IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2017/18

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

Dicono di noi

Scuola Primaria "Carducci"  A.S. 2017-18

L’ istruzione  è  fondamentale

per  la  felicità  sociale;

è  il  principio  su  cui poggiano

la  libertà  e  la  grandezza  dei  popoli.

( Benito  Juàrez )

 

 

Buon  anno  scolastico  2017-2018

a  tutte voi  bambine  e   a  tutti  voi  bambini

 

che  siete  il  vero  volto  della  scuola!

LA CANZONE DEL MARE

Mercoledì 22 novembre le classi prime delle Carducci si sono allegramente recate al cinema  Don  Zucchini  per  la  visione  del  lungometraggio  animato  irlandese LA CANZONE DEL MARE, diretto da Tomm Moore.

In SONG OF THE SEA (titolo originale del film) Moore reinterpreta in chiave europea lo stile giapponese di Miyazaki e propone una storia, ricca di suggestioni e stupore, che narra le vicende di Saoirse e del fratellino Ben, figli di una Selkie, la donna-foca, creatura del mondo magico.

I due fratellini abitano un isolotto insieme al papà, guardiano del faro, e vengono abbandonati dalla madre che un giorno sparisce per tornare al suo popolo in via di estinzione, ma lascia a Saoirse il suo cappotto con il quale anche la piccola, che ha ereditato la magia, può mettersi in contatto con gli straordinari piccoli esseri che vivono nascosti tra gli uomini.

Il papà, però, non vuole perdere anche la sua amata bambina: getta il cappottino in mare e manda i figli a vivere con la nonna. Purtroppo, lontana dal suo mondo, Saoirse si ammala  e toccherà al fratello Ben, che inizialmente la rifiuta poiché la ritiene responsabile della scomparsa della mamma, aiutarla a vincere le sue paure e  salvare se stessa, riportando in vita anche tutte le creature fatate che stanno sparendo.

Si parla magistralmente di emozioni e di ricordi, in questo delicatissimo film permeato da tanta poesia e pure da un po’ di malinconia, proprio nel rispetto della più radicata tradizione letteraria irlandese.

L’essenzialità grafica nella pittura dei personaggi e la raffinata tecnica d’animazione danno vita ad un cartone affascinante nella sua semplicità, ad un racconto che invita adulti e bambini a riflettere su temi quali la solidarietà e la generosità.

Bambine e bambini l’hanno apprezzato moltissimo e, per qualcuno di loro, l’emozione si è trasformata in commozione.

 

( Monica Ravasini )

A SCUOLA DI MINI VOLLEY BALL

Dal 25 settembre al 19 ottobre 2017, tutte le alunne e tutti gli alunni delle 11 classi della Scuola “Carducci” hanno partecipato con entusiasmo alle quattro lezioni di Minivolley proposte dalla Società Benedetto 64.

Sport propedeutico alla pallavolo vera e propria, il minivolley guida i bambini ad imparare i movimenti tecnici per poi  praticarla. È un gioco di squadra indicato sia per maschi che per femmine,  molto utile per favorire la socializzazione di soggetti timidi o il contenimento di quelli esuberanti.

Ecco perché, pantaloncini, maglietta e scarpe da tennis, all’interno della nostra palestra echeggiavano voci gioiose di piccoli atleti che si cimentavano con impegno in cadute, scivolate e rullate, ovviamente dopo un adeguato riscaldamento fatto di corsa, slanci per le gambe, esercizi per le braccia e allungamenti; importantissimo il palleggio: solo a mano completamente aperta!

Una corsa di defaticamento  concludeva l’ora di motoria, sempre attesa e pretesa da bimbe e bimbi.

Ragazze, ragazzi e docenti ringraziano

 gli istruttori Enrico e Sara per la preziosa collaborazione.

 

 

( Monica Ravasini )

CHE NESSUN PARLI!!

MUSICA,  LINGUAGGIO  DI  TUTTI

 

Mercoledì 22 novembre, giorno di Santa Cecilia, patrona della musica, di strumentisti e cantanti, l’IC1 ha voluto completamente dedicarsi, appunto, alla musica e sia il plesso Guercino che il plesso Carducci sono stati gioiosamente impegnati in attività musicali, secondo quanto proposto  dal Miur con l’iniziativa “Nessun parli: musica e arte oltre la parola” svoltasi contemporaneamente in tutte le scuole d’Italia.

Riuniti a turni all’interno della palestra, carduccine e carduccini , insieme ad insegnanti e genitori, hanno assistito entusiasti alle esibizioni dimostrative della Banda Verdi2 diretta dal M° Stefano Caleffi e di alcuni artisti dell’Associazione “Fra le quinte”, tutti bravissimi e molto applauditi.

La mattinata si è conclusa con l’apprezzata performance del “Coro della Quinta C” che ha presentato un repertorio di brani veramente carini, meritando scrosci di applausi dal vivacissimo pubblico.

Inutile aggiungere che lo scopo dell’iniziativa era quello di motivare all’apprendimento della musica e del canto oltre che di valorizzare il lavoro svolto a scuola, ma anche creare un efficace momento di incontro e comunicazione poiché, come sostiene Pascal Quignard, la musica è semplicemente là per parlare di ciò di cui la parola non può parlare.

 

 

(Monica  Ravasini)

UNITI CONTRO IL BULLISMO

La classe 5° E del Plesso Carducci ha ottenuto il secondo posto fra le classi quarte e quinte di Cento. Il premio è stato assegnato dal Centro Commerciale Guercino come evento conclusivo del Progetto di educazione civica sulle disabilità e sul fenomeno del bullismo dal titolo "I supercittadini hanno classe". La tematica scelta dalla quinta è stata il "rispetto per sè e per gli altri stop al bullismo". Gli alunni hanno partecipato attivamente ai due incontri guidati dagli operatori del Centro Commerciale, durante i quali sono stati stimolati a riflettere su temi complessi del vissuto comune attaverso metafore e giochi. Queste attività hanno aiutato i bambini a capire come relazionarsi con i compagni senza essere nè vittime nè bulli.

La classe ha quindi realizzato un elaborato raffigurante tanti episodi di bullismo, il tutto confluisce in un cuore centrale dove i buoni sentimenti fanno sì che il puzzle si formi:      

 A SCUOLA E NELLA VITA USIAMO LA TESTA E… TANTO CUORE,

 

               dalla  5 E delle “CARDUCCI” – Claudia Bazzani

ENGLISH TIME - HALLOWEEN

HALLOWEEN   NELLE   CLASSI   PRIME

Complice lo studio della lingua inglese, risulta sempre divertente festeggiare Halloween (FESTIVALS) e riempire di zucche decorative e pipistrelli o fantasmini le nostre aule.

La zucca, con i suoi caldi colori, ci cala immediatamente nell’atmosfera dell’autunno, stagione ogni anno più mite e piacevole da trascorrere: come resistere, dunque, alla tentazione di renderle onore?

E festa sia!

Qualcuno in maschera secondo lo stile “American Carnival”, qualcuno no, bambine e bambini delle classi Prime E/F si sono scambiati amichevolmente i golosi dolcetti dell’occasione, pronunciando la tipica frase “Trick or treat?”, lungo il ballatoio della scuola Carducci, divenuto per alcune decine di minuti  libero mercato di irresistibili baratti gustosi.

La visione collettiva del film d’animazione “Hotel Transylvania” ha suggellato una mattinata piuttosto informale, ma la vera protagonista è sempre lei: Misses Pumpkin.

Guardate, infatti,  come erano belle le nostre cucurbitacee,  le nostre spaventosissime decorazioni e i terrificanti figuranti!

 

 

(Monica Ravasini)

ENGLISH PASSAGE FROM PRIMARY TO SECONDARY

oxford .pptx
Presentazione Microsoft Power Point 20.2 MB

SI RICOMINCIA!

Primo  giorno  di  scuola  alle  “Carducci”

 

Oggi, venerdì 15 settembre, la scuola è cominciata per tutti  e qui alle “Carducci” bimbe e bimbi si sono ritrovati a condividere il corridoio con due strani, ma simpatici e coloratissimi VEGETALI  GIGANTI: chi saranno mai?

Intanto vi diciamo i loro nomi:

Rita   carota   e   Fedoro   pomodoro.

Nelle prossime puntate sveleremo il mistero, intanto guardate quanto sono buffi e grossi!

 

P.S.  Ricordatevi sempre che mangiare frutta e verdura fa crescere più sani!

 

 

( Monica Ravasini )

ECCO   SVELATO   L’ARCANO  !

I due megavegetali altro non sono che le nostre mascottes:  il portafortuna della Prima E è l’arancionissima Rita carota, quello della Prima F il rossissimo Fedoro pomodoro!

In loro compagnia faremo tante attività, impareremo un sacco di cose, leggeremo storie, canteremo canzoni, conosceremo altri personaggi fantastici e, soprattutto,                                                    RIDEREMO.

 

( Monica Ravasini )