IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy Policy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2019/20

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

SECONDARIA "IL GUERCINO" A.S. 2019-20

RICEVIMENTO GENITORI

OGGETTO: RICEVIMENTO INDIVIDUALE.

 

Si comunica che il ricevimento individuale dei professori si terrà a partire dal mese di novembre.

E’ possibile procedere a prenotazione entro il giorno precedente tramite mail. I docenti riceveranno i genitori non prenotati in coda, in base al proprio orario.

 

Si allega orario di ricevimento per materia e classe.

 

Cordiali saluti.                                                                                    

 

             Il Dirigente Scolastico

                        Anna Tassinari

Copia di ricevimento genitori 2019-20.xl
Tabella Microsoft Excel 26.9 KB

SOLIDARIETA' TRA SCUOLE

Tramite la piattaforma internazionale Etwinning, il nostro istituto collabora con diverse scuole in tutta Europa. Dal 2013 portiamo avanti progetti con questa scuola rumena che in questo periodo di difficoltà  ci ha inviato una serie di immagini, per esprimere la loro vicinanza e solidarietà. Sono immagini scattate dagli alunni, la maggior parte dalle finestre di casa (anche le loro scuole sono chiuse fino al 30 aprile), con la scritta "Andrà tutto bene" nella nostra lingua.

UNA NOTTE MAGICA

Il 6 Febbraio il nostro Istituto ha partecipato alla Harry Potter Book Night, l’evento organizzato dalla casa editrice Bloomsbury per scuole, biblioteche e librerie di tutto il mondo.

La nostra scuola, per una sera, si è trasformata nella scuola di magia di Hogwarts. I ragazzi della secondaria hanno accolto gli alunni delle classi quinte della primaria, come i nuovi studenti di Hogwarts. Molti alunni si sono immedesimati nell’atmosfera magica indossando i costumi della celebre saga di J.K. Rowling o semplicemente portando una bacchetta magica.

 

Gli alunni della primaria, in un primo momento, stati divisi nelle 4 case, con l’aiuto del “Sorting Hat”. A seguire, hanno colorato gli stemmi delle quattro case, mentre gli alunni della secondaria leggevano brani del libro “Harry Potter and the Goblet of Fire”, a cui era dedicato l’evento di quest’anno. In una notte di magia, non poteva mancare un vero prestigiatore, che ha coinvolto i ragazzi in giochi di carte. A seguiire, la visione del film e lo svolgimento di giochi creati appositamente per l’occasione. La serata di Hogwarts si è conclusa con una magica pizza e con gli alunni felici di aver vissuto l’atmosfera incantata e sognante dei libri del maghetto più famoso del mondo.

ALLONS AU TEATRE

ALLONS AU Théâtre

 

In data 15 febbraio 2020, gli alunni delle classi terze hanno partecipato allo spettacolo teatrale “Sur la route des symboles français” in lingua francese, presso il nostro istituto scolastico. Si è trattato di un’esperienza molto importante per gli studenti e le studentesse, che ha permesso loro di scoprire i principali simboli della cultura e della storia francese. Oltre al divertimento, lo scopo è stato quello di avvicinarli ulteriormente alla lingua francese, non tralasciando il fatto che i nostri ragazzi hanno davvero potuto sentirsi protagonisti dello spettacolo partecipando al medesimo come personaggi della storia. Grazie a un adattamento scenico speciale, è stato possibile far vivere loro l’esperienza del teatro costruendo un ampio palcoscenico nell’atrio della scuola primaria. Gli attori del “Théâtre Français International et en Italie” hanno saputo coinvolgere i ragazzi e renderli protagonisti dello spettacolo stesso offrendo loro occasione di espressione in lingua francese.

SALUTI DA SAPPADA

I ragazzi della scuola secondaria “Il Guercino” stanno trascorrendo bellissime giornate di sport accompagnati dallo sguardo sornione delle Dolomiti nei pressi di Sappada. Qui sperimenteranno o potenzieranno le loro capacità di sci e di snowboard con l’aiuto dei maestri di sci della scuola alpina locale. Le giornate sono completamente all’insegna dello sport in quanto ai ragazzi delle classi seconde e terze verranno proposte attività di pallavolo sulla neve, freesby, calcio, nuoto e…sci in notturna.

Sarà un’esperienza indimenticabile che li porterà ad una maggiore autonomia e ad una socializzazione con compagni di altre classi, oltre ad un potenziamento delle proprie competenze sportive. L’esperienza sarà sicuramente indimenticabile anche per i temerari docenti accompagnatori.

 

Forza, ragazzi, divertitevi anche per noi!!!

WORLD READ ALOUD DAY

La scuola secondaria “IL Guercino” ha partecipato anche quest’anno all’iniziativa del “World Read Aloud Day”, iniziativa mondiale giunta alla sua undicesima annualità celebrata in 173 paesi per motivare alla lettura ad alta voce come rinforzo di crescita del vocabolario e potenziamento delle abilità di lettura e ascolto,  Nel giorno, fissato quest’anno per il 5 febbraio, in cui in tutto il mondo si svolgono iniziative per promuovere la lettura ad alta voce, anche l’IC “Il Guercino” ha partecipato con letture in italiano e nelle lingue straniere. Per la lingua inglese, gli alunni dei corsi C ed F hanno letto due capolavori di Charles Dickens, “Oliver Twist” e “A Christmas Carol”. Gli studenti di 2A e 2E hanno letto brani tratti da capolavori della letteratura mondiale di scrittori inglesi e americani come Robert Louis Stevenson, Arthur Conan Doyle, Mark Twain e, non poteva mancare, William Shakespeare. Le classi 2A e 2C hanno letto in francese alcuni passi dai libri di "Chagrin d'école" di Pennac, "Parvana" di Deborah Ellis, "Catherine Certitude" di Modiano, "La mécanique du coeur" di Malzieu e Le Petit Prince.

In 1C sono stati proprio gli studenti a portare i loro libri preferiti e a leggere in italiano alcuni passi ad alta voce ai compagni, per condividere le sensazioni e i sentimenti provocati dalla lettura. Invece in 1A gli alunni hanno creato un’atmosfera da caffè letterario, sedendosi per terra a cerchio per leggere insieme il libro “Più unici che rari”, riflettendo sull’importanza di essere diversi e per questo unici.

L’iniziativa nasce per promuovere l’alfabetizzazione in contesti in cui la povertà è diffusa e l’opportunità di poter leggere non è scontata.  L’IC “Il Guercino” ha colto l’occasione per offrire agli studenti un arricchimento personale, perché leggere è un arricchimento dell’anima e della mente e, soprattutto, per ricordarci quanto siamo fortunati ad avere questa opportunità. Queste celebrazioni rientrano anche nelle attività di approfondimento svolte da alcune classi sugli obiettivi dello sviluppo sostenibile. L’obiettivo 4 dell’Agenda 2030 riguarda, infatti, l’Istruzione di Qualità.

Saper leggere, scrivere e raccontare storie è un diritto fondamentale dell’uomo, e non un privilegio di pochi.

#WorldReAdaloudDay

I PON SONO TORNATI!!

ATTIVITA' GRATUITA - OBBLIGO DI FREQUENZA

PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA SECONDARIA 

CLASSE PRIMA E SECONDA

PON - CODING " PENSATECHescuola!" -

30 ore con prof. Neri e prof.ssa Triglia - argomenti di informatica, cittadinanza digitale, navigazione consapevole, web radio, video e audio making) - vedi in comunicazioni

UN'EMOZIONE BAROCCA PER I RAGAZZI DELLA SCUOLA SECONDARIA

 

Il nostro Guercino è uno degli artisti piu’ rappresentativi del tardo Barocco italiano . Abbiamo voluto dedicargli il nome della nostra scuola nel 2014 e non potevamo non approfittare della mostra  “Emozione barocca. Il Guercino a Cento”, per approfondire le nostre conoscenze su questo illuste personaggio. Abbiamo quindi partecipato alle visite guidate alla mostra. L’esposizione - 81 le opere in mostra, fra dipinti, affreschi e disegni, alcune delle quali esposte per la prima volta dopo il sisma del 2012 - documenta tutto il percorso artistico del Guercino, dalla formazione, con le influenze bolognesi e ferraresi, sino alla sua maturità. Il progetto espositivo, curato dal Comune di Cento e dal Centro Studi Internazionali “Il Guercino”, a completamento della visita nei due luoghi interessati dall’allestimento delle opere - Rocca e Pinacoteca di San Lorenzo - si propone anche la divulgazione degli altri luoghi guerciniani della città  depositari di opere del Maestro e di seguaci della sua scuola. Il nostro istituto ha partecipato anche ai laboratori proposto per l’occasione immergendoci in un tempo lontano. Le guide che hanno accompagnato i ragazzi hanno invitato ad osservare attentamente i disegni realizzati a matita, sanguigna e carboncino. Nei laboratori hanno potuto sperimentare la tecnica della “sanguigna” copiando le opere del maestro. Le foto testimoniano l’interesse e l’impegno dimostrato dagli alunni  della scuola secondaria.

UN LENZUOLO CONTRO LE MAFIE

Mercoledì 29 gennaio 2020  i ragazzi della 3 B della scuola secondaria “Il Guercino” hanno consegnato il lenzuolo dedicato a Mariangela Ansalone.

L’iniziativa del lenzuolo prevede che da tutta Italia vengano dipinti lenzuoli con nomi di vittime di mafia per una esibizione finale di tutti i lenzuoli, I nostri ragazzi hanno scelto MARIANGELA Ansalone uccisa l’8 maggio in un piccolo centro, Oppido Mamertina, dove si consumava una violenta faida. Mariangela aveva una sola colpa, come tanti altri: passare nel posto sbagliato.
Il lavoro della classe è veramente bello! L'associazione Libera si è  complimentata  per il risultato e porterà testimonianza dell’impegno dei ragazzi offrendo loro una merenda ai ragazzi con i prodotti delle cooperative sociali nate su beni confiscati alla mafia.

 

Un piccolo tassello dei vari interventi che l’Istituto propone come impegno civile a difesa della legalità grazie anche all’impegno della prof.ssa Tarantini, supportata dalla dirigente Anna Tassinari.

PROGETTO "LENZUOLO" CONTRO LE MAFIE

UNA STORIA DI VIOLENZA E ILLEGALITA’ – PROGETTO “LENZUOLO” CON LIBERA

 

All’Istituto “Il Guercino” di Cento i ragazzi delle classi terze della scuola secondaria  hanno ascoltato in silenzio la storia di Anna Rita Rechichi,  figlia di Renato Rechichi. Il prof. Rechichi era animatore-coordinatore della vita scolastica della scuola e per questo svolgeva mansioni di vicario del dirigente dall’anno scolastico 1976/77 , svolgendo questo compito con equilibrio, responsabilità e dedizione fino al giorno della sua morte. Il 4 marzo 1987, mentre rientrava nella sede del nuovo istituto, venne colpito da uno dei tanti colpi d’arma da fuoco sparati contro il direttore della Banca Popolare di Polistena, anch’egli tranquillamente diretto al suo ufficio. Una storia  tra tante, come tante,  che evidenzia una profonda ingiustizia e sottolinea la spietatezza della criminalità organizzata anche in Calabria. 

I ragazzi hanno ascoltato anche la storia di una bambina, Mariangela Anzalone di anni 9 che insieme al nonno Giuseppe Biccheri passava "per sbaglio"in un luogo dove avveniva un agguato mafioso;siamo a Oppido Mamertina, Reggio Calabria, che già registrava 50 vittime per una faida.

La bambina frequentava la quarta elementare e dai compagni veniva chiamata "piccola infermiera”

Storie forti,ed intense,che non devono far dimenticare mai l'impegno e la memoria di chi combatte quotidianamente la violenza e la criminalità organizzata. 

I ragazzi hanno svolto questo incontro in seno al progetto "Lenzuolo"che coinvolge scuole,associazioni di tutta Italia che intendono rendere omaggio alle vittime di mafie,scrivendo su un lenzuolo il nome delle 1000 vittime. Il 21 marzo 2020 a Palermo i tanti lenzuoli saranno esposti in loro ricordo. 

I lenzuoli saranno cuciti dalle detenute del carcere di Bollate (Milano).

Un impegno che anche i ragazzi di 3 B del nostro istituto hanno voluto prendere ricordando la piccola Mariangela.

Un sentito ringraziamento  ad AnnaRita Rechichi,a Mara Biondi di Libera, alla Dirigente Anna Tassinari da sempre sensibile a tali argomenti e alla prof.ssa Tarantini Emanuela che propone questi incontri per sensibilizzare alla legalità.

 

 

LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Alcune classi terze dell’istituto comprensivo “Il Guercino” hanno partecipano all’incontro Conservare e rinnovare la Memoria, organizzato in sala Zarri il 20 gennaio 2020  dall'Assessorato ai Servizi Bibliotecari in occasione della Giornata della Memoria 2020. Questa è la prima delle iniziative a cui i nostri alunni hanno partecipato per non dimenticare  quanto accaduto durante la seconda Guerra mondiale  e per fare si che quanto è passato non riaccada mai più. Il ricordo e l'approfondimento dello studio della Shoah mantiene un alto valore educativo per trasmettere e rendere forti i valori della pace, del rispetto della diversità, della dignità di ogni individuo e della necessità di lottare contro l'antisemitismo e il razzismo. Come si sa, la ricorrenza del 27 gennaio, "Giorno della Memoria", è stata istituita in Italia con la legge 211 del 20 luglio 2000, “al fine di ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati” (art.1). Oltre all’Italia, diversi Stati europei hanno istituito questa ricorrenza il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, nel 1945, da parte dell’Armata Rossa.

Durante la mattinata Il il musicologo e vicepresidente della Comunità Ebraica di Ferarra MASSIMO TORREFRANCA  ha affrontato il tema della Shoah  con l’incontro"Scivolare nel male assoluto passo dopo passo", un'anamnesi di quanto successo allora e del pericolo che - anche in forma diversa - si possa ripresentare, considerato che il razzismo e l'antisemitismo non sono mai sopiti. 

La conferenza è stata introdotta dalla studiosa Tiziana Galuppi che i ragazzi hanno ascoltato con interesse ed emozione.

 

L’impegno civile continuerà con la partecipazione ai laboratori di valorizzazione della cultura Ebraica  con visite guidate al ghetto e al cimitero ebraico e alla partecipazione ai laboratori di scrittura ebraica tenuti dalla  ricercatrice KATHARINA KOCH da parte dei nostri alunni della scuola primaria. I nostri alunni delle classi quinte il 30 gennaio 2020 saranno presenti in Sala Zarri per ricordare la storia “Bartali e la sua bicicletta” mentre il 4 febbraio i ragazzi della scuola secondaria in Pandurera evocheranno la storia dei campi di Auschwitz e Birkenau insieme ai ragazzi dell’IIS “Archimede” di San Giovanni in Persiceto.

Infanzia Dante Alighieri

BAMBINI IN …..MOSTRA – ANCHE LA SCUOLA DELL’INFANZIA INCONTRA “IL GUERCINO”

 

Ecco un’importante esperienza che i bambini delle sez. C e D dell’infanzia Dante Alighieri hanno fatto . Si sono recati presso la Pinacoteca civica  in S. Lorenzo per vedere la mostra dei quadri del grande pittore Giovanni  Francesco Barbieri detto Il Guercino. Grazie all’accoglienza della guida Elisabetta i bambini hanno potuto emozionarsi davanti alle tele esposte  tra cui : “Il ritratto del Guercino”, “La sacra famiglia con San Francesco e i committenti”, “La Cena in Emmaus” . Attraverso i travestimenti sono “entrati nei quadri” ,  immedesimandosi nelle scene dei protagonisti cogliendo particolari ed emozioni che rievocano le scene stesse. Visitare la  mostra è stato per i bambini un’opportunità per conoscere un pezzettino della storia e del patrimonio culturale del terrritorio centese stimolando il pensiero critico , riflettendo sulla bellazza di un quadro, confermando opinioni e preferenze.

OPEN DAY

OPEN DAY  SCUOLA SECONDARIA “IL GUERCINO” 18 GENNAIO 2020

 

I nostri alunni hanno accolto genitori e amici per presentare la nostra scuola, accompagnandoli a visitare gli spazi in cui venivano presentate attività laboratoriali che costituiscono un po’ la carta di identità dell’I“Il Guercino”; nel laboratorio di informatica abbiamo presentato attività ludiche con Bebras, (attività che svolgiamo nel nostro istituto dal 2013),  esercitazioni di videoscrittura e di foglio di calcolo. Nell’aula di scienze abbiamo presentato semplici sperimenti di scienze che effettuiamo durante le attività scolastiche come rinforzo di quanto appreso sui libri; l’aula realizzata da Confindustria, colorata e informatizzata è stata il teatro della spiegazione delle attività realizzate in questo progetto. Qui sono stati realizzati anche altri esperimenti scientifici.

Da anni, il ritorno al passato con l’uso del traforo permette ai ragazzi di unire competenze cognitive alle abilità pratico portando alla realizzazione di prodotti in legno; in questo laboratorio, i presenti hanno realizzato oggetti da portare a casa in ricordo del pomeriggio.

Lo studio della lingua straniere si potenza con attività ludiche (presentazione di scenette recitate in lingua da vecchi e futuri alunni), con esercitazioni con la lim, con scambio di lettere e mail e con l’uso della piattaforma etwinning.

Una delle nostre caratteristiche sono i viaggi di più giorni accompagnati da percorso formativi e di preparazione culturale, come è stato evidenziato nel laboratorio Slovenia e  MATEracconto, pannelli di ricordo di viaggi a Matera.

La palestra è stata un brulicare di atleti in erba che si sono cimentati in parteti di basket, pallavolo e…balli improvvisati.  

I laboratori di arte hanno guidato alla realizzazione di piccole opere sperimentando diverse tecniche, tradizionali e non. Le note di musica, piano e flaito, echeggiavo nell’atrio accompagnando con allegria il simpatico pomeriggio.

E che dire del profumo dei biscotti al limone che usciva dal laboratorio inclusione e che ha alliettato con l’assaggio dei biscotti i presenti?

Un bel pomeriggio, in allegra e colora

ostante la giornata grigia.

 

ta compagnia, che ci ha fatto andare a casa tutti stanchi, ma contenti, non

 

SERATE A TEMA PER POTENZIARE LA LETTURA E L'APPRENDIMENTO DELLA LINGUA INGLESE

Read Aloud. Change the World.

February 5, 2020!

Il 5 Febbraio 2020 in tutto il mondo celebrerà il WORLD READ ALOUD DAY, ovvero la giornata della lettura ad alta voce. Questa giornata è stata istituita nel 2010 dall’Associazione noprofit LitWorld è nata per promuovere l’alfabetizzazione principalmente in contesti in cui la povertà è molto diffusa e le opportunità di leggere e condividere storie sono più scarse. L’impegno di LitWorld a promuovere l’alfabetizzazione nasce dalla convinzione che saper leggere, scrivere e raccontare storie sia un diritto fondamentale dell’uomo, e non un privilegio di pochi: è determinante per raggiungere l’indipendenza economica e la parità di genere, e per molti rappresenta una via d’uscita dalla povertà.

Negli ultimi dieci anni, il World Read Aloud Day si è evoluto in un movimento globale di milioni di lettori, scrittori e ascoltatori di comunità di tutto il mondo che si uniscono per onorare la gioia e di leggere e condividere storie e continuare ad espandere l'alfabetizzazione globale.

Harry Potter Book Night

February 6, 2020!

 

Parallelamente al World Read Aloud Day, si svolge la notte dedicata alla lettura dei libri di Harry Potter, che quest’anno è arrivata alla sesta edizione. I fan di Harry Potter sono invitati a celebrare i fantastici romanzi di J.K. Rowling e a trasmettere la magia ai giovani lettori che ancora non li conoscono. Il tema di quest’anno sarà “Il torneo tre maghi”, tratto dal libro Harry Potter and the Goblet of Fire.

Il nostro Istituto parteciperà a questi eventi organizzando letture ad alta voce nelle classi, in italiano ed in lingua straniera ed organizzando una serata magica dedicata ai romanzi di J.K. Rowling.

PROGRAMME

·        MEETING AT SCHOOL AT 5:30 p.m.

·        READINGS FROM THE BOOK Harry Potter and the Goblet of Fire

·        WATCHING PART OF THE FILM Harry Potter and the Goblet of Fire

·        PLAYING KAHOOT

·        HAVE A PIZZA

 

·        8:00 – 8:30 p.m. EVERYONE GOES HOME

POTENZIAMENTO DELLA LINGUA INGLESE ALLA SCUOLA SECONDARIA

L'istituto comprensivo "Il Guercino" è scuola certificata "Cambridge" e propone anche quest'anno un percorso ai ragazzi che frequentano la terza classe della scuola secondaria che si conclude con l'esame di certificazione del livello di conoscenza della lingua inglese che può essere A1, A2 o B1 - Quadro Comune Europeo di Riferimento.

 

Vi aspettiamo alla riunione di presentazione dell'iniziativa e del potenziamento previsto per la preparazione dell'esame

 

Anna Tassinari - Dirigente

 

SESTA EDIZIONE "IL PRESEPE PIU' BELLO"

La sesta edizione del concorso “Il Presepe più bello” presso l’istituto comprensivo “Il Guercino” ha portato anche quest’anno l’allestimento presso l’ingresso dell’istituto della ormai tradizionale mostra dei presepi che porterà alla premiazione del presepe più bello – e più votato – al rientro  dalle vacanze da parte degli alunni della scuola dell’infanzia, delle scuole primarie e della stessa scuola secondaria con il voto delle  classi che non hanno partecipato alla realizzazione dei presepi.

I ragazzi delle classi seconde e terze hanno costruito una cinquantina di presepi lavorando a gruppi a casa di un compagno del gruppo. Anche quest’anno i presepi evidenziano originalità, calore ed impegno; ormai l’originalità del presepe adornato con il muschio raccolto nel giardino di casa è obsoleta. L’originalità degli alunni ha portato a una vecchia sedia di legno il cui schienale è diventato un cielo stellato con una luminosa stella cometa e il sedile il fondo della capanna; un vecchio televisore portatile si è trasformato in un’accogliente grotta; tappi, capsule del caffè, lampadine sono state riciclate e trasformate in colorate statuine.  Un viaggio a Matera ha fornito lo spunto per riprodurre un sasso-grotta in cui allestire la dimora di Giuseppe e Maria; la riproduzione di un computer di cartone modifica lo schermo in spazio in cui inserire un presepe grezzo.

Questa tradizione è ormai radicata nell’istituto “Il Guercino”. “La costruzione del presepe stimola la creatività e la manualità dei ragazzi e delle ragazze; è un’occasione per trovarsi il pomeriggio a casa da un compagno e condividere il lavoro ed una merenda insieme; è quindi anche uno stimolo alla socializzazione e ad un uso intelligente del proprio tempo libero – spiega la dirigente Anna Tassinari – In una scuola come la nostra, multi etnica,  la costruzione del presepe è vissuta in modo diverso, in base alla propria esperienza di vita di ognuno . Può essere visto come messaggio religioso o come messaggio di pace: i ragazzi partecipano con entusiasmo e invettiva.  ”.

Dal 7 gennaio 2020  chi passa per Via Alighieri può chiedere di visitare i “presepi dei ragazzi della scuola secondaria “Il Guercino”, in quanto la mostra rimarrà disponibile fino al 20 gennaio 2020.

 

Anche i bimbi della scuola primaria “Carducci” hanno realizzato il loro presepe allestito nell’atrio della loro scuola in via Gennari, preparandosi all’impegno della mostra quando arriveranno alla scuola secondaria!

STAGE SPORTIVI

Le società sportive del territorio presentano ai nostri alunni le varie discipline in modo che i ragazzi possano avere un panorama completo di quanto offre il territorio e scegliere lo sport o l'attività più adatta alle proprie esigenze. Inoltre usufruiscono della piscina e della pista di pattinaggio. Quest'anno un gruppo di ragazzi andrà anche in montagna a Sappada a provare gli sporti invernali.

nella foto un momento di Thai Chi. Grazie ad Andrea Ferioli

 

UNA MERENDA DI NATALE, SOSTENIBILE, INCLUSIVA E A KM 0

Lunedì 16 dicembre 2019

Anche quest’anno la Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento (FE) partecipa ad un progetto e-Twinning, “Students for a sustainable word”. Infatti, grazie al tutoraggio della professoressa di inglese Susanna Fogli, alcune classi stanno svolgendo delle attività sull’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile con i partners internazionali di Ucraina e Angola.

Come conclusione del lavoro svolto riguardo l’obiettivo 13 dell’Agenda 2030, la lotta contro il cambiamento climatico (climate action), lunedì 16 dicembre 2019 è stata realizzata una merenda sostenibile di Natale a classi aperte, alla quale ha preso parte anche la Dirigente Anna Tassinari. Il menu prevedeva: biscotti al limone, torta di zucca, frutta secca, mele, carote, finocchi, sedano.

Per realizzare tutto questo abbiamo cucinato e apparecchiato con materiali ecologici compostabili, acquistato tutti i prodotti km zero al mercato contadino del nostro paese, infine un gruppetto di alunni ha cucinato a scuola insieme a tutto il team del sostegno. È stato un importante momento di condivisione e inclusione, in cui tutti gli studenti hanno avuto la possibilità di esprimersi, lavorando e socializzando.

Rispettare il pianeta è un nostro dovere, possiamo farlo in modo consapevole e divertente, mangiando insieme cibi sani e scambiandoci gli auguri di Natale.

 

 

Classi 1A e 1C, insieme ai docenti e alla dirigente.

"STAR BENE A SCUOLA" - INCONTRO CON LA POLIZIA POSTALE

 

Presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento (FE), si è tenuto l’incontro del progetto “Star bene a scuola” con la Polizia di stato, Polizia  Postale  e delle Comunicazioni, sezione di Ferrara. L’Ispettore superiore Alessandro Paltrinieri e il suo collega hanno parlato alle classi 1B, 1C, 1F e ai loro docenti, sensibilizzando i ragazzi all’uso della rete e ai tanti pericoli cui vanno incontro ogni giorno quando si connettono, giocano o chattano sui social media.

Dopo aver ascoltato diversi episodi di violazione della privacy sul territorio, che hanno coinvolto ragazzi dell’età dei nostri alunni,  sono stati mostrati alcuni video di forte impatto, molto significativi ed efficaci: lo spot girato in Belgio sulla sicurezza informatica (https://www.youtube.com/watch?v=qYnmfBiomlo), la cruda analisi del ricercatore italiano Federico Pistono alla Silicon Valley (https://www.youtube.com/watch?v=H-zGzUETwCA) e il cortometraggio sui danni irreparabili che possiamo subire accettando amici e followers o avendo un profilo pubblico.

Da questo incontro è emerso che al giorno d’oggi non possiamo chiudere gli occhi davanti alle insidie che la rete tende a noi, ai nostri alunni e ai nostPresri figli. Infatti, pur restando una grandissima risorsa per la didattica e la comunicazione, essere costantemente online ci espone a seri pericoli di violazione della privacy, con gravi conseguenze per la nostra persona. È proprio per questo che, per un utilizzo consapevole e intelligente dei social media, dobbiamo documentarci e conoscere, imparando a tutelare e proteggere i nostri dati personali, come siamo, cosa facciamo e con chi siamo, ad esempio rendendo privati i nostri profili o scegliendo password più difficili per i nostri account.

 

Infine, per concludere l’interessante e utile intervento delle forze dell’ordine, è stato somministrato un questionario individuale sull’uso che gli alunni fanno del social network, per poi salutarci con una frase su cui riflettere: “la nostra vita è in rete”.

L’artista Erio Carnevali racconta Cento agli alunni de “Il Guercino”

L’artista poliedrico Erio Carnevali ha fatto un grande regalo a ogni alunno delle classi quarte e quinte della Primaria e prime della Secondaria di I grado “Il Guercino”: un libro. Si tratta di un libro fatto di disegni, foto, giochi, indovinelli e attività sulla cittadina centese, un libro che racconta in modo divertente la storia di Cento, coinvolgendo in modo attivo i nostri alunni.

Venerdì 13 dicembre 2019, il signor Carnevali ha presentato il suo libro nell’Aula Magna dell’Istituto ad alcune classi della Primaria e della Secondaria di I grado, con la partecipazione della dirigente Anna Tassinari, la quale ha ringraziato l’artista e gli sponsor dicendo che: “un libro è sempre un dono prezioso e speciale, che riporta anche al piacere di toccare la carta e sentirne il fruscio”.

Gli alunni sono stati immediatamente catturati dalla personalità di Carnevali, dimostrando interesse per i racconti sulle persone importanti, i luoghi e gli elementi del folklore di Cento. Sfogliare e studiare insieme questo libro sarà un’attività stimolante per docenti e studenti, che impareranno ad apprezzare il territorio in cui vivono, venendo a conoscenza delle storie del Guercino, di Ugo Bassi, del Cardinale Albertini e tanti altri personaggi celebri centesi.

La realizzazione dell’opera è stata possibile grazie ad un finanziamento della Banca BPER e di Unipol Sai.

 

Carnevali ha salutato tutti con la frase: “Cercate di essere dei cacciatori di sogni”, messaggio molto importante per i ragazzi che stanno costruendo il futuro.

RICORDANDO IBRA

La classe III E dell’Istituto Comprensivo  “Il Guercino” ha voluto ricordare il proprio compagno Ibrahim Diaby deceduto l’estate scorsa a seguito di un incidente presso un agriturismo. Per fare questo, indossando una maglietta bianca con stampato il nome del proprio compagno, hanno voluto presentare l’esito del loro laboratorio teatrale ai compagni di Ibra della scuola primaria, agli insegnanti e alla famiglia. A metà luglio Ibrahim ha perso la vita e da allora i compagni di classe non l’hanno dimenticato. L’impatto è stato talmente doloroso che l’istituto all’inizio del nuovo anno scolastico ha voluto intraprendere un percorso teatrale di elaborazione del lutto. Il difficile compito è stato affidato a Massimo Piva che da anni collabora con l’istituto; attraverso il metodo”cosquillas” nel corso del laboratorio pomeridiano durato due mesi, Massimiliano ha raccolto i ricordi, le emozioni e il dolore dei 22 compagni di Ibra. La rappresentazione ha avuto luogo nell’atrio deserto dove si trova la classe III E., al centro, una sedia vuota. Partendo da un’allegria iniziale sforzata perché la vita continua nonostante tutto, progressivamente i toni sono diventati dolorosi e drammatici:”Chi di voi vorrebbe tornare indietro?” . I 22 “ IO” riecheggiano nell’atrio spoglio. Poi con un gioco di mani, i ragazzi trasmettono il loro dolore, il loro ricordo al pubblico composto da insegnanti, genitori e compagni di altre classi che rispondono e vengono coinvolti nell’emozionante trasmissione di sentimenti comuni. I genitori di Ibra e le sorelle vengono accompagnati al centro dove rimane la sedia vuota su cui viene riposta una rosa bianca. La commozione è generale e la presenza di Ibra, come poi ribadito dal componente anziano della comunità della Costa d’Avorio, paese di origine di Ibra, nato in Italia è nel cuore di tutti. Il prossimo impegno è ricordare Ibra con un mosaico creato dai ragazzi nel “Giardino del Gigante” : il gigante della fiaba accoglierà nella sua storia anche una parte di Ibra che non sarà mai dimenticato dai suoi compagni e dalla sua scuola che l’ha visto crescere e, purtroppo, fermarsi.

"IL GUERCINO" ORIENTA...

A breve (dal 7 al 31 gennaio 2020), i ragazzi frequentanti la classe terza della scuola secondaria di I grado dovranno scegliere il proprio futuro con l’ingresso nella scuola secondaria di II grado. Quest’anno l’attività di orientamento in tutto il territorio vede impegnati alunni, genitori e docenti con il supporto di agenzie che operano nel comune e nella provincia. Gli studenti della Scuola primaria dell’IC “Il Guercino” hanno da tempo iniziato a prendere confidenza con i laboratori della Scuola secondaria, dove i più grandi accolgono e guidano i futuri compagni all’interno dei nuovi locali che il prossimo anno scolastico li accoglierà.  Più incisivo è l’orientamento alla scuola secondaria, il cui passaggio è un momento di grande importanza in quanto investe una scelta che condiziona il futuro dei nostri adolescenti. Nell’IC “Il Guercino” solo il 60% degli alunni segue il consiglio orientativo mentre la media regionale è del 71%; questo dato comporta passaggi da una scuola secondaria all’altra, non sempre produttivi per il percorso scolastico degli studenti. Anche in considerazione di questo dato, l’IC “Il Guercino” ha potenziato le attività di orientamento dall’anno scorso, proponendo il progetto europeo Pon “Orientiamoci” che ha previsto vari laboratori in sinergia con le scuole superiori del territorio.

La Scuola secondaria di primo grado è infatti investita dell’importante compito di guidare i ragazzi di terza ad una scelta consapevole per il proprio futuro; a tal proposito si è svolto l’Open day delle Scuole superiori, il 26 novembre presso i locali della Secondaria, dove sei Istituti superiori, scelti in base agli interessi dimostrati dai ragazzi, si sono presentati ad alunni e genitori durante il pomeriggio.

L’istituto ha aderito alla rete di partenariato provinciale di orientamento (Regione Emilia Romagna, UST Ferrara, Orientafe, Centoform, Ial…),  che prevede varie azioni rivolte ai docenti come formazione per svolgere al meglio il delicato compito di “orientare”:

-          Acquisire informazioni per orientare gli studenti: il mercato del lavoro e le opportunità territoriali;

-          Active learning, orientamento ed autoimprenditoria;

-          Modulo psico-pedagogico: competenze per l’orientamento.

Inoltre, in collaborazione con Centec, tre gruppi di ragazzi, uno per le classi terze e due per le seconde, hanno iniziato un percorso che si svolge in orario extra curricolare che prevede attività laboratoriali e visite nelle scuole e in azienda dove verranno messi di fronte ad una realtà lavorativa e, nella presentazione delle varie fasi produttive, si farà riferimento alla qualifica necessaria per poterle ricoprire.

Sabato 30 novembre l’immancabile dott.ssa Erika Bergamini del Servizio Informagiovani del Comune di Cento, accompagnata dal dott. Alessandro Mazzini, presso l’Istituto in via D. Alighieri, ha illustrato l’offerta formativa del territorio ai genitori dei ragazzi di seconda e terza media, dando loro la possibilità di aiutare i figli nella scelta della scuola superiore. Erika ha anche dato consigli su come effettuare la scelta della scuola futura, che non deve essere influenzata dalla comodità o da cosa fanno gli amici.

I nostri ragazzi hanno infine partecipato ai laboratori organizzati dalle scuole secondarie del territorio, alcuni specifici per il nostro istituto,  in base ai propri interessi e agli open day dalle stesse organizzati.

 

Di fronte a tante attività mirate e professionali, è proprio il caso di dire “Attenzione a non perdere la bussola!”

LA SPESA A SCUOLA

Anche quest’anno il nostro istituto ha partecipato all’iniziativa promossa dal Centro di Solidarietà – Carità di Ferrara “LA SPESA A SCUOLA” patrocinato dal Comune di Cento e in collaborazione con l’ANA – Protezione Civile. Il nostro istituto ha raccolto 393 Kg di generi alimentari da devolvere alle famiglie più bisognose del territorio.

L’attività è inserita nelle numerose azioni di sensibilizzazione che l’istituto propone per motivare alla solidarietà e al prendersi cura degli altri. Tali obiettivi sono inseriti nel curricolo d’istituto nell’area specifica denominata “Cittadinanza e Costituzione”.

 

Si ringraziano tutte le famiglie che hanno contribuito alla raccolta e un particolare ringraziamento va alle famiglie delle classi che hanno contribuito con maggiore generosità.

UN ANNO IN CARCERE DA INNOCENTE - DIEGO OLIVIERI RACCONTA...

Le classi terze della scuola secondaria di I grado hanno partecipato all’incontro organizzato dall’istituto in sala “Zarri” alla presenza dell’industriale vicentino Diego Olivieri: accusato di fare

parte di un’organizzazione criminale, ha vissuto l’esperienza del carcere duro e è sopravvissuto ad una storia incredibile grazie all’appoggio dei familiari e al sostegno di pochi amici.

Perché parlare di una storia del genere e perché presentarla ai ragazzi? Perché è una storia umana, da cui emergono valori importanti che meritano di essere condivisi. Diego Olivieri è stato uno stimato imprenditore di Arzignano (Vicenza), titolare di un’azienda con settant’anni di storia alle spalle. Improvvisamente diventava, secondo la Dia di Roma e le polizie europee e americane (Fbi compreso), il terminale veneto del clan italo-canadese Rizzuto, accusato insieme ad altri 19 indagati di associazione per delinquere. Ha trascorso un anno in carcere per poi essere assolto con formula piena. Dopo tale violenta esperienza, ha scritto un libro “ Oggi a me, domani a chi?” e ha fondato una associazione onlus ”Futuro per tutti”con lo scopo di costruire un ospedale in Africa. Durante l’incontro con i ragazzi, il signor Olivieri ha raccontato la sua esperienza di vita, l’importanza della famiglia, degli affetti e dei valori di ognuno di noi per uscire da una situazione difficile. Ha moderato l’incontro, patrocinato da AVIS di Cento,  Giorgio Dall’Olio. Il signor Olivieri, oggi nonno in pensione, ha raccontato con semplicità e commozione la  propria storia  ai ragazzi che l’hanno ascoltato in silenzio con altrettanta commozione. Come ha rimarcato l’assessore Fortini presente all’incontro,

“In un mondo che ci tempesta di storie e racconti, che spesso svaniscono in una giornata, la possibilità di incontrare e interagire con una persona che ci offre il suo tempo è una ricchezza preziosa” L’incontro fa parte di una serie di iniziative e conferenze che l’istituto porta avanti da anni per sensibilizzare all’importanza della legalità. Infatti il signor Olivieri ha evidenziato che le persone incontrate in carcere vi sono finite partendo da micro criminalità per poi essere inseriti in giri più grandi e non avere più avuto scampo. Per questo, l’educazione e l’istruzione sono fondamentali per i giovani.Il messaggio che Diego ha voluto lasciare ai ragazzi è stato che la sofferenza può rendere migliori e che l’amore per il prossimo è ciò che rende la vita migliore.

Dopo la mattinata, il signor Olivieri ha incontrato i genitori, in modo che i ragazzi possano avere un confronto e una discussione con la propria famiglia. Durante l’incontro serale il discorso è stato incentrato maggiormente sul carcere di massima sicurezza.

 

La dirigente Anna Tassinari che ha promosso l’incontro ha ricordato di avere incontrato una sera il signor Olivieri presso la Gipsoteca di Cento e di essere rimasta talmente colpita dalla sua umanità da avere voluto condividere questa esperienza con i ragazzi della scuola per il messaggio ricco di solidarietà e di umanità.

Climate action day

Sabato 30 Novembre 2019

 

Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento (FE), unito nella lotta contro il cambiamento climatico.

Sabato 30 Novembre 2019, le classi della Scuola Secondaria di I grado “Il Guercino” di Cento (FE) si sono dimostrate attive nella lotta contro il cambiamento climatico, aderendo al climate action day e aiutando ad avvicinarsi al 13° obiettivo dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Il climate action è un movimento globale sorto per dimostrare che ognuno di noi può fare qualcosa per migliorare e salvare il nostro pianeta, “l’unico che abbiamo” usando le parole di Greta Thumberg.

La nostra è una scuola sostenibile, in quanto ha bidoni per la raccolta di carta e plastica in ogni aula, in sala insegnanti e all’ingresso, è dotata di pannelli solari sul tetto, inoltre quest’anno sono state realizzate le borracce ecologiche “Il Guercino”, distribuite a tutto il personale e agli utenti.

Ora vediamo cos’hanno fatto concretamente alunni e insegnanti per la lotta contro il cambiamento climatico in questa giornata: la classe 1A è venuta a scuola in bici o a piedi; le classi 1C e 3C hanno realizzato alcuni cartelloni con la docente di inglese, nei quali sono state individuate le azioni quotidiane che tutti possono fare per salvaguardare ambiente e acqua; la classe 1B ha realizzato dei cartelloni e un  video cantando l’Hymne de la vie, insieme alle docenti di arte e francese; la classe 2A beve quotidianamente dalle borracce del nostro Istituto e ha realizzato un video con la canzone Sing for the climate, insieme alle docenti di inglese e musica; infine, tutte le classi con la docente di cittadinanza e costituzione hanno affrontato il tema, sensibilizzando i ragazzi e la loro coscienza, invitandoli a diventare cittadini attivi e consapevoli.

Se ognuno di noi, se ognuno di voi facesse quotidianamente delle piccole azioni che rispettino il mondo in cui viviamo, potremmo sperare di viverci ancora per molto molto tempo, lasciando una meravigliosa eredità ai nostri posteri.

#climateactionday

 

https://climateactionday.org/en/#!/home

FISICA IN MOTO

Sabato 23 novembre gli alunni delle classi 2^B e 2^D, accompagnati dai docenti Cervi, Stupazzoni e Casolari, si sono recati in visita alla Ducati di Borgo Panigale per partecipare al laboratorio "Fisica in moto" e per la visita allo stabilimento e all'annesso museo. Durante la mattinata hanno potuto sperimentare come funzionano alcune leggi della fisica applicate alla costruzione e al movimento delle due ruote, tra cui il principio di inerzia, il principio di azione e reazione, il concetto di attrito e di momento angolare, di leva vantaggiosa e svantaggiosa, diventando protagonisti di alcune coinvolgenti e istruttive esperienze sul campo che hanno permesso loro di comprendere meglio come dietro alla creazione di moto ci siano studio e rigorosa preparazione scientifica. Si sono cimentati nel montaggio e smontaggio di alcune parti del motore e hanno indagato come funzionano frizione e freni e come si trasmette il movimento. Dopo i laboratori ci si è trasferiti in fabbrica, l'unico luogo in Italia e nel mondo dove vengono assemblate circa 23.000 moto l'anno, e hanno osservato le linee di produzione che permettono la creazione del motore dei vari modelli in solo 1 ora e un quarto di tempo. Quindi hanno potuto vedere le varie fasi di assemblaggio del telaio e degli altri componenti, fino alla motocicletta completata e pronta per la spedizione. Durante le varie fasi di lavoro una serie di postazioni per test di vario tipo dei componenti assicura che vengano ridotti al minimo gli errori di falsi positivi e i test finali dei fumi e della tenuta su strada completano il delicato processo prove prima dell'uscita dallo stabilimento.

I ragazzi hanno poi visitato il museo Ducati, dove hanno potuto cavalcare alcuni modelli, come la Monster, la Multistrada, la Panigale e la Scrambler, e osservare come si è evoluta la storia di questa incredibile casa motociclistica dal 1926 ad oggi, vedendo da vicino tutti i modelli che hanno vinto dei gran premi, con brevi aneddoti riguardanti i campioni che le hanno guidate, in un viaggio nell'eccellenza del nostro territorio, celebre nel mondo per stile, performance e ricerca della perfezione.

 

UNA BELLISSIMA MATTINATA ALL’INSEGNA DELLA FISICA E DEL MADE IN ITALY

LA SETTIMANA DELLA GENTILEZZA ALLA SCUOLA SECONDARIA

Settimana della gentilezza – dall’11 al 17 Novembre 2019

 

La Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “Il Guercino” di Cento ha aderito e promosso attivamente la settimana della gentilezza 2019, che ha come data ufficiale il 13 Novembre, fu istituita a Tokyo nel 1998 e celebrata anche in Italia dal 2000.

Durante questa settimana alcune classi hanno affrontato il tema, riflettendo sull’importanza di quotidiani gesti, sorrisi e parole gentile che hanno l’immenso potere di alleggerire e rendere felici sia chi le compie sia chi le riceve. Sono state fatte attività pratiche, veri e propri esercizi di gentilezza come scrivere bigliettini con pensieri gentili in diverse lingue e metterli in una “scatola della gentilezza”, per poi leggerli alla fine della settimana. Inoltre, è stato creato un evento su piattaforma e-Twinning, per condividere e diffondere gentilezza tra i partners europei (link: https://padlet.com/susannafogli/iuctodeeinvx). Infine, sono stati letti e commentati passi tratti dal libro di R. J. Palacio Wonder, promotore di gentilezza per eccellenza. Davanti a questi stimoli i ragazzi si sono dimostrati sensibili e attivi al di là di ogni aspettativa, volenterosi e desiderosi di fare e ricevere gentilezza. Questo è un evidente messaggio di ottimismo che le future generazioni ci mandano e a cui dobbiamo rispondere con fiducia nei loro confronti.

Concludiamo con una frase di J. M. Barrie, autore del celebre libro Peter Pan, che scrisse: “Non dovremmo forse inventare una nuova regola di vita…cioè cercare di essere sempre un po’ più gentili del necessario?”.

I docenti della Secondaria di I grado Il Guercino,

 

Cento, 16/11/2019

9 NOVEMBRE 1989 - IL CROLLO DEL MURO DI BERLINO

L’Istituto Comprensivo “Il Guercino” ha risposto all’invito del Ministero dell’istruzione a ricordare gli eventi del 9 novembre di trent’anni fa. Come noto, con legge 15 aprile 2005, n. 61, la Repubblica italiana ha dichiarato il 9 novembre «Giorno della libertà», quale "ricorrenza dell'abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo”. Per promuovere l’ integrazione e incontro di persone e culture, in una prospettiva di consolidamento in Europa dei valori di democrazia e libertà, anche nelle nostre classi abbiamo voluto ricordare tale data.

 

A trent'anni da quel 9 novembre 1989 in cui si aprirono, per la prima volta, i posti di blocco che per tanti anni avevano separato Berlino Est e Berlino Ovest e dalla caduta di quel muro che era diventato il simbolo della guerra fredda e di un mondo diviso in due blocchi, anche i nostri ragazzi hanno svolto iniziative per ricordare quell'evento che ha cambiato la storia rendendoci più liberi e, al tempo stesso, più uniti. La classe 2C della Secondaria, ad esempio, in questi giorni ha assistito con partecipazione e emozione al film "Le vite degli altri" e ad alcuni documentari. Prossimamente sarà proposto anche il film "Torna a casa, Jimi!", sulle divisioni che ancora permangono ai giorni nostri. I ragazzi hanno poi prodotto alcuni brevi testi e poesie a tema, esprimendo la speranza di un futuro senza più muri.

A SCUOLA IN RETE CON CONFINDUSTRIA

Il giorno 8 novembre 2019 genitori, docenti ed educatori si sono incontrati per fare il primo resoconto della sperimentazione del Tempo Prolungato Potenziato realizzato dall’IC “Il Guercino” in collaborazione con Confindustria Emilia Romagna. Il progetto offre, oltre alla normali attività del tempo prolungato, lezioni con docente madrelingua inglese, attività settimanali di coding e progettazione  robotica e  attività di metodo di studio finalizzati alla esecuzione dei “compiti a casa” in orario scolastico. Confindustria, oltre a finanziare le attività aggiuntive, ha allestito un’aula-laboratoriale in cui effettuare le nuove proposte.

 

Il progetto si sta realizzando con soddisfazione da parte di docenti, genitori ed alunni e verrà riproposto anche per il prossimo anno scolastico.

PROPOSTA - SPORT INVERNALI

Viene proposta agli alunni delle classe seconde e terze della scuola secondaria un soggiorno in febbraio presso il comprensorio sciistico di Sappada (UD) con le seguenti attività:

 

-          soggiorno in pensione completa

-          servizio navetta da e per il comprensorio sciistico

-          corsi sportivi (snow volley, frisbee, snow fit...)

-          1 ingresso in piscina

-          intrattenimento con animazione serale

-          deposito sci

-          4 ore di sci o snowboard con maestro

-          Skipass

Gli alunni saranno divisi in tre gruppi:

-          Principianti assoluti

-          Intermedi

-          Avanzati

Le adesioni come da comunicazione 111 e 11 bis vanno inviate in segreteria o ai prof. Vallieri/Bregoli entro il 20 novembre 2019.

Cordiali saluti  Anna Tassinari

 

 

PER UNA CITTADINANZA CONSAPEVOLE

Sabato 19 ottobre 2019 una delegazione delle classi terze della scuola secondaria “Il Guercino” ha partecipato alla cerimonia d’onore per il conferimento del Premio Internazionale Daniele Po giunto alla tredicesima edizione che si è tenuta in Palazzo d’Accursio a Bologna. Il premio è stato assegnato a Juliana Lohar, attivista indiana da anni impegnata nella lotta contro lo sfruttamento e la prostituzione minorile, soprattutto delle bambine, per sottrarle a un destino di schiavitù proponendo progetti di recupero e riconoscimento della loro dignità di esseri umani e di reinserimento sociale. A seguito dei numerosi impegni dell’attivista non è stato possibile riceverla a scuola come negli anni precedenti è stato fatto con gli altri assegnatari del prestigioso premio,

L’attività rientra nella progettazione dell’area “Cittadinanza e Costituzione” che l’istituto porta avanti con diverse iniziative per sensibilizzare i ragazzi alle problematiche sociali in un’ottica di formazione di un cittadino consapevole ed attivo.

 

Si ringrazia Nedda Alberghini, Presidente de “Le Case degli Angeli di Daniele” che ci rende sempre partecipi in questa importante iniziativa.

LA BUSSOLA DELL'ORIENTAMENTO

Vari sono gli appuntamenti che l’Istituto ha organizzato con i genitori in vista delle scelte dell’istituto superiore che le famiglie dovranno effettuare a breve.

Si ricordano qui gli imminenti appuntamenti:

-          il 26 novembre 2019 dalle ore 14,00 alle ore 17,00 l’Istituto rimarrà aperto e accoglierà genitori e studenti per attività di orientamento scolastico “OPEN DAY” in uscita. In tale occasione i docenti referenti dei vari Istituti di secondo grado del nostro territorio incontreranno alunni e genitori per illustrare l’Offerta formativa ed i percorsi dei vari indirizzi scolastici. SOLO PER LE CLASSI TERZE

-          sabato 30 novembre 2019 dalle 9.30 alle 11.00 – Come aiutare i figli nella scelta della scuola superiore”. L’incontro si terrà presso i locali dell’I.C. “Il Guercino” di Cento, dove saranno presenti la referente del Servizio Informagiovani del Comune di Cento, dott.ssa Erika Bergamini e il dottor Alessandro Mazzini, che tratteranno i seguenti argomenti:

-          il momento della scelta;

-          indirizzi scolastici e I e FP sul territorio;

-          uno sguardo al mercato del lavoro.

      PER LE CLASSI SECONDE  E TERZE

 

 

Si ricorda che nella sezione ORIENTAMENTO del sito dell’istituto, sono inseriti tutti gli open day e le attività organizzate dagli istituti del territorio a fini orientativi.

FRIDAY FOR FUTURE

In concomitanza con le manifestazioni nell'ambito dei Fridays for Future - che hanno coinvolto ragazzi di tutto il mondo che chiedono azioni atte a prevenire il riscaldamento globale e il cambiamento climatico - anche il nostro istituto, nel suo piccolo, ha fatto sentire la propria voce.

 

Dall’infanzia, alla primaria e alla secondaria, e classi hanno riflettuto sui cambiamenti climatici e sul riscaldamento gobale, preparando disegni, cartelloni e slogan. Qui vediamo le class 1C,i 2C e 3C della Secondaria che,  completando un percorso iniziato alla fine dello scorso anno scolastico, hanno elaborato proposte e ideato slogan, riportandoli su cartelloni da esporre all'interno della scuola. Un'attività nata dai ragazzi stessi, nella convinzione che ognuno di noi abbia il dovere di dare il proprio contributo per cambiare il mondo e il diritto di chiedere a chi ci rappresenta l'impegno a garantire un futuro migliore.