IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy Policy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2018/19

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

PRIMARIA "IL GUERCINO" A.S. 2019-20

CIAK SI IMPARA

Anche le classi della Primaria “Il Guercino”: 3^A, 3^B, 3^C, 5^A e 5^B hanno partecipato al progetto media education “Ciak si impara!”, in  partnership con Rai Ragazzi, proposto come negli anni scorsi dal Centro Commerciale “Il Guercino”. Gli alunni delle classi terze sono stati guidati in un percorso intento a svilupparne creatività e curiosità, partendo da un presupposto: la vocazione dei più piccoli a toccare, pasticciare e mescolare per afferrare la felicità della scoperta. A gruppi hanno utilizzato materiali a loro familiari, verificandone il comportamento, quando sono stati  sottoposti alla luce. Il tutto è stato ripreso da una webcam, che trasmetteva le immagini su uno schermo, sottoponendole al giudizio immediato dei bambini…increduli, sviluppando in tal modo le loro fantastiche suggestioni. Gli alunni delle classi 5^A e 5^B  si sono impegnati, attivando il loro potenziale creativo, nella costruzione delle macchine pre-cinema, sperimentando i meccanismi del movimento che “in realtà non c’è “, attraverso la creazione in maniera ludica di : taumatropi, fenachistoscopi e zootropi, il cui obiettivo era quello di rendere a loro familiare il fenomeno scientifico  della persistenza dell’immagine sulla retina dell’occhio e la capacità di quest’ultimo, insieme al cervello, di completare gli elementi mancanti, quando diventano percettivamente intuibili. Le attività ludico-didattiche proposte sono state innovative e l’elaborato finale è consistito in un video in cui sono stati mostrati tutti gli elaborati dei bambini che si sono cimentati con grande entusiasmo e curiosità e perché no? Forse anche con un po’ di timore iniziale!! I video sono stati trasmessi su un totem all’interno della Galleria del Centro Commerciale dal 18 al 22/11 e i più accattivanti e originali sono stati trasmessi su canali Rai. Domenica 24 novembre festa finale e gran premi per tutti: la 3^B si è classificata al secondo posto vincendo un buono da 300 euro per l’acquisto del materiale scolastico, la 3^A si è aggiudicata il terzo posto, vincendo un buono di 200 euro e la 3^C, 5^A e 5^B, hanno ricevuto ciascuna un buono di 50 euro. Dopo la premiazione… merenda per tutti !!!  Ringraziamo ovviamente i promotori del progetto “Centro Commerciale Bennet “Guercino” e gli organizzatori “Kimbe- eventi per passione” che collaborano da tempo e “concretamente”, con il nostro Istituto. 

IO LEGGO PERCHE'...GRANDE RACCOLTA DI LIBRI A SOSTEGNO DELLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE

La 3C della Scuola Primaria “Il Guercino” ha accolto l’invito della libraia Cristiana per partecipare ad una lettura animata presso la sua libreria Albatros di Cento.

Empatica e vivace, ha saputo coinvolgere ed entusiasmare i bambini con la lettura di due libri narranti il mondo della campagna e della natura.

L’evento era inserito nell’iniziativa nazionale di promozione alla lettura  IO LEGGO PERCHÉ  di cui le librerie sono state il punto di riferimento.

Da sabato 19 a domenica 27 ottobre, nelle librerie aderenti è stato possibile acquistare libri da donare alle Scuole.

Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva. Un’altra delle tante iniziative del nostro istituto per motivare alla lettura.

 

 

FESTA DEL LIBRO A "GIUNTI AL PUNTO"

La casa editrice “Giunti” ha donato un’ingente quantità di libri alle scuole del territorio per arricchire rle biblioteche scolastiche!

 

Il 27 ottobre si è svolta un’allegra cerimonia di consegna con la partecipazione di bambini e  insegnanti. I libri sono stati raccolti durante l’iniziativa “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro” con lo scopo di arricchire le scuole e reparti pediatrici di materiale librario. L’istituto “Il Guercino” ha partecipato con la classe III C e le sue insegnanti. L’iniziativa è stata appoggiata dai docenti e dalla dirigente Anna Tassinari per evidenziare l’importanza della lettura e del libro anche nella società moderna che enfatizza le tecnologie. Il libro non è un genere “obsoleto” e la lettura va motivata per recuperare e potenziare le competenze di comprensione del testo. Grazie a chi propone iniziative del genere per il bene della comunità!

LA GIORNATA MONDIALE DELLA GENTILEZZA - LA PRIMARIA "IL GUERCINO" C'E!!

GIORNATA MOMDIALE DELLA GENTILEZZA

 

Il 13 novembre è la Giornata mondiale della gentilezza, introdotta nel 1998 dal World Kindness Movement, una coalizione di ONG di gentilezza delle nazioni. Anche il nostro Istituto quest’anno ha voluto approfittare della giornata per trasmettere messaggi gentili e riflettere con gli alunni di tutti gli ordini sull’importanza della gentilezza e di un sorriso.

 

NUVOLANDO

PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA GENTILEZZA

 

Le classi I, II e V  del plesso “Il Guercino” in occasione della giornata mondiale della gentilezza hanno vissuto insieme un momento di lettura, animata dagli alunni più grandi, per riflettere sulla bellezza della condivisione, del reciproco aiuto, insomma di quei piccoli e semplici gesti che possono migliorare le nostre relazioni. Gli alunni della V B hanno letto e recitato il libro “Nuvolando” (edizioni Arka) coinvolgendo i bambini delle altre due classi nella storia della protagonista Nuvolina che grazie all’affetto, alla collaborazione dei bambini di un villaggio riesce a ritrovare il suo posto nel cielo per viaggiare attorno al mondo. Così infatti recita la filastrocca che riassume il racconto:

 

NUVOLINA  SOFFICE  E  CURIOSA

SPESSO  SCENDE  SULLA  TERRA

A  SBIRCIARE  OGNI  COSA.

UN  GIORNO, PERÒ,  IN  UN  BOSCO

S’INTRUFOLÒ  E  LE  ALTRE  NUVOLE  DIMENTICÒ, 

SOLO  QUANDO  SI  ACCORSE 

CHE  ERANO  SPARITE, 

PRESTO  SI  MOSSE 

A  CERCARE  LE  SUE  AMICHE.

IN  UN  VILLAGGIO  ARRIVÒ 

E  CON  DEI  BAMBINI 

PER  TANTO  TEMPO  GIOCÒ.

VENNE  L ’AUTUNNO.

NUVOLINA  NEL CIELO  DOVEVA  TORNARE 

E INSIEME  ALLE  SUE  VECCHIE  AMICHE

RICOMINCIARE  A  VIAGGIARE,

MA  ERA  DEBOLE  E  PICCOLINA  

NON  RIUSCIVA  A  RAGGIUNGERE 

NEMMENO  UNA CIMA. 

I  BAMBINI  DEL  VILLAGGIO 

CON  UN  GESTO  GENTILE 

CHIESERO  AD  UN  PAPÀ 

DI  PORTARLA  SOPRA  AD  UN  CAMPANILE. 

SPINTA  DAL  VENTO,

DENTRO  UNA  CESTA,

NUVOLINA  RITROVÒ 

LA  SUA  ARIA  DI  FESTA.

DA  QUEL  GIORNO, 

QUANDO  SUL  VILLAGGIO 

SI  TROVAVA  A  PASSARE 

ERA  LA  PRIMA, CON  GIOIA,

I  SUOI  BAMBINI  A  SALUTARE.

 

 

Tutti gli alunni hanno apprezzato questo momento, manifestando alle proprie insegnanti interesse verso le proposte didattiche che sono seguite in aula per completare il  percorso. Anche le altre classi del plesso, e dell'Istituto, hanno realizzato attività sulla gentilezza nelle proprie aule

“LIBRIAMOCI. GIORNATE DI LETTURA….ALLA PRIMARIA  “IL GUERCINO”

 Venerdì 15/11/2019  tutte le classi del plesso hanno realizzato un flash-mob letterario adottando il tema:  “Gianni Rodari: il gioco delle parole, tra suoni e colori”. Alle ore 15 in tutta la scuola è stato diffuso il brano musicale “Ci vuole un fiore”che ha rappresentato il segnale  in base al quale i bambini hanno sospeso  le attività in corso, iniziando il momento di lettura espressiva,ad alta voce, animata, effettuata in disparati modi, decisa dalle varie  insegnanti nelle rispettive aule. In 5^A abbiamo letto le “Favole al telefono” di Gianni  Rodari (1962), soffermandoci ad analizzare il personaggio di  “Alice cascherina”.

 

Questo libro contiene le storie del ragionier Bianchi di Varese,  rappresentante di commercio degli anni Sessanta, che girava 6 giorni su 7 l’Italia da nord a sud, vendendo medicinali. Tutte le sere ovunque si trovasse  alle 21 in punto,  telefonava  alla sua bimba e le raccontava una favola perché lei non poteva dormire senza ascoltare una storia. Queste favole sono tutte corte perché il ragioniere non poteva stare al telefono a lungo, sono storie curiose, imprevedibili, ironiche, fantastiche, favole apprezzate nonostante il passare del tempo, perchè i personaggi sono anticonformisti, gli eventi imprevisti, raccontano di dolcissime strade di cioccolato, di saporitissimi palazzi di gelato, di numeri paradossali, domande assurde….frutto della fantasia di un grande scrittore e poeta  quale è stato ed è tuttora Gianni Rodari.

“LIBRIAMOCI. GIORNATE DI LETTURA….ALLA PRIMARIA  “IL GUERCINO” – INCONTRO CON L’AUTRICE MARIA TERESA CREMONINI

 

In occasione dell’iniziativa nazionale  “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole ( dall’11 al  16 novembre, 6^edizione)”, la Scuola Primaria “Il Guercino” ha realizzato molteplici attività a tema. Giovedì 14/11/2019 i bambini  delle classi terze, quarte e quinte hanno incontrato nell’aula magna  della Scuola Secondaria la scrittrice-poetessa ferrarese Maria Teresa Cremonini, autrice del romanzo “L’amore sociale” e di una raccolta di poesie per le quali ha ricevuto numerosi premi, menzioni d’onore, premi per la critica nei diversi concorsi letterari a cui ha partecipato. Conoscere una scrittrice vera “in carne ed ossa”, come dicono i bambini, non capita tutti i giorni e a loro non sembrava vero di avere la  possibilità di farsi fare anche l’autografo sul quaderno di italiano!! L’incontro è stato animato dalle vivaci domande degli alunni, curiosi di sapere, scoprire  i particolari della vita privata e professionale di una persona dolcissima ed emozionata di ritornare dopo tanti anni, proprio nella scuola da lei frequentata nel periodo in cui ha abitato a Cento. Il racconto degli aneddoti delle vicende personali hanno reso accattivante il suo intervento e con le risposte ha appagato la curiosità di tutti. Addormentarsi fin da piccoli con il libro preferito sotto il cuscino, anziché con la bambola, chiedere con insistenza di imparare a scrivere per poter spaziare nella lettura di generi diversi , trascorrere tutto il tempo libero a leggere, ha permesso all’autrice di trasformarsi da avida lettrice  a scrittrice, perché come ha ribadito più volte, il segreto per essere bravi scrittori in grado di esternare emozioni che “emozionano” anche i lettori, sta proprio nella lettura ed ha invitato i bambini a non stancarsi mai di leggere, perché leggendo si apprende. “Guardo la finestra del tempo, un libro scritto con la mia anima. Il primo sogno scarabocchiato, sul lato nascosto del quaderno di scuola…Tante pagine bianche da riempire di parole!!” (Pagine bianche). “La famiglia è un progetto d’amore, è accoglienza, un grande castello che muri non ha. E’ un insegnante che ascolta e consiglia, per chi famiglia non ha…è un profumo perpetuo di felicità “

 

(La famiglia). “Posa il tuo sorriso nel mio sguardo, la tua dolcezza sul mio viso e sarò infinito…sarò cielo.. “ (Sarò cielo). Parole intense delle poesie lette dalla scrittrice ( e dagli alunni di quinta) che hanno toccato le corde del cuore di tutti … in una formativa mattinata dedicata alla LETTURA.