IL GUERCINO

Menù Principale

Organigramma

Dirigenza

DSGA

U.R.P.

Amministrazione trasparente

Documenti

Regolamento d'Istituto, regolamenti vari e disposizioni

Privacy Policy

Iscrizioni

Attività dell'Istituto 2018/19

Plessi

** Comitato Genitori **

Materiali

I blog delle nostre discipline

PRIMARIA IL GUERCINO 2018-19

GIOCHIAMO A SCACCHI - PERCORSO GRATUITO FINANZIATO DA PON-FSE

Si è concluso sabato 18 marzo 2019 il modulo “Gli scacchi come la matematica” rivolto agli alunni della scuola primaria “Il Guercino”, all’interno del progetto PON “MIGLIORI-AMO-CI, finanziato dal Fondo Sociale Europeo, avviso 1953 del 21 febbraio 2017. Il modulo, attraverso il gioco degli scacchi, mira ad aumentare le competenze logico matematiche degli alunni e le competenze sociali di rispetti delle regole e dei tempi degli altri. L’istituto,grazie all'azione volontaria di un gruppo di genitori, ha precedentemente sperimentato un breve modulo di scacchi il sabato mattina. L'esperienza è stata molto positiva e per questo è stato proposto  questo  modulo più organico e finalizzato. Il gioco degli scacchi è visto in stretta relazione con gli apprendimenti matematici.Gli scacchi possono rivelarsi un importante strumento didattico per la rimozione di alcuni ostacoli all’apprendimento sia sul piano comportamentale, motivando all’impegno verso un progetto strategico scelto autonomamente, sia su quello delle connessioni logiche, favorendo soprattutto i rapporti di causa-effetto e le aperture del pensiero divergente pur nell'applicazione del pensiero convergente. In particolare, si ritiene che questo tipo di intervento possa essere valido supporto per lo sviluppo di competenze matematiche come declinate nei programmi PISA, cioè connesse ad un uso più ampio e funzionale della matematica, dove si richiede una applicazione nel riconoscere e formulare problemi matematici in varie situazioni (PISA 2003).  Gli incontri di due ore ciascuno sono avvenuti il sabato mattina nell'aula allestita grazie ai finanziamento del precedente Pon ambienti digitali ed è stato strutturato in obiettivi nell’area cognitiva, di formazione del carattere e di formazione della coscienza sociale. Obiettivi specifici del corso sono stati i seguenti:

-          Sviluppo concreto d i concetti teorico-pratici elementari del corso di primo livello per portare gli allievi ad una conoscenza abbastanza completa dei fondamenti non solo teorici del gioco;

-          Offerta di  uno strumento piacevole e impegnativo, che favorisca lo sviluppo del pensiero formale, la fiducia nei propri mezzi, il rispetto delle opinioni degli interlocutori, l'accettazione senza conflitto del confronto;

-           l'importanza della scrittura matematica nel piano cartesiano di ogni mossa effettuata;

-           calcolo rapido;

-          posizione di un punto nello spazio definito;

-           coordinamento di piu' punti nello spazio definito;

-          cenni di algoritmo (strategie);

-          controllo dell' esuberanza caratteriale a favore del pensiero moderato e strutturato;

-           ricerca dei numeri primi come singolarita' del proprio io pensante .

L’esperienza del gruppo non finisce qui. Infatti l’esperto che ha seguito questo modulo, il maestro federale Max Scagliarini, insieme alla tutor Anna Filomena Andreozzi accompagnerà le squadre volontarie formatesi a seguito di questa esperienza alla fase provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi – disciplina scacchi, che si terrà il 7 aprile 2019 a  Pontelagoscuro, in via Savonuzzi 54, presso Centro di Promozione Sociale “Il Quadrifoglio”. In bocca al lupo ai partecipanti.

 

 

SULLE ORME DI DON BOSCO: "CARDUCCI" E "IL GUERCINO" INSIEME

Giornate movimentate al Guercino e alle Carducci quelle del 21, 25 e 28 gennaio per le classi quinte grazie alla presenza di suor Elide.

Racconti, giochi, domande hanno trasportato i bambini nel 1800 per poi riportarli ai giorni nostri con la consapevolezza di avere un nuovo amico e maestro, Don Bosco.

Questi alcuni momenti dei lavori svolti...e le filastrocche composte:

 

Don Bosco in filastrocca

 

Don Bosco prete piemontese

con i bambini bisognosi era cortese.

Un sogno strano fece a nove anni

«Questo il tuo compito Giovanni:

da lupi in agnelli, questi giovani, dovrai trasformare

ma la forza non dovrai usare».

Di Maria Ausiliatrice si fidò

e l'amore ad usare cominciò.

Il teatro era per lui una passione

dove faceva divertire le persone.

La società dell'allegria fondò

e tanti amici in oratorio radunò.

Per i ragazzi in carcere un desiderio realizzò

e in gita nel bosco li portò.

Chiese anche a sua mamma Margherita

di condividere con loro la propria vita,

lei accettò

e da quel giorno i giovani curò.

Quando il pericolo lo assaliva

un cane grigio gli appariva

per difenderlo dal male

e la sua vita conservare.

Don Bosco, anche noi il tuo esempio vogliamo seguire

e senza timore, un cammino d'amore costruire.

 

VB “Guercino”

 

 

PROFUMO DI GESSETTI

Si sa quanto siano importanti per i bambini in età evolutiva la manipolazione, l’esperienza diretta di ciò che apprendono e la trasformazione di materiali che diano forma alla fantasia.

Stavolta però, a guidare in queste preziose attività i piccoli alunni della 1 A della scuola Primaria “Il Guercino”, abbiamo avuto delle guide d’eccezione, i ragazzi dell’Open Group!

Sin dal loro arrivo, abbiamo capito subito che avremmo trascorso una mattinata speciale ed è stato davvero così … I ragazzi e le educatrici che li accompagnavano, si sono subito messi a proprio agio presentandosi e raccontandoci tutte le attività che svolgono presso la loro associazione. Hanno poi voluto conoscere ogni bimbo, condividendo esperienze e socializzando istantaneamente.

Paola, l’educatrice di riferimento, ha spinto il timido Roberto a cantare per noi ma, la vera “star” del gruppo è stato Enrico, istrionico accentratore che ci ha intrattenuto con battute, scherzi e dimostrazioni pratiche di tutto ciò che impara grazie all’Open Group: dal canto, al ballo alla pratica di discipline sportive come il ju jitsu … tutti i piccoli spettatori sono rimasti piacevolmente rapiti e divertiti dalla sua prorompente personalità!

I bambini poi sono rimasti letteralmente incantati dalla semplicità con la quale una miscela bianca e liquida di gesso e olio di lavanda, si sia trasformata in un’oretta in bellissimi gessetti profumati da dipingere di mille colori! Hanno potuto pasticciare, sporcarsi, manipolare materiali e consistenze forse mai sperimentate prima ma, soprattutto, hanno avuto in dono il prodotto del loro lavoro, cosa della quale ovviamente, sono andati particolarmente fieri!

E’ stato bello e prezioso conoscere queste persone che, con semplicità, ci hanno regalato una mattinata davvero speciale ed un’esperienza di incontro che speriamo davvero si possa ripetere anche negli anni futuri.

 

 

                                                                            Tiziana Scimia

OPEN DAY

 PORTE APERTE ALLA SCUOLA PRIMARIA “IL GUERCINO”

Sabato 19 Gennaio, il cancello della Scuola Primaria “Il Guercino” insolitamente si è aperto alle ore 9.30. Un “Tempo pieno” dove si va a scuola dal lunedì al venerdì, che funziona anche il sabato? Qualche passante sarà rimasto incuriosito!!! Una SCUOLA, la nostra,  dove lavorano  con sinergia di intenti  all’unisono: dirigente, insegnanti, alunni, personale ausiliario e amministrativo con la collaborazione di genitori che condividono le linee guida e le molteplici attività formativo-didattiche proposte ogni anno in maniera innovativa e previste dal Pof dell’I.C.1. Una Scuola dove si trasmettono contenuti, ma non solo! Una scuola laboratoriale accogliente, dove si cresce, si impara ad essere un gruppo coeso, si apprendono e trasmettono valori e  in primis Motivazione e  Passione che sono l’Essenza della Vita. Anche quest’anno non ci siamo smentiti, il nostro OPEN DAY  è stato programmato con dovizia di particolari e nei giorni precedenti fervevano i preparativi e… tutti all’opera a preparare striscioni, dedicandoci ad attività di campitura con tecniche varie. Ognuno con  un proprio ruolo, nulla  lasciato al caso e il binomio “Idee e creatività” ha fatto da trait d’union in questa mattinata di accoglienza dei piccoli visitatori della Scuola dell’Infanzia e dei loro genitori. In tanti hanno partecipato…compresi i genitori accompagnatori dei nostri alunni, orgogliosi e pazienti che hanno saputo interpretare bene il loro ruolo di Tutor. Gli ospiti prontamente accolti all’ingresso hanno fatto un tour della scuola con diversi insegnanti: Laura Guandalini, Ignazio De Marco e Imma Fusco, la sottoscritta che ha intervistato e fotografato bambini e genitori ancora più emozionati dei loro figli. Il déjà vu di molti è stato piacevolmente colpito dai cambiamenti tecnologici dei locali della scuola, come la lavagna interattiva presente in ogni classe, il Coding, la presenza dei tablet e delle Bee-Bot chiamate da grandi e piccoli, affettuosamente “apine” e utilizzate in maniera pratico-ludica, come ha spiegato  operativamente il maestro Salvatore Dimilta e le colleghe Stefania Sandri e Anna Tinti.  I percorsi  con cerchi, birilli, cinesini.. predisposti da Tiziana Scimia, Dora Scarfato e Samanta Maccaferri hanno reso accattivante la nostra grande palestra. I piccoli visitatori sono stati  coinvolti nei vari laboratori che avevano come tema Il Riciclaggio.  Ornella Normanno, Renza Montanari, Giuliana Moruzzi e Grazia Ferioli li hanno supportati nel laboratorio “…A tempo di clessidra” assemblando  clessidre colorate. Nel laboratorio “Riciclo d’autore” Gloriana Roncarati, Claudia Dossi, Laura Riviello, Donatella Gabrielli hanno realizzato con i bambini delle cornicette-portaritratti con bastoncini di legno,  farfalle con cucchiai di plastica e “avanzi” di cartoncini colorati. Nel laboratorio di “Musica e Riciclo” i tutor della 4^A e 4^B con Sabrina Dallari, Annalisa Costa, Mara Bregoli, Sara Selleri, Chiara Viaggi, hanno dato ritmo all’Open Day costruendo piccoli strumenti musicali: maracas, tamburelli, fisarmoniche, flauti, con cannucce, cartoni, tappi di bottiglie, bicchieri di plastica… I miei alunni si sono prodigati nell’aiutare gli ospiti, ma anche nel costruire gli strumenti da tenere in classe come souvenir da utilizzare.. nell’ora di musica. Nel laboratorio “Dalla bottiglia al fiore” Claudia Grassilli, Elisa Palazzolo, Rosa Lamborghini, Maria Rausa e Teresa Barra, riciclando in maniera creativa bottiglie di plastica di varie dimensioni hanno realizzato fiori variopinti…dando un “tocco” di colore. Non poteva mancare il laboratorio in lingua inglese “Recycling” in cui Giusi Cavallo e Luca Aiello hanno presentato il lessico attraverso flashcards a tema ( paper, plastic, glam..) e gioco del memory. Molti nostri alunni durante la mattinata erano impegnati nel corso di alfabetizzazione e in quello degli scacchi e al termine, per la par condicio, la nostra collega-“traghettatrice” Maria Pellecchia, li ha accompagnati  dalla Scuola Media alla Primaria varcando la porta del corridoio. Il tempo è volato via tra curiosità, allegria e visi solari. Adesso non ci resta che ringraziare e attendere i piccoli visitatori che diventeranno i nostri futuri alunni a settembre nell’anno scolastico 2019-2020.

 Open Day = festa ricca di emozioni a cui tutti hanno partecipato attivamente.

 

                                                                                                  IMMA FUSCO

LA GIORNATA DELLA MEMORIA DEI PIU' PICCOLI

Il 27 Gennaio in tutte le Scuole d’Italia si celebra la GIORNATA DELLA MEMORIA o della SHOAH che in lingua ebraica significa “CATASTROFE, DISASTRO”. Con la Legge 211 del 20 luglio 2000, art..1 “La Repubblica Italiana riconosce il giorno 27 Gennaio, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah, cioè lo sterminio del popolo ebraico, la loro prigionia, deportazione, persecuzione e morte, le leggi razziali…”. Nell’art.2 si precisa che in occasione di questa giornata le scuole di ogni ordine e grado possono organizzare commemorazioni, iniziative, incontri e attività per riflettere su quanto è accaduto e per RICORDARE un tragico periodo della storia, affinché non possa più accadere, perché per usare le parole di Primo Levi “SE COMPRENDERE E’ IMPOSSIBILE, CONOSCERE E’ NECESSARIO”. Le classi delle scuole dell’I.C.1 ogni anno affrontano con molta sensibilità l’argomento, partecipando ad incontri, ascoltando testimonianze toccanti dei sopravvissuti all’Olocausto e svolgendo nell’aula con i propri insegnanti attività interdisciplinari, finalizzate all’approfondimento e alla riflessione sulla Shoah. L’intento è quello di far sì che anche dei bambini della scuola primaria  prendano consapevolezza di quanto accaduto ed il ricordo delle vittime, soprattutto di bambini come loro, a cui è stato però negato il “Diritto alla Vita”, rimanga sempre vivo nel tempo. A ottant’anni dall’emanazione delle leggi razziali e in occasione della Presidenza Italiana 2018 dell’International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA), il Ministero dell’Istruzione ha prodotto, in collaborazione con RAI e Larcadarte, uno special in animazione, primo in Europa sulla tematica della Shoah,  “La stella di Andra e Tati”, dedicato alla storia delle sorelle Andra e Tatiana Bucci. E’ stato possibile reperire lo special trasmesso su RAI Gulp, sulla piattaforma RAI Play per una visione on demand, previa registrazione, utilizzando il maxi schermo della Lim di classe che ha permesso di veicolare la tematica in modo innovativo, con il supporto dell’animazione. Tale visione è stata proposta in diverse classi, sia del plesso “Il Guercino” che del plesso “Carducci”. I bambini si sono commossi nell’ascoltare il racconto della storia delle sorelle Bucci, di 4 e 6 anni, deportate ad Auschwitz Birkenau, attraverso una trama dove si intrecciava il loro passato indelebile e le vicende di una classe di ragazzi dei nostri giorni, in gita d’istruzione con la loro insegnante, nell’analogo campo di concentramento. Dagli occhietti lucidi degli alunni trapelava la forte emozione provata, il loro sforzo di immedesimazione e ascoltando commossi le parole della canzone“Auschwitz” dei Nomadi:”..io chiedo come può l’uomo uccidere un suo fratello e quando sarà che l’uomo potrà imparare a vivere senza ammazzare..”,si sono soffermati in silenzio a riflettere, preoccupati per il mondo di domani. La lettura di alcuni passi del “Diario di Anna Frank” ha offerto spunti per cogliere le caratteristiche salienti del diario come  tipologia testuale narrativa che rivela la parte intima dell’autore e le parole di Anna hanno ridato fiducia ai bambini: “Vedo il mondo che si trasforma gradualmente in una terra inospitale, posso percepire le sofferenze di milioni di persone, ma se guardo il cielo lassù, penso che tutto tornerà al suo posto, che anche la crudeltà avrà fine e ritorneranno la pace e la tranquillità.”

E ALLORA… RICORDIAMO, PER NON DIMENTICARE, PERCHE’ CERTI ORRORI NON SI RIPETANO PIU’!!!

(nelle foto la classe IV A)

                                        Imma Fusco

 

CONTINUITA' CON L'INFANZIA

Tutti a scuola!

 

Durante la scorsa settimana qui al Guercino abbiamo ricevuto degli ospiti speciali … nell’ambito del Progetto Continuità fra la scuola Primaria e la scuola dell’Infanzia, le classi prime del nostro Istituto hanno accolto i bimbi di cinque anni delle scuole Dante Alighieri e Antonio Giordani.

Sono state due mattinate intense e ricche di emozioni per i piccoli ma anche per i grandi! Appena arrivati, i nostri minuti ospiti hanno fatto un tour della scuola, andando alla scoperta di spazi nuovi e visi amichevoli; poi, una volta giunti nelle classi prime, sono stati accolti con giochi di conoscenza reciproca ed una canzoncina sui numeri dedicata dai grandi ai loro futuri compagni di scuola.

Una lunga merenda tutti insieme ha poi dato modo di “allentare”  la tensione e l’eccitamento accumulati per questa esperienza tanto importante ed ha offerto ai grandi l’occasione di mostrare tutti i loro bellissimi giochi di classe, da poco ricevuti da Babbo Natale in persona!

Conclusosi l’intervallo, è arrivato il momento di lavorare “sul serio”! gli alunni di sei anni hanno così guidato ed aiutato i piccoli a costruire il Contadita, uno strumento utile e divertente che potrà essere un giocoso ausilio ai futuri studenti nell’apprendimento delle cifre numeriche. Questo è stato il momento più bello perché i grandi, investiti del ruolo di maestri, hanno sostenuto ed accompagnato i loro nuovi amici con grande serietà e generosità; i piccoli, per conto loro, hanno potuto verificare che alla scuola Primaria si imparano tante cose nuove e divertenti ma, soprattutto, che l’unione fa la forza!

Al termine delle due mattinate, felici di portare con sé un simpatico e utile “lavoretto”, i bimbi della materna sono tornati nelle loro scuole salutandoci con un grande e caloroso “Arrivederci!”.

 

 

Gli insegnanti delle classi IA e IB

FESTE DI AUGURI PER SERENE FESTIVITA' E BUON 2019!!!

E’ giunto finalmente il Natale! L’ultima settimana di scuola è stata frenetica e suggestiva per tutti… e nelle classi della Scuola Primaria “Il Guercino” si è creata una magica atmosfera tra: canti natalizi, addobbi per l’aula, albero alternativo, lavoretti e manufatti creativi, realizzati con entusiasmo e attività didattiche linguistiche mirate: poesie, acrostici, calligrammi e letture inerenti al significato del Natale. Venerdì 21 Dicembre nelle ore pomeridiane gli  alunni del plesso  hanno festeggiato  scambiandosi gli auguri di Natale, condividendo con le insegnanti  un emozionante momento di festa tra canti del repertorio natalizio che spaziavano dal “Ballo di Babbo Natale” a “Jingle Bells Rock”, da “A Natale puoi” a “Buon Natale a tutto il mondo”, cantando e guardando video, ballando, recitando poesie, accogliendo con gioia e curiosità i regali che il generoso BABBO NATALE ha lasciato quest’anno davanti alla porta di ciascuna delle 12 classi della Primaria “Il Guercino”. I bambini tutti meritevoli e curiosi hanno apprezzato e scartato  i regali repentinamente. Che felicità trapelava dai loro occhi guardando e sperimentando a gruppi, i diversi giochi di società che utilizzeranno durante la “ricreazione” nei freddi pomeriggi invernali, imparando a  condividere e rispettare le regole del gioco, consolidando l’uso del testo regolativo. Poi dopo la fase del gioco…merenda per tutti: pizza, gnocco, torte, cioccolate e bibite..e la festa continua a ritmo di musica tra baci e abbracci. Alle 16.20 al suono della campana pronti in fila ad uscire da scuola, orgogliosi con il loro “lavoretto” tra le mani, frutto di fatica e creatività, gli alunni si avviano all’uscita..che le vacanze inizino pure !!! C’è qualcuno però che piange e si commuove perché non vedrà le proprie insegnanti,  punti di riferimento e i compagni per tutta la durata delle vacanze..troppo lunghe!!!! Dulcis in fundo: intense emozioni  toccano le corde dei cuori di insegnanti e scolari!!! Ma, non temete bambini, ci rivedremo il 7 Gennaio 2019, pronti a continuare il percorso iniziato nella classe prima, per alcuni iniziato nel  corrente anno scolastico, felici di stare insieme e sempre motivati ad apprendere. Con le immagini di alcuni momenti salienti di questo lieto evento la 4^A, a nome di tutto l'istituto, augura a tutti: Dirigente, insegnanti, alunni, personale dell’I.C.1 di trascorrereFESTE SERENE e un grazie sincero va ai genitori sempre collaborativi che hanno permesso la realizzazione di questo lieto momento di condivisione.       BUON 2019  A TUTTI !!!

 

                                                                                                         IMMA FUSCO

 

E ora...CRONACA DELLE "CARDUCCI"

 

Alle scuole Carducci è arrivato Babbo Natale. Ha parcheggiato la sua slitta lontano, nel verde, e mentre le renne brucavano, Babbo Natale ha sorpreso tutti i bambini.

Ha parlato loro, dato consigli e con allegria ha ascoltato le loro poesie e i loro canti.

Momento delizioso che rimarrà a lungo tra i ricordi dei bambini. Tutte le classi hanno festeggiato questo momento con addobbi, con realizzazione dei classici "lavoretti" da portare a casa e con gli addobbi delle aule. Un complimento particolare alla classe V F che ha realizzato il dipinto riprodotto nella prima diapositiva

 

Auguri di Buon Natale...e felice 2019

 Anna Rita Diozzi

 

UN POLIZIOTTO PER AMICO - CITTADINANZA E COSTITUZIONE - I NOSTRI PERCORSI PER LA LEGALITA'

IL POLIZIOTTO, UN AMICO IN PIÙ

 

Nell’ambito del progetto di Educazione alla legalità “Il Poliziotto un amico in più”, la Questura di Ferrara ha organizzato da quest’anno delle “visite guidate” rivolte ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Le insegnanti delle classi 5^ A e 5^B del Guercino hanno accolto subito l’invito e in due giornate differenti hanno accompagnato gli alunni in questa nuova esperienza. Le classi sono state accolte con entusiasmo dal Commissario Nicola, il quale attraverso la proiezione di un filmato ha spiegato ai ragazzi l’organizzazione e le varie Specialità della Polizia di Stato; successivamente ha risposto con estrema disponibilità alle tante curiosità e domande degli alunni presenti. Un momento entusiasmante per entrambe le classi è stata la possibilità di vedere gli automezzi e di provare i dispositivi in dotazione alla Polizia di Stato. Altra occasione che ha catalizzato l’attenzione dei ragazzi è stata la visita alla Polizia Scientifica, dove il personale addetto ha spiegato le tecniche utilizzate per la rilevazione delle impronte e di altri accertamenti come il “fotosegnalamento”. Siamo riusciti anche ad entrare nella Centrale Operativa dove gli alunni hanno potuto interagire col personale, parlando via radio con gli agenti, sperimentando così le procedure di emergenza del 113.

 

Le mattinate si sono concluse nella bellissima sala Ovale dove il Questore Dott. Giancarlo Pallini ha salutato i ragazzi consegnando loro un presente significativo che ricordi loro l’importanza del rispetto delle regole e la professionalità del personale di Stato pronto ad aiutarli e ad essere un punto di riferimento importante per la sicurezza di tutta la cittadinanza. Maria Pellecchia

L'AULA ALL'APERTO

I bambini della 3°C Primaria “Il Guercino”, si sono associati al PANDA CLUB del WWF e hanno iniziato il loro percorso di piccoli esploratori dell’ambiente circostante. In preparazione all’uscita al Percorso Vita le insegnanti hanno illustrato sulla LIM, utilizzando Google Maps ,la strada che i bambini avrebbero intrapreso per raggiungere la meta invitandoli a riportare sul loro taccuino la mappa del Percorso Vita vista dall’alto. Durante l’osservazione attenta del cortile della scuola e del Percorso Vitagli alunni hanno annotato sul taccuino le loro scoperte e raccolto “pezzi”di natura (gusci,corteccia,foglie,ricci,lombrichi,pigne,sassi,radici…).Questo ricco bottino è stato utilizzato per ricreare in classe un angolo autunnale da poter osservare. E l’esperienza continua

 

                                         Giuliana Moruzzi e Renza Montanari

UN PREMIO ALLE NOSTRE SCUOLE PRIMARIE "IL GUERCINO" E "CARDUCCI"

                                   PREMIAZIONE…STRATOPICA

“IN VACANZA NEL TEMPO CON GERONIMO STILTON”, è l’accattivante titolo del progetto didattico svoltosi in ottobre, proposto dal Centro Commerciale Bennet di Cento che tanto ha incuriosito e coinvolto gli alunni delle Scuole Primarie dell’I.C.1 . Nei due incontri laboratoriali i piccoli “storici”sono stati condotti in un affascinante viaggio nel tempo accompagnati  dallo stratopico giornalista Geronimo, partendo a bordo di un camper virtuale ( i miei alunni lo hanno illustrato nel cartellone, rappresentandosi... pronti a partire per un’avventura..stratopica), alla scoperta del meraviglioso mondo degli Egizi per conoscere tradizioni, usi e costumi di epoche lontane, ma…affascinanti. Un bel salto…per arrivare nel mondo dell’antica Roma incontrando personaggi storici come Leonardo Da Vinci e Cristoforo Colombo, trasformatisi per gli alunni di 4^A in : SFIN-GERONIMO, ROMANO-STILTON, MONNA LISA-STILTON e COLOMBO STILTON. Il “Viaggio nel tempo”è stato  realizzato secondo una modalità ludico-didattica, attraverso giochi di squadra e gare (domino, twister..), stimolanti per suscitare interesse, curiosità e motivazione attraverso apprendimenti per scoperta. Gli alunni della Primaria “Il Guercino”

(classi: 3^A/3^B/ 4^A/4^B/5^A/5^B) e quelli della Primaria “Carducci” (classi:1^E/1^F/1^C /3^E /3^F/ 5^E/5^F), si sono impegnati con un coinvolgimento attivo realizzando elaborati.. stratopici,esposti nella mostra presso la galleria del Bennet, terminata domenica 11 novembre con una premiazione ed un momento di festa …insieme a GERONIMO STILTON che ha accolto i bambini euforici a ritmo di musica.. Sono stati tutti molto bravi, alunni e insegnanti coinvolti, ma ha vinto una sola classe per ogni Scuola  Primaria di Cento e zone limitrofe. Per “Il Guercino” , la classe 3^B si è classificata al secondo posto tra le classi terze, quarte e quinte,  vincendo un buono spesa da 300 euro per l’acquisto di materiale scolastico e per il plesso “Carducci” si è classificata al secondo posto , la classe 1^F  tra le classi prime e seconde,  vincendo un analogo buono spesa. Essendo poco cospicuo il  premio di partecipazione per le classi che hanno realizzato il cartellone, in maniera creativa, utilizzando tecniche diversificate,  le ins. della 3^B: Giuseppina Cavallo e Ornella Normanno hanno in maniera altruistica  rinunciato alla metà del loro premio…e magicamente…il buono per   ognuna delle 5 classi del “Guercino” è salito a 50 euro. Un atto di generosità all’insegna della CONDIVISIONE perché ” TUTTI PER UNO, UNO   PER TUTTI”  è il motto della nostra scuola!!!!   

Ringraziamenti doverosi e congratulazioni a tutti  perché stavolta non ci sono vinti, ma solo VINCITORI !!!

 

                                                                                                           IMMA FUSCO

IN VACANZA CON GERONIMO STILTON: PRONTI, PARTENZA e… VIAAAA

I ragazzi della VA e VB della scuola primaria “Il Guercino” ripartono con le loro insegnanti per un viaggio in compagnia del testimonial d’eccezione: Geronimo Stilton.

Una navigazione nel tempo, ripercorrendo periodi del passato insieme a tanti personaggi storici che li hanno motivati ad apprendere.

Gli alunni hanno scoperto ed approfondito le tematiche presentate in un percorso a tappe, in un dialogo divertente e giocoso con il personaggio e il suo mondo.

Si sono cimentati con grande entusiasmo in attività ludico-didattiche partendo dall’antico Egitto con una crociera sul Nilo, incontrando Il faraone Ramses il Grande e le mummie dentro i loro sarcofagi; banchettando a Roma con il generale Giulio Cesare fino ad arrivare a Firenze per conoscere Lorenzo il Magnifico ed il grande genio del Rinascimento Leonardo Da Vinci.

Le classi partecipanti al percorso educativo incontreranno lo stratopico giornalista in una festa finale al Centro Commerciale. In occasione, ci sarà la presentazione di tutti gli elaborati svolti dai bambini con la relativa premiazione.

A seguito merenda da “rosicchiare” per tutti i partecipanti.

Palazzolo M. Elisabetta

 

 

 

AVVIO MODULO PON COMPETENZE DI BASE "GLI SCACCHI COME LA MATEMATICA"

Si presenta il progetto di potenziamento logico matematico ”GLI SCACCHI COME LA MATEMATICA- PON COMPETENZE DI BASE – MIGLIORI-AMO-CI, rivolto agli alunni delle classi IV e V della primaria "Il Guercino".La finalità del progetto   è di portare i bambini ad un approfondimento delle competenze logico matematiche attraverso il gioco degli scacchi che consente anche di migliorare le capacità di concentrazione e il rispetto delle regole e degli altri.

Risultati attesi

Con questo progetto ci aspettiamo che i bambini maturino via via le competenze per la conoscenza e il rispetto dell’altro e delle regole e potenzino le abilità logico matematiche con strategie diverse dalla didattica tradizionale.

Organizzazione:

Le ore del progetto sono 30 suddivise in 15 incontri di 2 ore ciascuno Il sabato dalle 10.00 alle 12.00. L’inizio delle attività sarà il 10.11.18. La frequenza è obbligatoria, in quanto le assenze portano ad una decurtazione del fondo assegnato.Il modulo sarà tenuto da un esperto esterno, Max Scagliarini e dalla docente interna Andreozzi Anna. Il corso si svolgherà nell’aula multimediale della scuola secondaria.

Da riconsegnare entro il 31-10-18 insieme alla documentazione in allegato debitamente compilata e e alla fotocopia del documento di identità di entrambi i genitori al personale collaboratore del plesso.

                                                                                                                       Il dirigente scolastico

                                                                                                                                 Anna Tassinari

Il sottoscritto ………………………………………….. genitore di ………………………………

Classe…………… iscrivo mio figlio/a al progetto extrascolastico a frequenza obbligatoria PON “Gli scacchi come la matematica” .

Cento ………                                                                                       Firma