agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e dell’Università della provincia di Ferrara, che si sono messi alla prova nel genere letterario poetico a tema libero.

La giuria tecnica, presieduta dal dott. Gianni Cerioli, ha selezionato le migliori poesie degli studenti ferraresi, formulando per esse un giudizio di merito e raccogliendole – unitamente alle poesie edite degli autori finalisti - nella pubblicazione Antologia del Premio Letterario Caput Gauri 2016.

A Caterina Garagnani, studentessa dell’Istituto comprensivo “Il Guercino” di Cento, scuola secondaria di primo grado classe terza A, che aveva partecipato al concorso inviando il proprio lavoro lo scorso anno scolastico con il coordinamento della prof.ssa Veronica Gavioli, è stato assegnato il secondo premio.  “L’ultima partita”, questo il titolo della poesia, coglie le emozioni di una partita di pallavolo vissuta intensamente.

Il Sindaco di Codigoro Alice Zanardi ha consegnato alla studentessa una targa ricordo e l’ultimo libro dello scrittore Marcello Simoni, ospite d’onore della cerimonia, che ha augurato ai ragazzi di “continuare a vivere sogni fatti di poesia”.

Alla nostra alunna che ha ritirato il premio con grande emozione accompagnata dai genitori che hanno rappresentato l’Istituto vanno i nostri sentiti complimenti e un augurio di coltivare la competenza di esprimersi attraverso il linguaggio poetico. (Anna Tassinari)

 

Cuore che batte a mille,

pubblico a bordo campo,

occhi che fan scintille,

tutto va come un lampo.

 

Batto saltando al cielo,

pronto si alza il muro.

Dentro di me raggelo:

il gioco si fa duro.

 

Un minuto al fischio,

manca un punto al successo.

Stiamo correndo un rischio,

il mio momento è adesso.

 

Ruota la palla alzata,

svelto sguardo d’intese,

rapida la schiacciata,

 

L’urlo rompe l’attesa!

Premio di poesia "Gardellini" di Codigoro

Per la sezione Scuole Secondarie di 1° grado, al secondo posto viene premiata "L'ultima partita" di Caterina Garagnani, classe 2°A, insegnante Veronica Gavioli.

ANCORA NOI IN SLOVENIA

GEMELLAGGIO ITALIA-SLOVENIA - CONTINUA - ottobre 2016

 

Si è realizzato anche quest’anno, per il secondo anno consecutivo, il gemellaggio Italia-Slovenia organizzato dall’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento. Una trentina di alunni delle classi seconde della scuola secondaria hanno visitato la Slovenia a completamento di un progetto biennale che prevede, per il primo anno di scuola secondaria, un percorso di approfondimento-potenziamento in orario extracurricolare dove vengono acquisiti i primi elementi della lingua e della cultura slovena. Durante queste ore pomeridiane a cui partecipano gli alunni interessati si affrontano contenuti che riguardano appunto la li lingua, la storia, la geografia e la cultura di un popolo poco conosciuto ma molto vicino a noi. Concluso questo percorso, all’inizio della seconda, gli alunni scendono in campo verso la Slovenia per sperimentare le nuove conoscenze acquisite.

La prima tappa del viaggio è stata la città di origine romana Celje, la terza città per importanza e grandezza della Slovenia, dove si trova la scuola gemellata con l’IC “Il Guercino”, la “ III Osnovna Sola Celje”, situata nel centro storico, esattamente come “Il Guercino”. La scuola slovena accoglie circa 500 alunni dai 6 ai 15 anni, in un percorso di studi di 9 anni, in un unico edificio storico comprensivo di mensa. Gli alunni sloveni hanno accompagnato gli studenti italiani in visita della città coadiuvati da  studentesse di un istituto alberghiero in cui si studia la lingua italiana. La visita si è conclusa con un pranzo alla mensa scolastica dove i nostri alunni hanno gustato piatti tipici sloveni. La giornata è continuata con uno scambio di materiali  e souvenir tra le due scuole, visione di presentazione in power point preparate dagli alunni e promessa di continuare il progetto con uno scambio che preveda il soggiorno presso le famiglie.

Il viaggio  è continuato verso Lubiana, con tappe a Globoko e Pirano, città che rivela la propria storia con tratti tipicamente veneziani.

Soddisfatti i docenti promotori del progetto, prof.ssa Gallerani Beatrice e Mosca Marco che da anni studiano ed apprezzano questa cultura, che in questo viaggio sono stati aiutati dal prof. Neri Massimo e da una guida d’eccezione, Ana, ragazza slovena residente a Cento , che ha collaborato alla realizzazione del progetto.

 

Particolarmente orgogliosa di questo tipo di attività la dirigente Anna Tassinari che vede in questi progetti il continuo della sua passata attività di docente in cui ha promosso per anni scambi di classi, gemellaggi e progetti europei, tra cui il ramo Comenius finanziato dalla Comunità Europea.

Articolo di Area Centese del 10 ottobre 2016

La Nuova Ferrara sul gemellaggio Italia - Slovenia